I single vivono meglio, ecco perché la felicità coniugale non esiste

I single vivono meglio e sono più felici, a confermarlo è uno studio scientifico. La felicità coniugale in realtà non esisterebbe.

Pensavi che l’essere umano fosse fatto per la vita di coppia? Quello che stiamo per rivelarti stravolgerà questa convinzione. Secondo uno studio non solo la felicità sarebbe in tasca ai single, ma la felicità coniugale sarebbe una chimera.

coppia felicità
Photo Canva

Un diktat sociale ci ha sempre fatto credere in determinati fasi obbligatorie della vita, studiare, diplomarsi, lavorare, sposarsi, mettere su famiglia. Un piano che non è molto in voga tra i giovani che sembrano avere diverse inclinazioni e vivere bene anche senza convolare a nozze. Il rifiuto di pianificare la propria vita probabilmente è il risultato dei tanti fallimenti che questo piano ha generato. Tra coloro che si sono sposati si contano tantissimi divorzi. Questi matrimoni falliti allertano e spingono molte persone a non avventurarsi in questo progetto coniugale che sembra altamente pericoloso e arduo.

Perchè restare single è garanzia di felicità?

Restare single e scegliere di non contrarre matrimonio non significa restare single per tutta la vita, significa di scegliere di avere relazioni significative e di mantenerle solo fono a quando queste generano felicità.

single felici
Photo Canva

Questo modo di pensare non viene approvato dalle persone tradizionaliste tuttavia uno studio recente sembrerebbe confermare con l’idea che il rifiuto del matrimonio sia una chiave di felicità.

Lo studio in oggetto è stato condotto da uno psicologo e ricercatore americano che ha concluso che coloro che scelgono il celibato, nubilato avrebbero una vita qualitativamente migliore e più soddisfacente rispetto alle persone sposate.

Le conclusioni dello studio supervisionato dall’Università della California, USA,sono state presentate all’Annual Convention of the American Psychological Association (APA).

Il Dr. DePaulo avrebbe analizzato più di 800 studi condotti in 30 anni e ha concluso che le persone non vincolate dal matrimonio tendono a migliorare continuamente. Le persone single per esempio sono più indipendenti ed autosufficienti e godono di maggiore autostima. Secondo le parole del ricercatore: “il celibato fa vivere meglio e avere un’esistenza più piena e autentica”.

Probabilmente questo è uno dei motivi per i quali sempre più persone nel mondo scelgono di non sposarsi tanto che sono coloro che ancora credono nel matrimonio ad essere discriminati, nonostante molte culture abbiano pregiudizi riguardo al restare single, soprattutto quando questa condizione riguarda le donne.

Non sposarsi non indica che una donna non sia stata in grado di trovarsi un marito ma semplicemente che abbia deciso di farlo e questo studio dimostra persino che abbia preso la decisione migliore ai fini della sua felicità. Il matrimonio sarebbe un rischio, investire la propria vita contando su quella di un altra persona è un investimento rischioso. Il tempo cambia molte variabili della nostra esistenza e muta i sogni, i desideri che abbiamo.

Due persone possono decidere di affrontare un percorso insieme e amarsi alla follia senza necessariamente optare per il matrimonio. Secondo lo studio la felicità e il matrimonio non sono collegate.