L’importanza del primer viso per un make up resistente al caldo

Il primer ha tante funzioni, ma sappiamo che di sicuro la migliore è che riesce a rendere il nostro make up a lunga tenuta. Quindi adesso che arriva il caldo e che mantenere un trucco intatto tutto il giorno è ancora più complesso, ecco quanto diventa importante per noi.

Il miglior alleato delle donne? Il primer. Questo prodotto “miracoloso”, infatti, ci consente di avere due effetti in due.

primer make up
Pinterest Photo

Da un lato nasconde le imperfezioni, dall’altro ci consente di rendere qualsiasi trucco a lunga tenuta.

Il primo suo effetto, però, troppo spesso è sottovalutato, perché tendiamo sempre a guardare con ammirazione il correttore per il suo potere coprente e non valutiamo che non è l’unico prodotto che può asserire a questo ruolo.

Il primer, infatti, grazie alle invisibili particelle riflettenti di cui si compone, rende quasi del tutto invisibili i nostri difetti e rende la nostra pelle luminosa e levigata.

Per quanto riguarda la sua azione a lunga tenuta, invece, sappiamo che il lato positivo è che non conferisce alla nostra pelle quell’effetto lucido decisamente antiestetico.

C’è un però: ormai siamo in primavera e sappiamo che il clima sta diventando sempre più caldo e che, quindi, il trucco tenderà e resistere sempre meno tempo.

Il primer da solo basterà lo stesso a non far rovinare il nostro make up? Te lo diciamo noi.

Un make up resistente al caldo senza primer non potrebbe esistere

La prima cosa da dirti è che esistono tanti primer in commercio. Tutti sono trasparenti e di consistenza cremosa (o al massimo sono gelatinosi, anche se di recente alcuni brand hanno introdotto anche la versione spray).

primer make up
Pinterest Photo

Ma la prima differenza è questa: alcuni contengono silicone, altri no. Dal punto di vista pratico, però, cambia poco perché in entrambi i casi vedrai sparire i pori dilatati, le rughe, i segni sul tuo viso.

C’è però un’altra grande distinzione che dobbiamo fare e cioè dobbiamo decidere quale usare anche in base al nostro tipo di pelle.

Ad ogni tipologia, infatti, corrisponde un prodotto diverso. In commercio esistono primer per pelli secche, miste, grasse, mature da usare in caso di acne, macchie e così via.

Ne esistono anche alcuni curativi, quindi occhio a scegliere quello più adatto alle tue esigenze.

Detto ciò, come si applica? In primis dobbiamo preparare la nostra pelle in modo adeguato. Come? Detergendo.

Il primo passaggio prima del make up, infatti, dovrebbe essere sempre l’applicazione di un prodotto che possa detergere il nostro viso e prepararla ad accogliere il trucco.

Partiamo quindi subito con i prodotti che usiamo nella nostra abituale beauty routine per questo scopo, per poi passare al nostro primer. 

Se vuoi sapere quale prodotto scegliere tra tonico, latte detergente ed acqua micellare, ecco qual è il migliore per te.

Tornando al primer, questo va usato insomma tra la fase preparatoria e quella del trucco in sé.

Si deve semplicemente stendere – come se fosse una crema – in modo omogeneo su tutto il viso.

Attenzione a stenderlo con delicatezza nella zona del contorno occhi, picchiettando cioè con le dita e non facendo pressione.

Applicato il primer sentirai subito la tua pelle più liscia: il suo effetto è praticamente immediato.

Ma quando fa caldo siamo sicure al 100% che il nostro primer da solo basti per garantirci un make up che duri giornate intere?

Ti diciamo subito la verità: sì. Ed anzi, può diventare davvero il nostro amico del cuore, perché grazie a lui potremo limitarci ad applicare un trucco molto leggero, adatto quindi alle giornate e serate più calde.

Possiamo infatti evitare di esagerare con la quantità di trucco, perché il primer già da solo attira il nostro fondotinta e lo fa apparire più compatto.

Applicata la base, poi, possiamo applicare la terra mat, l’illuminante ed il nostro blush.

Il primer, però, non servirà solo per mantenere intatto il trucco sul viso: servirà anche per il make up occhi.

Possiamo applicare il prodotto anche sulla palpebra mobile e sul contorno occhi ed in questo modo anche l’ombretto e la matita saranno a lunga tenuta. Insomma potranno fungere da trucchi waterproof anche se non lo sono.

Tra l’altro ti sveliamo anche un altro segreto: il primer serve anche per ridurre visivamente le occhiaie e le pieghe che spesso si formano sulla palpebra quando applichiamo l’ombretto.

E non finisce qui, perché questo prodotto può essere applicato anche sulle labbra ed eviteremo in questo modo di usare i rossetti long lasting (che spesso le rovinano, e soprattutto se sono già screpolate andrebbero aboliti).

Tra l’altro ti riveliamo anche una cosa che forse non ti sorprenderà: il primer può essere usato anche al mare, perché è resistente anche all’acqua.

In questo modo, quindi, potrai comunque nascondere brufoli, rughe di espressione, occhiaie, borse sotto gli occhi, eventuali macchie cutanee e la tua palle apparirà comunque levigata, liscia, compatta.

Inoltre, come abbiamo anticipato, il primer non unge ed elimina anche la lucidità che spesso provoca il sudore. 

Infine dobbiamo dirti che esistono anche prodotti pensati proprio per questo fine e che quindi filtrano la luce e la riflettono, facendoti letteralmente brillare.