Pelle di primavera per le over 40: la beauty routine per un viso luminoso

Di cosa ha bisogno la pelle delle donne over 40 in primavera? Di liberarsi del grigiore invernale e tornare a splendere: ecco la routine top!

Come ormai sappiamo benissimo, la pelle comincia a cambiare radicalmente dopo i 35 anni. A partire da questa età, infatti, l’organismo comincia a produrre meno collagene, quindi la pelle del viso (e del resto del corpo) diventa meno tonica, meno elastica e più cadente.

pelle matura primavera
(Chedonna)

Non è però soltanto un problema di tono dell’epidermide: anche il colore della pelle tende a diventare meno luminoso. Il motivo è che esattamente come tutte le altre funzioni del nostro corpo il ricambio cellulare rallenta, quindi le cellule della cute non vengono più sostituite con la stessa frequenza di un tempo.

Purtroppo, come tutti gli effetti collaterali dell’invecchiamento, si tratta di un processo irreversibile. Nonostante questo, però, c’è davvero molto che possiamo fare per restituire alla nostra pelle bellezza e luminosità.

La primavera in particolare è il momento migliore per innescare un meccanismo di rinnovo delle cellule del viso: farà bene non soltanto al nostro aspetto ma anche (e soprattutto) al nostro umore.

Qui di seguito tutti i passi da compiere e tutte le nuove abitudini da adottare per trasformare la nostra pelle completamente.

La beauty routine di primavera perfetta per la pelle over 40

Il nostro organismo si regge su un delicatissimo equilibrio tra interno ed esterno. Questo significa che ciò che mangiamo, ciò che beviamo e ciò che facciamo influisce in maniera diretta sul nostro aspetto esteriore.

beauty routine pelle 40 anni
(Canva)

Per questo motivo una beauty routine efficace per la pelle parte dall’interno, cioè attiva un processo di purificazione dell’organismo che si rifletterà in maniera molto evidente anche sul nostro viso.

Acqua, frutta e verdura

Non ci stancheremo mai di ripeterlo: il segreto per la salute e la bellezza della pelle consiste nella giusta idratazione.

Assumere molta acqua infatti mantiene la pelle elastica, piena e polposa. Aiuta inoltre a liberare l’organismo da tutti i “materiali di scarto” che accelerano il processo di invecchiamento di tutte le cellule del nostro corpo, comprese quelle della pelle.

Quanta acqua bisognerebbe bere ogni giorno? Dipende dal nostro peso corporeo. Il calcolo da eseguire per scoprirlo è 0,3 litri per chilogrammo di peso. Per fare un rapido calcolo, una donna di 60 chili dovrebbe bere circa 1,8 litri d’acqua al giorno, mentre una donna di 65 chili circa 2 litri.

Le fibre contenute nella frutta e nella verdura aiutano inoltre a mantenere regolare il transito intestinale, quindi contribuiscono in maniera molto significativa a disintossicare regolarmente il nostro corpo.

Cambiare crema idratante

Uno degli errori principali che si fa in questo periodo dell’anno è continuare a usare la stessa crema da giorno che utilizzavamo in inverno.

In inverno si dovrebbero utilizzare, infatti, creme viso leggermente grasse. Gli oli in esse contenute, infatti, proteggeranno la pelle dalle conseguenze negative dell’esposizione al freddo, al vento e ad altri agenti atmosferici aggressivi.

Con la bella stagione invece è necessario scegliere una crema idratante molto leggera e non grassa. In questo modo si eviterà la formazione di uno strato di sebo in eccesso che potrebbe occludere i pori e provocare la comparsa di brufoletti e punti neri.

Evitare il latte detergente

Il latte detergente è uno dei più tradizionali strumenti di demaquillage utilizzati dalle donne. Si tratta di un prodotto senza risciacquo che, quindi, rimane parzialmente sull’epidermide dopo il suo utilizzo.

Dal momento che in primavera e in estate cominciamo a sudare di più, il consiglio è di evitare che nei pori si accumulino il sebo generato dal sudore e i residui di prodotti per il make up.

Il consiglio è quindi quello di optare per uno struccante schiumoso delicato e che vada risciacquato dopo l’utilizzo. In questo modo la pelle rimarrà completamente pulita e libera di assorbire gli ingredienti idratanti delle creme.

Addio scrub

L’esfoliazione della pelle andrebbe eseguita almeno una volta a settimana, per favorire la rimozione delle cellule morte. Normalmente si utilizzano prodotti industriali dalla texture granulosa, ma non sono il top per la pelle matura.

Molto meglio utilizzare il peeling chimico, che fa davvero miracoli!

La protezione solare

Uno dei principali fattori di invecchiamento della pelle è l’azione del sole. Spesso si ritiene che la protezione solare sia superflua quando si vive in città. Al contrario, la protezione solare è fondamentale per proteggere la pelle dall’esposizione inconsapevole ai raggi ultravioletti del sole.

Il segreto per prolungare il più possibile la giovinezza del viso è non rinunciare mai alla crema solare.