Ami il caftano? Indossalo quanto vuoi, ma occhio a questi errori

Il caftano è un must have di questa stagione (e non solo), ma capire come indossarlo può non essere sempre facilissimo, ma ecco alcuni errori da evitare assolutamente.

Il caftano può essere definito come un elogio (etnico) all’eleganza. Che sia lungo, corto, scollato, cut out, è entrato di diritto nei trend del 2022.

caftano errori
Pinterest Photo

Orizzonte neo Settanta ispirazione deserto per la moda caftani primavera estate 2022

In tutte le sue declinazioni, sfumature ed interpretazioni, il caftano è uno dei capi più difficili da abbinare tra tutti quelli che il mondo della moda propone.

La sua origine risale al VII secolo a.C., quando era un capo unisex con ampie maniche. Come è entrato poi nel mondo della moda?

Per il suo ingresso nei trend di tutti i tempi dobbiamo rendere grazie a Diana Vreeland. L’intuizione arrivò da un viaggi in Marocco, in cui questo era un capo tipico.

Da lì, la Vreeland decise di portarlo negli Stati Uniti. Erano gli anni ’50 e nel 2022 ne stiamo ancora parlando.

Questo grazie a Yves Saint Laurent ed Emilio Pucci, che lo resero un capo di alta moda talmente versatile da poter diventare adatto ad ogni occasione.

Addirittura la stilista Samira Haddouchi definì caftano il miglior ambasciatore del Regno del Marocco a livello internazionale, grazie alla sua modernità che si mischia con la tradizione.

Iconico, charmant, con spiccata personalità, lo abbiamo visto diventare protagonista di celebri scene di film. Tra queste come non citare La Piscina, in cui Romy Schneider lo indossò durante una cena nella splendida villa della Costa Azzurra.

Quando parliamo di caftano parliamo di eleganza senza tempo. Oggi possiamo trovarlo anche nelle sue declinazioni pop e forse è per questo che viene tramandato di generazione in generazione.

Oggi lo amano le giovanissime per il tuo essere sempre alla moda, ma anche le Over 40, per la sua eleganza. I più ambiti in assoluto? Quelli di Muriel Brandolini, Allegra Hicks e Yves Saint Laurent (che, come abbiamo detto, è stato il pioniere del caftano).

Oggi questo capo non è più relegato ad essere un capo etnico, ma può essere tutto e il contrario di tutto.

Ma come possiamo indossarlo? In tantissimi modi. Ma occhio a non cadere in alcuni errori di stile quando indossi il caftano. Ecco quali dovresti assolutamente evitare.

Ecco gli errori da non commettere quando indossi il caftano

Senza tempo, immortale, il caftano è ormai un evergreen della moda di tutto il mondo.

caftano errori
Pinterest Photo

Emblema di femminilità, eleganza e charme, questo è il tipico must have delle donne con personalità forte che hanno bisogno di non sentirsi mai banali.

Ma come si indossa? Puoi farlo in tantissimo modi, purché siano quelli giusti. La moda conosce regole non scritte che possono essere personalizzate, ma non troppo. Sbagliare è sempre facilissimo, ma è sempre meglio non farlo.

Ecco quindi alcuni errori che non dovresti mai commettere quando indossi un caftano.

Se poi adori il kimono, altro capo molto versatile, ecco 5 outfit che possono fare al caso tuo.

Catfano troppo largo senza cintura

Il caftano può essere lungo, corto, medio. Può essere più o meno largo ed essere indossato così in tantissimi modi.

Ma quando è troppo largo – soprattutto se è lungo – perché non indossarlo con una bella cintura che possa evidenziare il punto vita?

A questo punto diventa come un normalissimo abito lungo oversize con cinturone in vita e solo così potrai evitare l’effetto “sacco”, che spesso è antiestetico e non dona soprattutto ad alcuni tipi di fisico.

Indossarlo con le scarpe sbagliate

Con quali calzature sta bene il caftano? Dipende dalla forma. Quello lungo, ad esempio, sta benissimo con i sandali bassi oppure con le zeppe, oppure ancora con dei sandali stringati con il tacco.

Se, invece, è tanto corto da essere paragonato ad un top “oversize”, abbinalo con sandali bassi ultra flat, oppure espadrillas.

Le lunghezze medie, invece, chiamano sandali alla schiava, ad esempio, ma anche tacchi a spillo. Insomma, ad ogni lunghezza le sue scarpe. Vietato barare.

Abbinarlo in modo non consono all’occasione

Abbiamo parlato delle scarpe, ma per quanto riguarda il resto dell’outfit? Il caftano può essere casual, chic, sportivo, ma deve essere abbinato nel modo giusto.

L’errore più comune è credere che sia un capo già abbastanza elegante per definizione e trattarlo quindi con superficialità.

Questo è sbagliatissimo: ad ogni occasione corrisponde un outfit diverso da abbinare al nostro caftano ed anche in questo caso cadere in errori può essere davvero facile.

Ad esempio, vuoi essere chic, ma avere un look etnico? Abbinalo a dei pantaloni palazzo e a dei sabot, con una collana lunga ed una borsa a sacco, in pieno stile hippie.

Vuoi essere casual? Indossane uno corto e poi abbinalo a degli shorts ad esempio, oppure a dei jeans (soprattutto a zampa sono davvero il top). Unisci il tocco finale, dato da delle zeppe in sughero e sarai trendy al punto giusto.

Devi uscire per fare un giro in città e vuoi essere sporty, ma non troppo? Prendi il tuo caftano corto, indossalo con dei pantaloni a sigaretta oppure skinny e delle sneakers. Il tocco di classe? Lo zainetto, che è un perfetto elemento sporty chic.

Vuoi essere elegante? Indossa un caftano lungo – magari in seta, che è l’apoteosi della ricercatezza – con dei sandali gioiello oppure dei tacchi a spillo. Avrai un’allure ricercata al punto giusto e sarai sexy e chic al tempo stesso.