Mandorle a dieta: si possono mangiare o fanno ingrassare?

Le mandorle sono uno snack gustoso e sano ma si possono consumare a dieta o fanno ingrassare? Ecco la risposta. 

Perfette come snack da consumare a metà mattina o metà pomeriggio, le mandorle sono alimenti che appartengono alla categoria dei semi oleosi definiti anche come frutta secca, e sono il seme commestibile del mandorlo, una pianta che fa parte della famiglia delle Rosacee.

mandorle a dieta
Fonte: Canva

È noto che le mandorle siano ricche di grassi e contengano invece poca acqua. Questo tipo di frutta secca contiene infatti una discreta quantità di trigliceridi, per questo dunque sono anche molto calorici ma al tempo stesso riescono ad essere molto digeribili.

Ecco che allora sorge spontanea la domanda: ma le mandorle fanno ingrassare? Si possono consumare a dieta? E se sì qual è la quantità consentita? Proviamo a dare una risposta.

Si possono consumare le mandorle a dieta?

Fra i vari tipi di frutta secca sgusciata, le mandorle sono senza dubbio tra le più versatili in cucina. Perfette per preparare dolci esse sono anche ottime nelle ricette salate. Pensiamo ad un pesto di mandorle o ad un secondo piatto a base di pollo alle mandorle.

mandorle a dieta
Fonte: Canva

Insomma non c’è che sbizzarrirsi. Ma se siamo a dieta possiamo mangiarle? Tutti sappiamo che le mandorle, essendo semi oleosi presentano una buona quantità di grassi insaturi, specie i monoinsaturi tra cui l’acido oleico, lo stesso che ritroviamo nell’olio extra vergine d’oliva, ma anche i polinsaturi essenziali come l’Omega6, tra cui l’acido linoleico.

Essi sono grassi buoni che aiutano a prevenire le patologie cardiovascolari. Ma non dimentichiamo che le mandorle sono anche ricche di calcio perciò aiutano a prevenire anche l’osteoporosi. Inoltre, contengono sali minerali preziosi come ferro, magnesio, potassio, e infine le vitamine.

E allora non resta che rispondere al quesito: le mandorle fanno ingrassare?

Ebbene la risposta è no purché vengano assunte nelle giuste dosi. Esse sono molto caloriche, infatti contengono 600 calorie ogni 100 grammi. Dunque forniscono una notevole quantità di energia, ecco perché se esageriamo nel loro consumo possiamo ingrassare.

Quotidianamente la quantità prevista è di circa 30 grammi che corrispondono a circa 15 frutti. In questo modo possiamo assumerle anche tutti i giorni, e possiamo usufruire dei loro preziosi benefici senza però ingrassare.

Inoltre, se siamo a dieta è bene consumarle come un pasto a sé stante, quindi come una merenda ad esempio, ed evitare di consumarle nelle ricette dolci o salate durante un pasto, o a fine pasto come dolce. In tal caso potrebbero interferire nella linea.

Le mandorle contengono molte fibre e pochi zuccheri quindi favoriscono il senso di sazietà e fanno rilasciare poca insulina, ecco perché da questo punto di vista sono alleate della linea. Basta solo saperle introdurre nella dieta nel modo giusto. Ad esempio sono perfette da assumere a colazione abbinandole ad esempio ad uno yogurt magro e una fetta di pane tostato.

Infine, se proprio non si riesce a fare a meno di uno spuntino prima di andare a dormire (qui trovi una serie di alimenti per non ingrassare), le mandorle possono rappresentare una scelta vincente. Esse hanno infatti proprietà calmanti grazie al magnesio e al litio presenti nei frutti.