Come non ingrassare con l’aperitivo quando siamo a dieta: ecco i consigli giusti

Quando siamo a dieta l’aperitivo viene considera proibitivo per la linea: ecco i consigli giusti per farlo senza ingrassare. 

Ogni periodo dell’anno è buono per fare l’aperitivo. Un momento di svago e di relax in cui possiamo sorseggiare un calice di vino, prosecco, o un cocktail chiacchierando amabilmente con i nostri amici e spizzicando qualcosa.

aperitivo dieta
Fonte: Canva

Peccato che, se si hanno problemi di linea, questo momento di conviviale piacere, rischia di diventare un pericolo per il nostro girovita. Non solo, magari si sgarra e poi ci si lascia prendere anche dai sensi di colpa, vanificando tutto il piacere del fare un happy hour in compagnia.

Come fare allora a conciliare dieta e aperitivo? Scopriamo cosa scegliere di bere e di mangiare durante l’happy hour per non ingrassare e vivere questo momento di gioia in tutta serenità senza farsi attanagliare dai rimorsi.

Ecco come conciliare dieta e aperitivo

Con l’arrivo dell’estate fioccano inviti da tutte le parti. Il caldo fa aumentare la voglia di ritrovarsi e trascorrere qualche ora insieme di fronte ad un aperitivo. Sia che si vada in un bar, sia che si organizzi a casa poco cambia.

aperitivo dieta
Fonte: Canva

L’aperitivo in estate è praticamente all’ordine del giorno. Quando siamo in vacanza poi, in riva al mare, è ancora più piacevole. Ma come fare a non ingrassare con così tante opportunità di sgarro?

Non è semplice ma con un po’ di autodisciplina tutto si può fare. Rinunciare a stare in compagnia non è mai la giusta soluzione e allora dobbiamo trovare i sistemi per poter fare l’aperitivo senza però ingrassare, così come per mangiare dolci senza incrementare il peso. Ecco i consigli giusti.

1) Non arrivare affamato all’aperitivo. Spesso si fa poco prima dell’ora di cena o di pranzo, e allora c’è la possibilità che già si arrivi affamati all’aperitivo. Questo però può diventare molto pericoloso per la linea perché rischiamo di incamerare molto cibo calorico. Il consiglio è di consumare qualcosa che spezzi la fame prima, tipo della frutta secca, o uno yogurt bianco magro.

2) Scegliere cocktail analcolici o poco alcolici. In questo modo eviteremo molte calorie. Al bando i superalcolici, ovvero, quelle bevande con un contenuto di alcol etilico superiore al 21%. Da abolire anche le bibite gassate e quelle ricche di zuccheri. Possiamo optare per un bicchiere di vino bianco, prosecco, un Aperol o un Campari che hanno bassa gradazione alcolica. Ma meglio evitare di prenderlo ogni giorno. Altrimenti scegliamo degli analcolici con succo d’arancia, ananas, pompelmo, carota, evitando però ingredienti zuccherati. Qui scopri come preparare bevande analcoliche light. 

3) Stuzzichini ma solo quelli light. Uno dei maggiori pericoli per la linea è il buffet dell’aperitivo. Qui si trovano spesso cibi ipercalorici e ricchi di grassi. Fritti, tartine, e altri finger food a base di carboidrati come pizzette, sfogliatine, pasta, e via dicendo. Scegliamo invece le verdure, ad esempio bastoncini di carote, sedano, pomodori, zucchine e così via. Sono sazianti e ricche di fibre. Quindi ci levano l’appetito senza farci ingrassare. Altrimenti possiamo scegliere il sushi o degli spiedini a base di formaggio magro e frutta.

4) Riempiamo il piatto di verdure. Un altro consiglio per non cadere in tentazione è riempirsi il piatto di fresche verdure, almeno per metà. Un quarto lo dedichiamo ad alimenti proteici, ma sani, ad esempio tonno, sushi, formaggio magro, bresaola, e infine l’ultimo quarto mettiamo nel piatto qualche carboidrato, come una pizzetta, o un pezzettino di pane, o due grissini, in questo modo ci sentiremo comunque appagati senza però aver esagerato.