Tutti i trucchi infallibili per una crema al burro setosa e vellutata

Preparare una buona crema al burro significa mettere in atto alcuni trucchi essenziali. Scopriamo quali sono quelli che ti cambieranno la vita in cucina.

Se anche tu sei un amante dei dolci a base di crema al burro ma, ciò nonostante, non riesci mai ad ottenerne una perfetta, sei nel posto giusto. Oggi, infatti, ti sveleremo quali sono i trucchi da mettere in atto per ottenere la crema al burro dei tuoi sogni. Una che sia compatta, liscia e perfettamente adatta ad impreziosire ogni tipo di dolce.

crema al burro trucchi
(adobe stock photo)

Bastano infatti pochi semplici trucchi per fare la differenza in cucina. E ciò vale anche con la crema al burro che, seppur all’apparenza semplice, necessita di alcuni passaggi essenziali per la sua buona riuscita. Passaggi che oggi vedremo insieme e che una volta messi in pratica ti porteranno ad ottenere i dolci dei tuoi sogni.

Crema al burro: i trucchi che ti mancano per ottenerne una perfetta

Poter contare su una buona crema al burro significa avere a disposizione una base della pasticceria in grado di impreziosire e rendere ancor più golosi dolci, biscotti e preparazioni di ogni tipo.

crema al burro trucchi
(adobe stock photo)

Per far si che ciò avvenga è però indispensabile conoscere alcuni segreti in grado di fare la differenza. Piccoli trucchi che una volta messi in atto ti porteranno ad una crema così vellutata, liscia e bella da vedere da farti sentire una pasticcera provetta. Una crema al burro che, ovviamente sarà anche buonissima da gustare.

Lavorare il burro a temperatura ambiente

Il primo trucco che potrebbe esserti sfuggito riguarda la consistenza del burro. Questo deve essere lavorato sempre e solo a temperatura ambiente. Agire in modo diverso, lavorandolo quando è appena uscito dal frigo, infatti, non porterebbe agli stessi risultati. Al contempo non puoi pensare certo di scaldarlo a bagnomaria. L’unica soluzione è quindi quella di ricordarti di estrarlo dal frigo almeno due ore prima di usarlo. Solo così potrai sperare in una crema al burro realizzata a regola d’arte.

Montare la crema iniziando a bassa velocità

Il burro ha una consistenza particolare che richiede una lavorazione studiata ad hoc. Sperare di montarlo come quando si lavorano gli albumi è, ad esempio, del tutto scorretto. Il trucco sta nell’iniziare ad usare le fruste ad una velocità minima salvo poi andare ad aumentarne la potenza man mano che la crema inizia a prendere corpo. Solo così si potrà ottenere un prodotto pronto a restare in piedi in qualsiasi circostanza.

Inserire eventuali coloranti solo alla fine

Se si intende colorare la crema è bene inserire eventuali coloranti (sia naturali che non) dopo che questa ha già raggiunto una buona consistenza. In questo modo sarà molto più semplice gestirli e si potrà contare su un risultato piacevole sia dal punto di vista estetico che da quello del gusto. Inoltre non va mai dimenticato che la quantità degli stessi andrà dosata anche in base alla loro consistenza. E ciò per evitare che la crema diventi troppo liquida.

Questi tre trucchi all’apparenza banali sono quanto ti serve per ottenere una crema al burro che sia compatta, liscia e morbida al punto giusto. Una crema con la quale potrai farcire e decorare dolci di ogni tipo e che renderà gli stessi ancora più belli e più buoni. Esattamente come già avvenuto dopo aver messo in pratica i trucchi per la pasta frolla bretone perfetta.

Una volta pronta, ricordati che è sempre meglio non conservarla in frigo in quanto potrebbe indurirsi. Qualora servisse per il benessere del dolce, dovrai tirarla fuori almeno un’ora prima al fine di far ammorbidire nuovamente la crema al burro. Questa, infatti, in frigo tende ad indurirsi e a perdere gran parte della consistenza che la rende da sempre tanto speciale.