Latte di riso home made, i veri segreti per prepararlo con le nostre mani

La bevanda che tutti gli intolleranti al lattosio amano può diventare la vera compagna della nostra alimentazione quotidiano il latte di riso

Ci sono prodotti che gli intolleranti al lattosio non possono assolutamente consumare. Ma ci sono anche prodotti sulla carta destinati solo agli intolleranti che invece sono buoni per tutti, perché la proprietà transitiva non sempre funziona in cucina.
Come il latte di riso, ideale anche per chi sta a dieta dietetica. Possiamo prepararlo in casa senza rischi? Assolutamente sì, bastano qualche trucco e gli ingredienti giusti per averlo sempre sotto mano, usandolo per la colazione e per preparare le ricette nelle quali normalmente usiamo il latte vaccino.

latte
canva

Ma perché il latte di riso fa bene? Intanto perché va bene per i celiaci e poi è una bevanda più facile da digerire rispetto al latte intero o a quello scremato. Non ha colesterolo, ha una bassissima carica di proteine e grassi saturi, è ideale anche per gli sportivi che devono reintegrare dopo uno sforzo intenso. Detto tutto questo, è anche buono.

Latte di riso home made, tutti i passaggi

Ecco tutto quello che ci serve per preparare in casa un ottimo latte di riso leggero e nutriente. Avremo bisogno di 200 grammi di riso e 2 litri di acqua oltre ad un baccello o due di vaniglia (dipende quanto aromatico lo vogliamo).

riso
canva

Per cominciare, metteremo a bollire il riso insieme all’acqua ancora fredda. Non appena il riso avrà raggiunto l’ebollizione, abbasseremo la fiamma e andremo avanti cuocendo a fuoco dolce per altri 45 minuti, evitando però che tutta l’acqua evapori.

Poi spegneremo il fuoco lasciando intiepidire il riso nella sua stessa acqua di cottura ancora per 20 minuti. A quel punto prenderemo il mixer ad immersione tritando tutto per qualche minuto, fino ad ottenere una crema bella fluida. E se ci sembra troppo compatta? Aggiungeremo un mestolino o due di acqua mentre tritiamo.
Il latte di riso è pronto, ma se vogliamo un risultato più liscio possiamo filtrarlo usando un colino a maglie strette. Poi prima di imbottigliarlo, aromatizziamolo per i semini di una stecca di vaniglia aperta a metà con la punta di un coltello affilato. Ma in questo caso, rimettiamo il latte di riso sul fuoco ancora per cinque minuti.
Il nostro latte di riso fresco può essere conservato per diversi giorni in frigorifero, chiuso in una bottiglia di vetro o plastica, l’importante è che sia tappata.