Le fragole fanno ingrassare o possiamo mangiarle a dieta?

Una domanda che molti si pongono in questo periodo è: le fragole fanno ingrassare o se possiamo mangiarle a dieta? Proviamo a rispondere.

Quando arriva la primavera è inevitabile non tornare a consumare le fragole, frutti squisiti che tanto piacciono sia ai grandi che ai piccini. Una bontà a cui è difficile rinunciare: dolci succose e saporite, resistere alle fragole è davvero impossibile.

fragole fanno ingrassare
Fonte: Canva

In tanti però si chiedono se le fragole siano alimenti che possano far ingrassare. Essendo particolarmente zuccherine, infatti, può sorgere questo dubbio. E allora molti si chiedono se è indicato consumarle mentre si è a dieta.

Scopriamo allora se le fragole fanno ingrassare, quali sostanze nutritive apportano e come è meglio consumarle quando si è a dieta.

Scopriamo se le fragole fanno ingrassare

Le fragole sono frutti tipicamente primaverili che possiamo trovare sui banchi del mercato da aprile e giugno. Anche se ormai si trovano anche in altri periodi dell’anno perché vengono coltivate in serra oppure importate da paesi più caldi.

fragole fanno ingrassare
Fonte: Canva

In realtà sarebbe opportuno consumare sempre frutta e verdura di stagione perché maggiormente ricca di sostanze nutritive e sicuramente più fresca, specie se è a chilometro zero e non deve fare lunghi viaggi in celle frigorifere per arrivare fino a noi.

Detto ciò il quesito che in tanti si pongono in questo periodo è se le fragole fanno ingrassare o al contrario se possono aiutare a dimagrire. Si tratta di una domanda lecita, visto che in questo periodo le fragole sono i frutti più gettonati ed è anche difficile resistere alla tentazione di consumarli.

Le fragole sono infatti buonissime e oltre che consumate così al naturale, possono anche essere utilizzate per preparare marmellate, dolci, torte, gelati e così via. Con il loro dolce sapore ben si prestano infatti a moltissime ricette.

Ma la domanda è: le fragole fanno ingrassare? Possiamo consumarle se siamo a dieta?

Intanto iniziamo col precisare che la piante di fragole appartiene alla famiglia delle Rosaceae, una pianta erbacea perenne, che si presenta con foglie verdi e fiorellini bianchi. Essa cresce in maniera spontanea nei boschi ma si può coltivare anche sul balcone di casa.

E ora scopriamo come sono fatte le fragole. Per il 90% questi frutti sono composti da acqua, il 5% sono carboidrati, il 2,5% da fibre mentre hanno solo 30 grammi di calorie ogni 100 grammi di prodotto.

Appurato dunque il fatto che apportano poche calorie possiamo invece constatare come siano ricche di vitamine, in particolare la C, sali minerali come potassio, fosforo, calcio. E poi antiossidanti e altre sostanze che combattono i processi infiammatori come l’acido gallico, la quercetina e le antocianine, sostanze che ne determinano anche il coloro rosso.

La risposta, dunque, alla domanda iniziale, ovvero se le fragole facciano ingrassare è no. Anzi, andrebbero inserite nelle diete ipocaloriche proprio perché hanno un basso indice glicemico, e ciò significa che possono consumarle anche i diabetici. Contengono fibre e quindi aiutano l’organismo ad ottenere prima il senso di sazietà, inoltre, favoriscono lo smaltimento dei liquidi, avendo un potere drenante, e contrastando dunque la ritenzione idrica.

Naturalmente come tutte le cose, dovremo saperle aggiungere nelle giuste porzioni e quantità. Una razione media corrisponde a 150 grammi, ciò significa che apporterebbe circa 45-50 calorie. Per non accumulare però calorie dobbiamo consumarle al naturale o al massimo con un po’ di succo di limone. Da evitare invece panna, zucchero o altri dolcificanti che altrimenti ne farebbero salire il numero di calorie.

Le fragole sono ideali anche per fare uno spuntino a metà mattina o pomeriggio, anzi se siamo a dieta, dovremmo inserirle anziché a fine pasto in questi momenti della giornata, per placare il senso di fame ma anche la voglia di dolce.