Ecco la tecnica a costo zero che farà durare tantissimo il rossetto cremoso!

Si può far durare più a lungo un rossetto cremoso senza dover acquistare prodotti long lasting? Sì: con una tecnica semplicissima!

I rossetti normali, cioè dalla texture cremosa, ci regalano labbra idratate, morbide e luminose. Ideali soprattutto in primavera, hanno un solo grande problema: sbavano subito!

far durare rossetto normale
(Chedonna)

Per ovviare a questo problema, nella maggior parte dei casi non si fa altro che cambiare rossetto e acquistare un prodotto a lunga durata o una tinta labbra.

Questi prodotti, che per molte sono una vera salvezza, sono in grado di durare sulle labbra per ore e ore, a prescindere da quello che mangiamo, da quanto parliamo e anche da quanti baci scocchiamo nel corso di una serata.

Come al solito però anche questi prodotti hanno un rovescio della medaglia: nella maggior parte dei casi seccano moltissimo la mucosa delle labbra, facendole apparire secche e segnate.

Inoltre, un altro aspetto da non sottovalutare affatto è che non è sempre possibile trovare una tinta labbra o un rossetto long lasting che siano esattamente dello stesso colore del rossetto cremoso di cui ci siamo innamorate!

Che fare in quel caso? Armarsi di pazienza e seguire la tecnica giusta!

Far durare il rossetto cremoso come un long lasting si può: tutti i passaggi

Mettere il rossetto, soprattutto se si tratta di un colore molto intenso, è un’operazione a cui val la pena dedicare qualche momento in più. Questa tecnica allunga l’applicazione di qualche minuto, ma assicura risultati davvero soddisfacenti!

far durare rossetto
(Chedonna)

1 – Scrub & Balm

Questa tecnica prevede l’applicazione di diversi strati di colore e di prodotti sovrapposti. Per questo motivo è fondamentale che le labbra siano molto lisce e molto idratate. Solo così la sovrapposizione di più prodotti in crema e in polvere non le seccheranno e non metteranno in risalto le piccole spaccature che le attraversano.

Per assicurarsi labbra sempre morbide, prive di screpolature e di crosticine, si possono adottare diverse tecniche. Tutte però devono essere applicate solo una volta la settimana. Eseguire lo scrub con maggiore frequenza danneggerebbe la mucosa invece di migliorarne l’aspetto.

Uno scrub labbra naturale può essere eseguito con miele e zucchero, in alternativa si può utilizzare lo spazzolino sulle labbra dopo aver lavato i denti. Le setole opereranno un massaggio delicato senza irritare o arrossare le labbra, ma riusciranno comunque a rimuovere le cellule morte.

Dopo aver eseguito lo scrub (meglio farlo la sera) si dovrà applicare una crema nutriente un lip balm da far asciugare molto bene prima di applicare i cosmetici. Assolutamente da evitare gli oli, che non idratano e che tendono a sciogliere i cosmetici a base oleosa come i rossetti cremosi.

2 – Primo strato

A labbra perfettamente asciutte applicare il primo strato di rossetto. Eventualmente si può optare anche per una matita labbra che aiuti a delineare un perfetto contorno labbra overline come vuole la moda del momento.

La precisione dell’applicazione in questo passaggio è assolutamente fondamentale, perché costituirà la base del trucco successivo e, soprattutto, sarà fissata con le polveri.

3 – Fissaggio con cipria

Come già detto, i rossetti cremosi hanno la pessima “abitudine” di spostarsi in giro per il viso o lasciare impronte sui tovaglioli. Per questo motivo è fondamentale fissare il colore per fare in modo che aderisca meglio alla pelle senza trasferirsi.

Per fissare il colore la cipria trasparente o il blush sono due perfetti alleati. Non bisogna però fare l’errore di utilizzarli direttamente sul rossetto.

Bisognerà prendere un fazzoletto di carta multivelo e sfogliarlo fino a ottenere un singolo e sottilissimo velo. Si può fare anche con uno strappo di carta igienica, i cui strati però potrebbero risultare leggermente più difficili da separare.

Ottenuto il velo singolo, la carta dovrà essere appoggiata fermamente sulle labbra fino a coprirle tutte. A questo punto si dovrà utilizzare un pennello piuttosto grande e morbido per applicare un sottilissimo strato di cipria o di blush attraverso la carta. 

Dopo aver coperto accuratamente tutta la bocca si dovrà rimuovere delicatamente il velo di carta e il rossetto sottostante risulterà perfettamente fissato. Questa tecnica permetterà di far durare anche il rossetto più cremoso che, però, perderà in brillantezza.

4 – Seconda applicazione del rossetto cremoso

Per recuperare l’effetto setoso e lucente del rossetto cremoso a questo punto non rimarrà che applicare un secondo strato di rossetto, preferibilmente più sottile del primo. 

Questo passaggio ridarà nuova lucentezza alle labbra e nuova freschezza al make up. Se però nel corso delle ore questo strato dovesse essere rimosso dai baci o dal cibo, niente paura: quello sottostante resisterà molto più a lungo!