I segreti per una crema bavarese perfetta? Rispettare tutti gli ingredienti

Una delle basi per tante torte moderne, ma ancora molti la confondono con altre preparazioni o non sanno fare la crema bavarese

In cucina bisogna sempre partire dalle basi e questa regola vale in particolare quando parliamo di dolci e pasticceria. Basi significa impasti ma anche creme che costituiscono le fondamenta dei nostro dolci.
Come la crema bavarese. Molti la confondono con la crema inglese, ma in realtà è molto più ricca. Per consistenza e sapore è più simile alla nostra crema pasticcera anche se nasce in Francia. In origine era una bevanda che i tedeschi in particolare nella Baviera da cui il nome) usavano gustare a merenda.

crema bavarese
canva

I pasticceri francesi l’hanno trasformata in crema, densa e molto profumata per la presenza della vaniglia, e ha delle regole molto precise che non prevedono errori. A cominciare dalla consistenza, che è piuttosto densa. E per questo diventa una delle componenti principali delle torte moderne, perché rimane compatta ma sempre estremamente delicata.
Cosa serve per una perfetta crema bavarese? Intanto della crema inglese che possiamo tranquillamente preparare da sole . Poi della panna semi montata, della gelatina in polvere o della colla di pesce e infine un sapore. Può essere la cioccolata fondente, la crema di nocciole, della frutta come le fragole, sta alla nostra fantasia in base a quello che dobbiamo cucinare.

I segreti per una crema bavarese perfetta? Gelatina e panna sono fondamentali

La crema bavarese è abbastanza facile da preparare, a patto di riuscire a non commettere errori banali per la fretta o la poca esperienza. Sulla preparazione della crema inglese, prendete spunto dalla ricetta ma ci sono le altre due componenti da curare bene.

panna crema bavarese
(Pixabay)

GELATINA, OCCHIO A IDRATAZIONE E TEMPERATURA

Dobbiamo fare attenzione a idratare bene la gelatina. Il nostro consiglio è quello di usare quella in polvere, perché così non rischiamo di avere pezzi o grumi di gelatina dentro alla crema. Idratiamola usando semplicemente dell’acqua in proporzione 1 a 5, cioè ogni 10 grammi di gelatina 50 grammi di acqua fredda.

Lasciamola ammorbidire e aspettiamo che abbia assorbito tutta l’acqua prima di mescolarla alla crema inglese che deve essere ad una temperatura di 50°. Ovviamente possiamo utilizzare anche la gelatina in fogli ma almeno le prime volte è meglio quella in povere, così non rischiamo di combinare danni.

PANNA, MONTATA MA NON TROPPO

se la gelatina è fondamentale, vale anche per la panna. Montiamola con le fruste elettriche fino ad una consistenza semi montata, quindi non a neve ferma. Ma non deve essere nemmeno troppo liquida perché altrimenti tende a rimanere in superficie e non si incorpora bene, causando una struttura non corretta della bavarese.
Quando la panna è pronta, incorporiamola al resto del composto arrivato ad una temperatura tra i 30° e i 35°, usando una spatola da cucina in silicone. Movimenti dal basso verso l’alto per non smontare tutto e siamo a posto.