I cibi che aiutano a rimanere incinta: ecco la dieta per la fertilità

Quando si desidera rimanere incinta anche la dieta può fare la sua parte: ecco i cibi che aiutano la fertilità.

Quando si vuole rimanere incinta anche l’alimentazione gioca una parte importante in tale processo. La fertilità, infatti, è stimolata anche dalle giuste condizioni fisiche come un peso corretto e l’apporto dei nutrienti essenziali.

cibi rimanere incinta
Fonte: Canva

Quindi vita sana, dieta e peso giusto sono tutti fattori che aiutano a rimanere incinta. Mangiare i cibi giusti, poi, può essere di aiuto. Un’alimentazione sana è sicuramente preferibile quando si cerca un bambino.

Scopriamo allora quali sono i cibi che aiutano a rimanere incinta, quelli che invece dovremmo evitare, e i passi da compiere per stimolare la fertilità per raggiungere l’obiettivo.

Ecco i cibi che aiutano a rimanere incinta

Finalmente abbiamo deciso di voler provare a rimanere incinta e allora cerchiamo di massimizzare tutti gli sforzi per raggiungere l’obiettivo. Anche se è sempre bene farlo in maniera rilassata, senza prenderla troppo di punta, altrimenti si finisce per sortire l’effetto contrario, possiamo aiutarci anche con l’alimentazione.

cibi rimanere incinta
Fonte: Canva

Forse non tutti sanno infatti che alcuni cibi possono stimolare più l’ovulazione aumentando così le possibilità di concepimento. Ma non solo, dobbiamo anche tenere a mente che è importante tenere sotto controllo alcuni fattori come il peso corporeo ad esempio o lo stress.

Quando si desidera un bambino è importante che il nostro peso sia nella norma. Essere sovrappeso o al contrario sottopeso può essere un problema. Nel primo caso, in particolare, il ciclo mestruale si può alterare e questo può portare ad un’alterazione dell’ovulazione e quindi ad infertilità.

Essere in sovrappeso poi può portare anche ad una difficoltà di un’eventuale impianto nell’utero così come all’insuccesso delle tecniche di riproduzione assistita. Ecco perché la dieta in questi casi diviene fondamentale.

Premesso che è opportuno non affidarsi al fai da te ma consultare sempre il parare del proprio medico scopriamo quali sono i cibi che possono aiutarci a rimanere incinta.

1) Scegliere i carboidrati giusti. Intanto, è bene sapere se si soffre o meno di celiachia, in molti casi essa non è diagnosticata ed assumendo glutine nella dieta si hanno meno possibilità di fecondazione. Sgomberato il campo dai dubbi possiamo assumere i carboidrati, tra cui pasta e pane, meglio ancora se integrali, come prevede la dieta mediterranea, nelle opportune quantità. Importante è inoltre cercare di non creare picchi di insulina nell’organismo e questo significa scegliere fonti di carboidrati con un basso indice glicemico, come appunto quelli integrali. Da ridurre poi il consumo di zucchero, quello che ad esempio mettiamo nel caffè o nei dolci.

2) Assumiamo cibi ricchi di Omega-3. Tale sostanza aiuta la fertilità migliorando l’ovulazione. Esistono studi in merito secondo cui le proprietà degli Omega-3 favoriscano l’impianto dell’embrione in utero. Li ritroviamo in diversi alimenti tra cui pesce, specie quello grasso come salmone, sgombro, tonno, e tutto quello azzurro in generale. Meglio scegliere quello di taglio più piccolo perché meno ricco di mercurio. Inoltre, non dimentichiamo che gli Omega-3 sono contenuti anche nei semi oleosi e nella frutta secca come noci o semi di lino.

3) Carne bianca. Tra le varie tipologie la carne bianca come pollo o tacchino è preferibile rispetto a quella rossa, che nella dieta mediterranea è pur sempre consentita però per un massimo di due volte alla settimana.

4) Sali minerali. In particolare magnesio, calcio, zinco e ferro. Il magnesio tiene sotto controllo i livelli di stress e lo troviamo nella frutta secca, legumi e cereali. Ferro e zinco riducono il rischio di anemia e aiutano la motilità degli spermatozoi.

5) Acido folico. Stimola la crescita cellulare, e spesso viene dato dal medico alle donne in gravidanza o anche prima del concepimento. Esso aiuta a prevenire eventuali difetti nello sviluppo del feto e migliora la qualità dei follicoli ovarici. Tra gli alimenti ricchi di acido folico troviamo: tuorlo d’uovo, ceci, fagioli, fave fagiolini, cavoli, asparagi, carciofi, spinaci, bietola e rucola.

6) Sale iodato. Se è carente, lo iodio, può associarsi ad una fertilità ridotta.

7) Vitamine A, gruppo B e C. Nello specifico la A aiuta la spermatogenesi e la troviamo nelle carote, e più in generale nella frutta e verdura di colore rosso, giallo e arancione. La vitamina B, specie la B9, acido folico, e la B12 sono nei cibi di origine animale. Mentre la C funziona da antiossidante ma non bisogna esagerare (qui trovi gli effetti collaterali) altrimenti può asciugare il muco cervicale, assumendone oltre 1000 mg al giorno.