Stitichezza in vacanza: cause e rimedi

Con l’arrivo della bella stagione si torna a pensare alle vacanze estive e in molti non vedono l’ora di partire per trascorrere un soggiorno di relax al mare. C’è però un problema che può arrivare a rovinare l’intera vacanza ed è la stitichezza: disturbo molto frequente quando si viaggia, che colpisce anche coloro che normalmente vanno di corpo in modo regolare. Non è raro infatti che la stipsi compaia proprio durante le ferie, ma perché questo accade? E soprattutto, in che modo porvi rimedio e salvare le vacanze? Scopriamolo insieme.

Stitichezza in vacanza: quali sono le cause?

Chiamata spesso stipsi da viaggio, questa problematica interessa moltissime persone e infatti sono diversi coloro che prima di partire per le vacanze si mettono alla ricerca di rimedi contro la stitichezza da mettere in valigia. Quali sono però le cause di questo disturbo? Perchè colpisce proprio quando si è in viaggio e riguarda anche quelle persone che solitamente non presentano problematiche di questo tipo?

Le cause della stipsi in vacanza sono legate al cambiamento delle abitudini ma anche a fattori ambientali sui quali è pressoché impossibile agire. La difficoltà ad andare in bagno può infatti dipendere dal clima differente, dall’alimentazione che cambia quando ci si trova in un altro contesto ma anche da ragioni prettamente psicologiche. In molti infatti non riescono ad evacuare regolarmente perché si sentono a disagio in un bagno che non è il proprio, dunque subentra una certa componente ansiogena.

Riuscire a prevenire la stitichezza da viaggio è molto difficile, ma fortunatamente esistono dei rimedi che consentono di fare fronte a questo problema ed evitare di stare male, compromettendo le proprie vacanze.

Stitichezza in vacanza: i rimedi più efficaci

Come contrastare la stitichezza in vacanza? Sicuramente la cosa migliore da fare è mettere in valigia dei lassativi dall’effetto blando, come quelli osmotici ad esempio che hanno un’azione delicata e agiscono ammorbidendo le feci. Da non confondere con i purganti, che sono molto più forti e possono provocare anche coliche e mal di pancia, questi prodotti rappresentano dei veri e propri alleati per contrastare la stipsi mentre si è in vacanza ed evitare di trovarsi con un addome gonfio e dolorante.

Un altro rimedio utile, che conviene sempre avere con sé, sono le classiche supposte di glicerina. A differenza dei lassativi, non vanno assunte per via orale e non hanno alcun tipo di controindicazione. Una volta applicate svolgono un’azione pressoché immediata e permettono di espellere le feci nel giro di pochi minuti. Se tuttavia la stipsi è particolarmente ostinata ed il problema non è legato solamente allo stimolo, le supposte potrebbero non essere sufficienti.

Assolutamente importante quando ci si trova in vacanza e si soffre di stitichezza è cercare di mantenere alcune buone abitudini, come per esempio quella di bere molta acqua onde evitare la disidratazione, che determina anche un indurimento delle feci.

Per quanto riguarda infine l’alimentazione, può essere utile mangiare alcuni frutti dall’effetto lassativo come ad esempio le prugne, i kiwi, le pere, l’uva ed i fichi freschi. Oltre a contenere buone dosi di acqua, permettono di andare in bagno con maggior facilità.