5 outfit adatti per andare ad un party dopo i 40 anni (ed essere irresistibile)

Se hai 40 anni e sei stata invitata ad un party esclusivo, ma non sai proprio cosa indossare, niente paura. Ecco 5 outfit creati per questa occasione.

Dopo i 40 anni l’imperativo è uno: creare outfit che siano ricercati, eleganti, ma molto naturali.

party 40 anni
Pinterest Photo

Personalità è la parola d’ordine: dobbiamo costruire i nostri outfit in modo che dimostrino anche fuori quello che abbiamo dentro, che esprimano quello che siamo, ciò che vogliamo comunicare.

Questo vale a 20 anni, a 30, ma dai 40 in poi ancora di più. Per farlo, dobbiamo attingere alla nostra parte creativa, tenendo a mente dei capsule wardrobe imprescindibili (che però possiamo sempre modificare secondo il nostro gusto).

Ci sono dei capi che dovremmo prediligere dopo gli anta, che potrebbero diventare i nostri must have ed essere i nostri migliori amici.

Tra questi ricordiamo le gonne midi, i capispalla strutturati, i pantaloni palazzo, i capi dai colori neutri (bianchi, neri, beige ad esempio), i wrap dress, gli abiti a campana, i capi teen (ad esempio la giacca di pelle), i jeans (mai banali, soprattutto se abbinati nel modo giusto).

A questi ovviamente possiamo aggiungere ciò che ci fa stare bene, sentire a nostro agio, essere al top.

Sommando tutti questi capi possiamo creare gli outfit che vogliamo. Ma, nello specifico, se dobbiamo andare ad un party ed abbiamo almeno 40 anni, cosa dovremmo indossare? Ecco 5 outfit creati pensando a questa occasione.

5 outfit da sfoggiare dopo i 40 anni per andare ad un party

Dopo i 40 anni – così come anche prima – possiamo indossare tutto ciò che desideriamo, a patto che ci faccia sentire bene con noi stesse.

party 40 anni
Pinterest Photo

Non dovremmo assolutamente ascoltare chi dice che il nostro guardaroba dovrebbe essere privato di alcuni capi, oppure riempirsi di maglioni XXL, abiti larghi e leggins comodi.

Vietato credere di dover rinunciare a qualcosa: tutto ciò che ci fa sentire al top è sempre concesso, a tutte le età.

Ma se abbiamo 40 anni e dobbiamo andare ad un party, ci sono outfit che potrebbero farci sentire ancora meglio. Ecco 5 esempi.

Se hai più di 50 anni, invece, in modo analogo ecco cosa potresti indossare per andare ad una festa.

Punta sulle paillettes

Brillare è la parola d’ordine di quest’anno. I luccichii sono diventati – e se non lo hanno già fatto, dovrebbero diventare il prima possibile – quasi una seconda pelle per noi.

Dal make up all’outfit, tutto può essere illuminato (ed illuminarci). Dopo i 40 anni poi dovremmo farlo ancora di più.

E poi adesso siamo in primavera inoltrata, l’estate è (quasi) alle porte ed abbiamo ancora di più il diritto di brillare.

Come vestirci per andare ad un party? Semplice: con un abito – scegli tu la forma, ma cerca di non indossarne uno troppo lungo – con paillettes, da abbinare a scarpe e borsa nera, così da creare un contrasto e restare elegante.

Rendi il tuo outfit fluo

Questa primavera si sta tingendo di colori fluo e cosa c’è di meglio per un party di seguire questa tendenza?

E poi dopo gli anta i toni accesi sono perfetti, perché illuminano il volto. E poi è vero che la principale caratteristica dovrebbe diventare la semplicità, ma questa non deve diventare banalità. Insomma basic sì, ma scontata no.

La regola non scritta della moda over 40 è questa: i toni scuri devono essere lontani dal viso.

Quindi no a maglie, abiti, giacche troppo scure, quando è possibile. Una versione chic di questo dogma adatta ad un party non troppo formale?

Scegli un top fluo ed un pantalone palazzo tutto bianco ad esempio. Da abbinare rigorosamente con zeppe bianche, panna, oppure beige.

Crea un outfit “fantasioso”

Le fantasie sono il segno per antonomasia di gioia, energie, spensieratezza. Tolgono da chi le indossa almeno qualche anno, sono spesso anche esteticamente piacevoli, rendono gli outfit più rock molto spesso.

C’è un però: dopo gli anta sarebbe meglio usarle con parsimonia. Ci sono alcune fantasie che dovremmo abolire per il nostro bene.

Tra queste ricordiamo i pattern troppo vistosi, il sailor bianco e blu (che alla fine invecchia solo), i pois troppo grandi.

Sì, invece, a texture marmorizzate, al vichy pastello, ai mélange. Quindi come vestirci per andare ad un party dopo i 40 anni?

Un esempio può essere una gonna a tubino marmorizzata, con un crop top tutto nero e dei sandali con tacco a spillo. Sarai sexy, alla moda, elegante al tempo stesso.

Animalier + nero

Gonna midi animalier + top nero = apoteosi della sensualità. Dopo i 40 (ma anche dopo i 50, i 60 e così via), l’animalier può diventare l’asso nella manica.

Sexy, ma anche chic se usato nel modo giusto, questa fantasia può diventare la nostra migliore alleata.

Ad esempio, se abbinata al nero può diventare il nostro modo per smorzarne i toni, preservando comunque l’eleganza dell’intero look e dandogli anzi un tocco di audacia.

Abito lungo rosso

Sappiamo tutte che, per quanto abbiamo a nostra disposizione una palette cromatica vastissima, nessun colore sarà mai paragonabile al rosso.

Ha ispirato i più grandi stilisti del mondo, fatto sognare intere generazioni. E poi è il colore dell’amore, della passione. Esiste al mondo una nuance iconica come questa?

Perché quindi non optare per un abito lungo rosso – se con spacco laterale è meglio – e dei sandali con tacco a spillo magari argentati, oppure dorati?

Ecco un esempio di outfit semplice, ma ricercato, sofisticato e, soprattutto, assolutamente non banale.