I tagli corti che le Over 50 potranno sfoggiare quest’estate

Ormai la primavera sta giungendo al termine e sta per arrivare l’estate, quindi ecco i tagli corti che potranno sfoggiare (soprattutto) le Over 50.

L’estate è ormai alle porte e per contrastare il caldo, i capelli che scendono lungo il collo non sono proprio l’ideale.

tagli corti Over 50
Pinterest Photo

Ecco perché moltissime donne stanno pensando di convertirsi – adesso che il caldo sta arrivando – alla filosofia del taglio corto.

Sì, perché di filosofia si tratta: puoi decidere da che lato stare. Puoi stare da quello degli hair cut lunghi, che si adattano perfettamente a tutte le forme del viso, restano sempre femminili, ma a volte peccano di originalità, oppure puoi spostarti da quella dei tagli corti, trendy, mai banali, adatti a chi non ha paura di sperimentare.

Questo vale a tutte le età, non esistono donne che non possano osare quando e come lo desiderano.

Ecco quindi alcuni tagli corti adatti soprattutto alle over 50 e che queste potranno sfoggiare quest’estate.

5 tagli corti dell’estate per le Over 50

Partiamo subito dicendo che tra i tagli corti migliori Over 50 non possiamo non citare il Pixie Cut.

tagli corti Over 50
Pinterest Photo

Trattasi di una reminiscenza del passato, nato negli anni ’20 e divenuto simbolo di voglia di avventure (stilistiche) non convenzionali, per entrare poi negli annali della moda hair.

Lo abbiamo visto in moltissimi film Hollywoodiani, sulla chioma, ad esempio, di Audrey Hepburn che lo sfoggiò in “Vacanze romane”.

Ma non solo, perché a renderlo rivoluzionario, versatile, trendy, ci pensò alla fine degli anni ’60 Mia Farrow con il suo taglio “a cinque punte” e da quel momento ha subito varie evoluzioni, ma non ci ha mai lasciato del tutto.

Oggi ne esistono tantissime declinazioni, sfumature, versioni. Quest’anno abbiamo assistito quest’anno ad un trionfo di questo taglio, sbarazzino, rock, giovanile.

Che sia sfilato oppure bombato, con frangia oppure senza, cortissimo oppure medio, è in assoluto il re dei look del 2022 ed è riuscito a surclassare – oppure quantomeno ad eguagliare – anche il più famoso bob.

Sì, perché il pixie cut può essere personalizzato ed essere cucito – pardon, “tagliato” – in base allo stile che si vuole avere, ai lineamenti, ai trend del momento.

Qualche esempio? Il taglio più lungo avanti e flat ai lati di Maria Borges, tanto per citarne uno.

In ogni caso il pixie cut ci piace perché è trendy e possiamo giocarci come vogliamo tra geometrie, equilibri (spesso precari), asimmetrie.

Ma quali sono i più adatti alle Over 50? Un esempio può essere il pixie cut sfilato con frangia messy. 

Richiede pochissimi sforzi per la manutenzione, è adatto a moltissimi tipi di viso e di capelli (anche a quelli mossi) e possiamo sfoggiarlo con fierezza.

Lo ha scelto nella sua versione voluminosa anche la supermodella Agyness Deyn che ha deciso di optare per la declinazione sfilata in un color ghiaccio.

Un altro esempio di pixie che è perfetto sulle over 50 è la versione undercut, cioè con rasature laterali.

Sbarazzino all’ennesima potenza, spettinato, rock, questo look è adatto alle donne che non hanno paura di osare e che fanno dei loro disequilibri il loro equilibrio.

Questa è infatti in assoluto la sua sfumature più estrema ma ovviamente anche questa non è vietata alle Over 50, ma che anzi con il suo essere così giovanile per definizione non farà altro che togliere qualche anno a chiunque lo indossi.

Altra declinazione di pixie cut è quello semplicissimo super short, sfumato, chic, sexy. Fa molti Halle Berry negli anni ’90 ed è ciò di cui hanno bisogno le donne che non hanno paura di dare un taglio drastico alla loro chioma.

Attenzione però: questo è un look decisamente estremo e non sta benissimo a tutte le donne. Quale viso riesce a valorizzare? Soprattutto quelli ovali, simmetrici e poi è sconsigliato su chi ha i capelli molto ricci.

Un altro taglio perfetto per le Over 50 quest’estate è il caschetto mignon, che potrà apparire a prima vista banale dopo la sfilata di Pixie appena avvenuta, ma non lo sarà mai davvero ed anzi resta sempre originale, femminile, glamour.

Prova a giocare sui colori, ad esempio, scegliendo una versione grigio perla, sarai così perfettamente al passo con i tempi e, al contempo, riuscirai a contrastare il tempo che passa.

Se proprio non vuoi osare con capelli corti e cortissimi, c’è anche una soluzione media per te: lo shag anni ’80. 

Lo abbiamo visto sulla chioma di Brigitte Bardot, ad esempio, ed oggi sta tornando piano piano in voga. In cosa consiste? In una scalatura ai lati e nella parte posteriore dei capelli.

In genere viene portato con la frangia e sta benissimo soprattutto su chi ha i capelli mossi, diventando così il taglio cool per eccellenza. Non importa quanto sia lungo, perché esistono versioni corte, medie e lunghe, quindi ognuna può scegliere quella che preferisce.

Quello che è certo è che rispetto agli hair cut precedenti, questo è un passaggio meno strong alla filosofia del corto.