Sei fan del pizzo? Ecco gli errori che dovresti evitare quando lo indossi

I capi in pizzo saranno alcuni dei must have di questa stagione, ma come indossarli senza commettere errori? Ecco qualche consiglio che ti potrà tornare utile.

Il pizzo è una vera e propria arte, c’è poco da fare. Non è per tutti, non è di tutti e quando lo si indossa abbiamo il dovere morale di farlo nel modo giusto.

Errori pizzo
Pinterest Photo

Era il 1400 quando esperte ricamatrici veneziane misero a punto questa tecnica ed ancora oggi, nel 2022, continuiamo a celebrarla.

E non solo, perché tecnicamente quest’anno il pizzo è tornato a dominare la scena (e, soprattutto le passerelle).

Sexy, affascinante, ma estremamente elegante, quest’arte ha conquistato davvero tutti quest’anno (più di prima).

Lo abbiamo visto sulle passerelle di Michael Kors, in cui sono divenuti massima espressione di eleganza e sensualità, ma anche su quelle di Philosophy, che ha scelto di collocarlo direttamente su un abito mini, ma anche Gucci, che invece ha scelto la sua declinazione lunga.

In ogni caso, tutti ci hanno mostrato quanto il pizzo sia capace di esaltare (quasi) ogni tipo di incarnato e quanto possa essere raffinato, ma anche sexy e, perché no, arrivare ad essere rock.

Sarà il fascino del vedo – non vedo, sarà quel tono malizioso che il pizzo ha, sarà la sua capacità di risaltare su tutto, quest’estate lo vedremo (probabilmente) sempre più spesso in giro.

Perfetto in tutti i colori, sappiamo anche che indossarlo non è sempre facilissimo. Quindi, come indossare il pizzo senza commettere errori? Te lo diciamo noi.

Ecco cosa non fare quando si indossa un capo in pizzo: 3 errori da evitare

Quando si indossa il pizzo commettere errori è facilissimo. Perché questo è un tessuto estremamente versatile e ne sottovalutiamo il potenziale, segregandolo a capo sexy e basta, quando in realtà ha millemila sfumature.

Errori pizzo
Pinterest Photo

Quindi il primo errore è credere che debba essere necessariamente chic: non è assolutamente così.

Il pizzo può diventare casual in poche – semplicissime – mosse. Basta abbinarlo a scarpe basse, come degli stivaletti, ma anche delle sneakers.

Allo stesso modo, possiamo abbinarlo ad una giacca di pelle, ma anche di jeans, per renderlo capo rock nel primo caso e pop nel secondo.

Il secondo errore quando si parla di pizzo è credere di poterlo indossare allo stesso modo sia che ci troviamo di giorno che di sera.

In realtà non è così (ma questo vale per quasi tutto i capi del mondo). Quando usciamo in pieno giorno vogliamo – e dovremmo – avere un’allure completamente differente rispetto a quella che vogliamo – e dovremmo – avere di sera.

Di giorno ricerchiamo la sportività, di sera la raffinatezza. E questo cambia tutto. Come fare quindi ad indossare il pizzo nei due diversi momenti della giornata?

Di giorno, ad esempio, possiamo indossarlo con un paio di anfibi ed una gonna di pelle, oppure con un chiodo e scegliere una versione trasparente, che sia sexy al punto giusto.

Allo stesso modo, potremmo scegliere un top in pizzo ed indossarlo con un jeans skinny, per smorzarne i toni. Oppure, se indossiamo una gonna in pizzo, possiamo scegliere un top a tinta unita.

Di sera invece vogliamo essere eleganti, ma possiamo anche osare con un look sensuale all’ennesima potenza. Ad esempio, potremmo scegliere un minidress completamente in pizzo con dei sandali con tacco a spillo adesso che siamo in estate.

Ma possiamo anche scegliere un abito lungo ed indossarlo con sandali flat e pochette ad esempio, un mix sofisticato ma al tempo stesso molto semplice.

Potremmo anche osare con dei leggins di pelle da indossare con un top tutto in pizzo e dei sandali con tacco alto, oppure giocare con le trasparenze.

Anche i pantaloni in pizzo sono un’ottima idea, soprattutto se abbinati con crop top e tacchi vertiginosi. Insomma, di sera possiamo osare quanto e come desideriamo.

L’ultimo errore quando si parla di pizzo è giocare con accostamenti sbagliati, sia in termini di tessuti che di colori.

Il pizzo sta bene con quasi tutti i tessuti, ma evitiamo di abbinarlo con lino e seta, ad esempio, perché darebbe vita ad un contrasto che non si incastra benissimo. Al contrario, invece, il pizzo è il migliore amico di voile e tulle, quindi con questo accostamento non sbagli mai.

In modo analogo, occhio anche ai colori che scegli: abbiamo detto che possiamo attutire l’eleganza sensuale del pizzo giocando a renderlo casual, ma non dobbiamo esagerare.

Ad esempio, un capo completamente in pizzo in colore neutro, starà benissimo con un altro capo in un altro tessuto anche dal colore acceso, ma non con uno multicolour.

Quindi va bene sperimentare con i colori, ma ricordiamoci sempre che quando parliamo di pizzo, parliamo di raffinatezza, quindi possiamo divertirci con lui, certo, ma senza esagerare.

In ogni caso, ecco anche degli errori di stile che invecchiano e, soprattutto, i segreti per evitarli.

Comunque abbiamo capito che il pizzo sta bene su tutto (ma possiamo stare meglio senza commettere errori quando lo indossiamo).