Con l’estate in arrivo l’ideale è copiare la maglia di Cristiana Capotondi

Dalla tv al cinema, Cristiana Capotondi sceglie attentamente i progetti nei quali tuffarsi a capofitto. Oggi però ci occupiamo della maglia traforata pubblicata sia sul suo profilo Instagram che in un recente shooting per il settimanale Grazia.

Romana, occhi azzurri ed indiscusso talento scoperto da giovanissima.

Cristiana Capotondi in maglia traforata 20-5-22.
Fonte: Canva.

Cristiana Capotondi è capo delegazione della squadra Nazionale femminile di calcio, negli ultimi anni ha preso parte a film per il grande ed il piccolo schermo con il delicato tema della violenza sulle donne ed anche in fatto di stile “bagna il naso” a moltissime sue colleghe. Ispiriamoci al suo look.

Il traforato va con tutto! Ecco i must-have a prezzi contenuti

La maglia bianca traforata a maniche lunghe di Subdued (49 euro sul sito ufficiale) è perfetta sia con un paio di jeans anni Novanta sia con una gonna lunga ed un sandalo flat.

Primo piano di Cristiana Capotondi 20-5-22.
Fonte: Instagram.

Con questo genere di capi si è portate a pensare subito alla spiaggia ma con una lavorazione così spessa è più indicata per la barca (amici permettendo) o per il post tramonto.

Decisamente più adatto come copricostume, il cover up di Shein (12 euro) è beige, corto, a mezze maniche e da indossare con uno shorts chiaro sfilacciato e da portare con accessori in legno o, in alternativa, cuoio naturale.

Firmato Reserved, il maglione dal design rilassato in jersey misto cotone color verde smeraldo sa far risaltare l’abbronzatura come poche altre tonalità. Le spalle scese, le maniche lunghe con polsini e lo scollo rotondo sono segni di uno stile classico che ben si accosterà a bijoux dorati e ad un pantalone nero. Il prezzo è di 29,99 euro.

Maglia traforata verde smeraldo 20-5-22

Ricorda i centrini della nonna la creazione di Mango (69,99 euro). Bianca come quella di Cristiana, resta corta in vita e le maniche lunghe a campana ricordano la moda di St Tropez negli anni d’oro.

In tempo di Festival del Cinema di Cannes è normale parlare di attrici come abbiamo fatto riguardo allo stile di Sabrina Ferilli ed oggi di un’altra amatissima professionista italiana. Quello che dobbiamo ricordare sempre è l’essere ispirate, motivate nello sperimentare nuovi stili, nel migliorare noi stesse sia dentro che fuori. Solo così riusciremo a risplendere!

Silvia Zanchi