Bacon fatto in casa con la ricetta della nonna: assolutamente imbattibile

Uova, hamburger, primi piatti e molto altro avranno un sapore diverso grazie al bacon fatto in casa con la ricetta della nonna. Ecco tutto quello che serve

Tecnicamente non è un prodotto italiano, ma ormai lo usiamo tutti. Perché il bacon è un parente strettissimo della nostra pancetta affumicata e possiamo usarlo un po’ ovunque: negli hamburger, sulle uova, anche in piatti a base di pesce. Ma possiamo anche prepararlo da soli, in casa?

Bacon fatto in casa
canva

Se fino ad oggi avete sempre pensato di no, cambierete idea. Perché con i trucchi giusti è anche facile avere sotto mano un bacon con i fiocchi, gustoso, saporito e perfetto per diverse ricette. Tutto quello che serve per partire è una deliziosa pancia di maiale e un po’ di pazienza perché ci sono tanti momenti di riposo anche se in realtà la ricetta è facile.
Partiamo dagli ingredienti, che possiamo procurarci senza problemi. Intanto un bel trancio di pancia di maiale da almeno 2,5 kg. Spiegate al vostro macellaio per cosa vi serve e lui saprà come consigliarvi dando un taglio giusto alla carne.

Poi abbiamo bisogno anche di almeno 150 grammi di zucchero di canna e altrettanti di sale fino, oltre a 2-3 spicchi di aglio, 120 grammi di miele (o sciroppo d’acero). Infine un po’ di pepe macinato fresco e un paio di rametti di rosmarino.
E per la cottura? Il massimo o comunque lo strumento più indicato è il fornetto affumicatore. Ma in realtà visto che non tutti ce l’hanno o hanno voglia di spendere soldi per comprarlo, possiamo fare con il forno tradizionale. La cottura sarà la stessa, l’affumicato un po’ meno forte. Infine procuriamoci anche un termometro da carne.

Bacon fatto in casa, tutte le fasi della ricetta

Ora che sappiamo cosa prendere, vediamo anche come fare. Il primo trucco è certamente la marinatura che sarà il giusto aroma alla pancetta. Ma ci serve anche per far asciugare il liquido in eccesso dalla carne e quindi allungare i tempo di conservazione.

cacon
canva

In una ciotola mescoliamo lo zucchero e il sale e lo zucchero, dividendoli poi in due parti uguali. Prendiamo una parte e massaggiamo con impegni tutta la superficie della pancetta. Poi infiliamo il pezzo di pancia in un sacchetto per alimenti e lasciamo riposare in frigorifero per 2 giorni interi.
Passato questo tempo, nel sacchetto spunterà il liquido della carne: riapriamo il sacchetto e buttiamolo via insieme al sacchetto. La carne infiliamola in un sacchetto per alimenti pulito aggiungendo anche gli spicchi di aglio, i rametti di rosmarino oltre a qualche macinata di pepe fresco.

Quindi rimettiamo la pancetta in frigorifero ancora per 3 giorni. Tiriamo di nuovo fuori il sacchetto, questa volta eliminando le spezie. Sciacquiamo la carne sotto acqua fredda corrente, poi tamponiamola con del panno carta.
Ora ci resta solo la cottura. Appoggiamo la pancetta in una teglia foderata di carta forno e accendiamo il forno a 100°. Cuociamo per almeno 3 ore, con la temperatura interna della carne non dovrà mai arrivare sopra i 65°.
Il nostro bacon fatto in casa è pronto, ma manca un ultimo passaggio. Lasciamolo raffreddare a temperatura ambiente appoggiandolo su un vassoio e solo quando sarà completamente freddo avvolgiamolo nella pellicola alimentare.
Infiliamolo in frigorifero per 12 ore e finalmente il bacon casalingo è buono per essere utilizzato in diversi piatti a fette, a cubetti, a bastoncini. Conservatelo sempre in frigorifero avvolto nella pellicola per alimenti.