Mangiare dolci a dieta: ecco come fare per non ingrassare

Se vuoi concederti un peccato di gola, pur essendo a dieta, ecco come mangiare dolci senza ingrassare: scopri le dritte utili.

Ci siamo finalmente decisi e abbiamo iniziato la dieta, peccato che ora concederci un peccato di gola diventa sempre più complicato. Se poi si è golosi è davvero difficile rinunciare proprio a tutto.

dolci a dieta
Fonte: Canva

Esiste un livello di zuccheri che è possibile introdurre giornalmente senza ingrassare? È questa la domanda che in tanti si pongono. Si può trovare il giusto equilibrio tra un regime alimentare sano ed equilibrato e l’introduzione di qualcosa di dolce?

Scopriamo allora come mangiare dolci senza ingrassare, in quali quantità e cosa è meglio introdurre per non mandare all’aria la dieta e arrivare comunque in forma alla prova costume.

Ecco quali dolci mangiare a dieta per non ingrassare

Quando si inizia una dieta di solito i dolci sono la prima cosa da bandire. Non del tutto però. Se infatti osserviamo con attenzione la piramide alimentare noteremo come in cima ad essa ci sia un piccolo spazio riservato anche ai dolci.

dolci dieta
(Canva)

Ciò significa che in un’alimentazione sana ed equilibrata non vanno aboliti completamente ma è raccomandato consumarli in maniera occasionale e in quantità moderata. Meglio ancora prediligendo solo alcuni momenti della giornata.

Se si vuole tenere a bada il peso corporeo, avendo i dolci un alto valore energetico è bene non esagerare, ma alcuni tipi di dolce possono portare quel po’ di gratificazione che serve nel corso di una dieta.

Ovvio che se si è diabetici il discorso cambia, perché in tal caso occorre rispettare le raccomandazioni del proprio medico. Vediamo allora come consumare i dolci a dieta senza ingrassare, considerando che si deve essere persone in buona salute.

Intanto iniziamo con il dire che se si è a dieta è bene consumare i dolci sempre in quantità ridotte. Inoltre, è da evitare di concedersi il dolce a fine pasto, molto meglio se proprio non si riesce a farne meno introdurlo al mattino. Oppure per merenda.

Non sovraccaricare però il pasto con l’introduzione alla fine anche di un pezzo di dolce altrimenti vanificheremo tutti gli sforzi fatti con la dieta. Consumando il dolce al mattino avremo poi tutto il giorno poi per smaltirlo.

Non dimentichiamo anche che se ci piace proprio il dolce e non vogliamo farne a meno dovremo praticare anche della sana attività fisica, che a prescindere dal consumo di dolci o meno, andrebbe comunque inserita quotidianamente.

Tra i migliori dolci che si possono introdurre quando siamo a dieta, sempre rispettando le giuste quantità, troviamo senza dubbio il cioccolato fondente. Un alimento che pur essendo considerato calorico è ricco anche di sostanze benefiche come polifenoli e antiossidanti, e in più dona subito il buonumore. Qui trovi anche i cibi utili per combattere ansia e stress. Inoltre, meglio scegliere il cioccolato fondente con l’ 80% di cacao

Un altro alleato della linea è il sorbetto alla frutta. Ora poi che arrivano le belle giornate cosa c’è di meglio che un fresco sorbetto preparato in casa? Basta congelare la frutta e poi frullarla ed ecco che avremo un dolce davvero squisito, perfetto per una pausa fresca e deliziosa.

Un’altra alternativa sono i frullati di frutta. Possiamo scegliere qualsiasi tipo dalla banana, alle fragole fino a pesche ed albicocche. Basterà usare quella stagionale. E in questo periodo non manca di certo la scelta.

Tra i dolci che appagano il palato ma che apportano poche calorie se preparati ponendo una minima attenzione troviamo anche il budino. Dalla consistenza morbida e cremosa è prefetto quando si ha voglia di dolce basterà diminuire lo zucchero e utilizzare il latte scremato o vegetale per avere una versione light ma comunque gradevole.

Come si può ben notare le idee non mancano, basta solo affinare un po’ la fantasia ed ecco che potremo appagare la voglia di dolci senza ingrassare.