Qui era solo una bambina, oggi è una delle più famose sex symbol italiane. La riconoscete?

In questa foto era solo una bambina dall’aria vivace. Oggi è un noto sex symbol italiano. Ecco di chi si tratta.

Sono passati ormai diversi anni da quando questa foto è stata scattata e ora questa dolce bambina è diventata una donna dalla bellezza straordinaria. Qualche indizio? Durante la sua lunga e fruttuosa carriera è stata attiva sia al cinema, che in teatro e in televisione e ha ricevuto diversi premi molto prestigiosi tra cui un David speciale, un Globo d’oro, sei Nastri d’argento e sei Ciak d’oro. È inoltre comunemente riconosciuta come una delle donne più belle e affascinanti dello spettacolo italiano. Avete capito di chi si tratta?

sabrina ferilli bambina
Fonte: web

La dolce bambina che vedete in foto ora è un’attrice affermata che negli anni ha collaborato con i più grandi registi italiani: da Paolo Sorrentino a Paolo Virzì. La sua carriera, partita un po’ in sordina, ha preso il volo nel corso degli anni Novanta, periodo in cui ha partecipato a film di successo come La bella vita, Ferie d’agosto e Il signor Quindicipalle. Oggi la vediamo spesso anche nello studio del talent Amici, essendo una grande amica di Maria De Filippi (che recentemente ha raccontato sui social un dramma che l’ha sconvolta). Ecco di chi stiamo parlando!

In questa foto era solo una bambina: oggi è un sex symbol ammirato in tutta Italia

Stiamo parlando della meravigliosa Sabrina Ferilli, una delle icone del cinema italiano, recentemente premiata con il David di Donatello 2022 per la sua lunga e gratificante carriera.

sabrina ferilli
Fonte: Pinterest

Nata a Roma il 28 giugno 1964 e figlia di un dirigente del Partito Comunista Italiano, Sabrina (che alcuni affermano abbia fatto qualche ritocchino nel corso degli anni) ha passato l’infanzia a Fiano Romano, in provincia di Roma. Il suo esordio al cinema è avvenuto nel 1990, anno in cui ha preso parte al film Americano rosso. Pur avendo un piccolo ruolo nel film, la Ferilli è riuscita comunque a farsi notare grazie alla sua presenza scenica decisamente unica. Nel 1993 ha preso parte alla commedia Anche i commercialisti hanno un’anima, nel quale ha recitato insieme a Enrico Montesano e Renato Pozzetto. Nel 1994 ha ottenuto la fama tanto desiderata partecipando al film La bella vita di Paolo Virzì, per il quale le è stato conferito il Premio Panorama al Festival di Venezia e il Nastro d’argento alla miglior attrice protagonista, oltre che una candidatura alla David di Donatello.

Il successo

Nel corso degli anni Novanta Sabrina ha continuato a mietere successi, come il film (poi diventato un cult) Il signor Quindicipalle di Francesco Nuti. Negli anni 2000 ha preso parte a vari cinepanettoni come Christmas in love, Natale a New York, Natale a Beverly Hills e Vacanze di Natale a Cortina. Alla luce delle molte critiche ricevute in seguito a questi film, la Ferilli ha ribattuto: “Come li chiamano? Cinepanettoni? Bene, allora sono felice di esservi associata perché amo panettoni, torroni e pandoro”. Ma non ci sono solo cinepanettoni, per fortuna, nel futuro di Sabrina. Nel 2008 ha preso parte al film Tutta la vita davanti di Paolo Virzì, con il quale si è aggiudicata il Nastro d’argento. Al 2013 risale la sua prima partecipazione ad Amici di Maria De Filippi nelle vesti di giudice, programma al quale si lè legata molto nel corso degli anni.

Nello stesso anno è stata scelta come una delle protagoniste del film La grande bellezza di Paolo Sorrentino. Nel 2014 la pellicola ha vinto il premio Oscar come miglior film straniero. Nel 2015 è tornata nei panni di giurata nella quattordicesima edizione di Amici di Maria De Filippi, affiancando Francesco Renga e Loredana Bertè. Sempre nel 2015 ha recitato in coppia con Margherita Buy in Io e lei di Maria Sole Tognazzi. Nel film le due attrici hanno interpretato una coppia omosessuale. Il film è stato accolto molto positivamente dalla critica e le è valso un Ciak d’oro alla migliore attrice protagonista e una candidatura ai David di Donatello e al Nastro d’argento.