Frangia o non frangia? Ecco i trend che ti convinceranno a sceglierla

Se stai pensando di optare per una frangia, ma non sai quale scegliere, ecco i trend del 2022.

Frangia o non frangia, questo è il dilemma. Ebbene sì, scegliere di optare per la frangia spesso non è facilissimo.

frangia trend
Pinterest Photo

Amiamo la nostra chioma, ma sappiamo anche che a volte dandoci un taglio (almeno nelle ciocche davanti) può essere la scelta giusta.

E poi sappiamo che tra gli hair trend del 2022 la frangia non può non essere annoverata.

Ma quale scegliere? Il “mondo dei capelli” ne propone davvero tantissime, quindi orientarsi su una può essere complicato.

Ma se stai pensando di optare per una frangia, ecco i trend del 2022.

I tipi di frangia trendy del 2022

Partiamo subito dicendo che chi non ama la frangia vera e propria può optare per quella aperta davanti, una semplice, fine ed elegante variante del ciuffo cioè.

frangia trend
Pinterest Photo

Parliamo del nuovo trend – frangia della primavera, adatto a tutti i capelli e a tutte le forme del viso e decisamente non strong, adatta quindi a chi è indecisa sulla frangia e vuole quindi un passaggio estremamente naturale.

Detto ciò, ovviamente ci sono altri tipi di frangia che potrai scegliere. Eccoli di seguito.

Se poi vuoi conoscere anche i trend dei colori per questa primavera, ecco quelli che traggono ispirazione della natura.

Frangia a collo di bottiglia

Conosciuta come bottlenack fringe – ma puoi chiamarla tranquillamente frangia a collo di bottiglia – è la nuova frontiera delle frange ed arriva direttamente dalla Gran Bretagna con furore.

Questa può essere vista come un’evoluzione della frangia a tendina e prende ispirazione da Jane Birkin.

Sono tantissime le Vip anche italiane che l’hanno scelta. Hai visto la frangia di Belen Rodriguez? Trattasi proprio di collo di bottiglia.

Ma come si crea? Formando un’apertura sulla fronte e scalando il taglio verso l’interno.

In pratica otterrai una C sulla fronte: il taglio sarà corto al certo per poi allungarsi ai lati fino ad arrivare agli zigomi.

A chi è adatta? Potremmo dire a tutte. In effetti questa è una frangia soft, adatta quindi a chi non vuole osare, ma vuole sperimentare con calma e per favore.

Non è infatti un taglio netto, può anche essere spostata di lato con qualche accorgimento (vedi Belen Rodriguez in un’intervista a Verissimo con il ciuffo laterale derivato proprio da questa frangia).

La bottlenack fringe poi è anche facile da gestire, siccome necessita solo di una spazzola rotonda e questo la rende adatta ad ogni tipo di capello. Insomma, quando parliamo di versatilità parliamo proprio di questo.

Frangia Nirvana

Direttamente dai primi anni ’90, ecco la frangia Nirvana, di ispirazione grunge. Decisamente più “pesante” rispetto alla prima, è perfetta per chi vuole un look sbarazzino, spettinato, non convenzionale.

Leggera, sexy, non definita, questa frangia è adatta anche a chi non ha tanto tempo ogni giorno per la piega e necessita di un taglio che non ha bisogno di molta cura.

Insomma, tanta qualità e poco sforzo per questa frangia Nirvana. Ma siamo sicure che stia bene a tutte?

A differenza della precedente, purtroppo no. Sta bene a chi ha il viso allungato oppure spigoloso, perché ammorbidisce i lineamenti, mentre se hai il viso rotondo dovresti evitarla perché potrebbe farlo sembrare ancora più tondo.

Inoltre si adatta perfettamente ai capelli molto fini e sottili, perché rende la chioma più voluminosa. Ovviamente va da sé che questa frangia non sta bene sui capelli ricci perché potrebbe non essere domabile.

Wispy Bang

Ci aveva pensato Alexa Chung ad anticipare questo trend diversi anni fa. Oggi è diventato una vera e propria moda, destinata a durare (almeno fino alla fine dell’anno).

Su TikTok, sui cataloghi, per strada: la wispy bang è davvero ovunque. Ma in cosa consiste?

Di ispirazione rétro, innanzitutto dobbiamo dire che questo è un taglio adatto ai capelli corti. Trattasi poi anche in questo caso di una frangia non definita, che si apre a ventaglio.

Questa può essere definita una frangia “sottile”, nel senso che non è ben definita, ma tutto dipende anche dal look che vuoi avere.

Esistono infatti diversi modi per portarla: c’è chi preferisce tagliarla in modo asimmetrico, ma omogeneo, chi prendere solo alcune ciocche e lasciarle comunque aperte a tendina, chi la vuole più corta, chi invece sceglie di portarla lunga fino alle sopracciglia.

Il lato positivo è che questa frangia è facile da mantenere, perché non deve essere troppo “domata”. Spettinata per definizione, questa frangia ha il pregio di non dover essere troppo pettinata.

Ma a chi dona? A chi ha il viso tondo e la fronte larga.

Frangia riccia

Chi ha detto che chi ha i capelli ricci debba rinunciare per sempre alla frangia? Ovviamente in questo caso sappiamo che la cosa principale è stare attenti al tipo di frangia e che comunque, a differenza di alcuni dei casi precedenti, dobbiamo prendercene cura con più attenzione.

Ecco però che arriva la frangia curly soft in soccorso di tutte le ricce del mondo che non vogliono dire addio alla possibilità di portare la frangia.

Trattasi semplicemente di una frangia creata ad hoc per i capelli mossi, al fine di incorniciare il viso, senza però diventare troppo rendere la chioma troppo crespa.

Come si fa? Giocando sulle lunghezze. L’importante è non lasciare la frangia troppo corta ed il gioco sarà fatto.

A chi dona questo look? A chi ha il viso lungo.