Hai le spalle larghe? Ecco come le puoi valorizzare con i capi giusti

Se hai le spalle larghe, le vorresti valorizzare, ma non sai come fare, sei nel posto giusto. Ecco poche semplici regole che ti aiuteranno a trasformarle in un punto di forza.

Partiamo subito dicendo che le spalle larghe non sono affatto un difetto, anzi, sono una caratteristica come tante altre.

Spalle larghe valorizzare
Pinterest Photo

Le donne che la hanno in genere il più delle volte hanno la cosiddetta forma del triangolo inverso e cioè spalle larghe e fianchi stretti.

Ci sono anche tantissime sportive che hanno questo tipo di fisicità. Le nuotatrici soprattutto tendono a sviluppare moltissimo la parte superiore del corpo (Federica Pellegrini ne è l’esempio lampante).

Secondo alcuni avere le spalle larghe conferisce alle donna la tipica allure forte, grintosa, disinvolta. 

Ma sappiamo che possono essere anche molto sexy, soprattutto se esaltate al punto giusto.

Come valorizzare quindi le spalle larghe? Ecco poche semplici regole da seguire per essere sempre al top.

Come valorizzare le spalle larghe in poche mosse

Valorizzare le spalle larghe è possibile ed è anche facilissimo, di sicuro lo è molto più di quello che si pensi.

Spalle larghe valorizzare
Pinterest Photo

A questo proposito, ecco invece quali sono i vestiti migliori per esaltare ogni tipo di fisico.

La prima cosa da fare è giocare sui colori. Come fare? Utilizzando nuance scure e opache nella parte superiore del corpo e chiare e vivaci nella parte inferiore. In questo modo attirerai l’attenzione sulla parte inferiore del corpo e minimizzerai le spalle.

Un trucchetto? Usare il color blocking. Scegliendo colori complementari ed in contrasto tra loro non farai altro che ingannare lo sguardo di chi ti vede, apparendo più slanciata.

C’è anche la questione delle fantasie che non possiamo trascurare. Stampe sì, stampe no? Stampe bo, nel senso che non sempre vanno bene, ma dipende da quelle che scegliamo.

Ad esempio, cerca di optare per dettagli molto piccoli, come mini fantasie e colori non troppo sgargianti, almeno per quanto riguarda la parte superiore del corpo.

La cosa più importante in assoluto comunque è preservare le proporzioni, come abbiamo anticipato. Ecco perché dovremmo giocare tra parte superiore ed inferiore non solo con i colori, ma anche con le forme ed i tessuti.

Come fare? Ad esempio indossando capi stretti sopra e capi larghi – oppure comunque con linee ampie, molto colorati, con fantasia – sotto.

Quali dovrebbero essere i nostri capi must have? Pantaloni palazzo, gonne a ruota, gonne a pieghe e tutto ciò che dà un po’ di volume, ma senza esagerare.

Dovremmo infatti evitare i capi oversize, che tendono ad allargare e a non evidenziare le forme giuste.

A questo punto passiamo allo scollo: quale scegliere? Non tutti stanno bene a chi ha le spalle larghe.

No agli scolli a barca che enfatizzano ancora di più le spalle. Sì invece a scolli a V oppure a U, che visivamente allungano la figura e quindi la rendono meno “larga” e più slanciata.

Allo stesso modo, attenzione ai colletti di giacche, camicie, blazer e così via. In questo caso è tutta una questione di proporzioni, quindi teniamo bene a mente che vanno bene quelli ampi, ma quelli mini tendono ad accentuare la larghezza delle spalle e quindi andrebbero evitati.

Stessa questione per le giacche con spalline, troppi dettagli, applicazioni e così via: non fanno altro che aggiungere dove in realtà vorremmo togliere.

Quindi evitiamo capi con maniche troppo imbottite (oppure comunque tutto ciò che aggiunge tessuto).

Prediligiamo, ad esempio, ovviamente quando il clima lo consente, un bel kimono, alla moda, elegante, sofisticato. In questo caso, infatti, il tessuto è molto leggero e quindi alleggerisce anche la nostra figura.

Passiamo alle t – shirt, capi immancabili nell’armadio di ogni donna. Vanno benissimo e possiamo indossarle quando vogliamo, ma sarebbe meglio sceglierne una che abbia le maniche con orlo diagonale e non orizzontale, che allarga.

Cerchiamo di stare attente però in generale – riferendoci a tutti i tipi di maglia – a non scegliere maniche troppo corte e strette e, soprattutto, dovremmo dimenticarci di quelle ad aletta.

Quale prediligere? Maglie in tessuti non troppo fascianti e maniche che non stringono troppo, come quelle raglan, tanto per fare un esempio.

a top con peplo, cioè quelli stretti nella parte superiore, ma che poi si allargano sotto al seno, perché donano alla figura equilibrio e simmetria.

Quello che invece dovremmo evitare sono le maglie a collo alto, le sciarpe troppo doppie, le collane troppo appariscenti e tutto ciò che attira l’attenzione sulla parte superiore del corpo.

C’è poi un trucchetto che possono usare soprattutto le donne che hanno le spalle larghe e che non sono molto alte. Si tratta semplicemente di optare per un tacco midi, che allunga la figura quanto basta per renderla più armoniosa.