La durezza dell’acqua può rovinare i capelli durante il lavaggio: rimediamo!

La durezza dell’acqua rischia di rovinare i capelli durante il lavaggio: ecco tutti i rimedi con cui preservare la bellezza della chioma.

Quando parliamo di acqua dura o dolce, in realtà non stiamo parlando della sua densità, ma ci riferiamo alla concentrazione di minerali nell’acqua. Più calcio e magnesio ha l’acqua, più viene considerata dura.

donna lavaggio capelli
Canva

Non è possibile vedere a occhio nudo questa concentrazione, però, la maggior parte di noi ha dell’acqua dura in casa. Ma allora come possiamo fare per prevenire danni ai capelli? Scopriamolo insieme.

I rimedi alla durezza dell’acqua durante il lavaggio dei capelli

Prima di tutto ti consigliamo di non farti prendere dal panico, anche perché l’acqua dura è comunque buona da bere. Ma cosa fa quest’acqua ricca di minerali ai capelli? Li può danneggiare? C’è un modo per prevenire gli eventuali danni?

donna castana
Canva

Nessuno che utilizza l’acqua dura è veramente immune ai danni, ma alcuni tipi di capelli potrebbero risentirne di più. Le strutture dei capelli altamente porose sono più suscettibili ai minerali in quanto penetrano più in profondità nella struttura dei capelli, rendendoli più suscettibili all’acqua dura. Per esempio, rientrano in questa categoria i capelli colorati e trattati chimicamente. Non solo, anche i capelli ricci sentiranno gli effetti dell’acqua dura un po’ di più, dato che sono una tipologia di capelli già incline alla secchezza e all’effetto crespo.

I minerali si accumulano nel tempo e possono causare una serie di problemi, tra cui lo sbiadimento o il cambiamento dei capelli colorati. Si può inoltre notare una maggiore secchezza del cuoio capelluto. L’acqua dura può anche appesantire i tuoi capelli e nel peggiore dei casi, anche irritare la pelle incline all’eczema. Quindi se hai l’acqua dura cosa puoi fare? Ci sono alcuni step che puoi seguire per ridurre non solo i danni causati dall’acqua dura, ma anche per ripararli.

Compra un filtro per il tuo soffione della doccia

Se volete mitigare il più possibile i danni, inizia con il soffione della doccia. Come prima cosa, puoi attaccare un filtro per l’acqua al soffione della doccia, in grado di filtrare i minerali come il calcio e il magnesio, due dei colpevoli più comuni quando si tratta di capelli secchi e fragili. Questo dovrebbe diminuirne gli accumuli e i residui sulla tua chioma.

Prova un trattamento pre-shampoo

Un trattamento pre-shampoo può creare una barriera per aiutare a minimizzare l’accumulo di minerali che penetrano nella fibra dei capelli.

Risciacqua con aceto di sidro di mele

L’aceto di sidro di mele è un ingrediente molto popolare quando si tratta di creare trattamenti fai da te, dato che è un prodotto facilmente reperibile. Ti consigliamo di usare un aceto di sidro di mele organico, non filtrato e non pastorizzato.

Se vuoi provare una ricetta fa-da-te, non ti basta fare altro che mescolare cinque parti di acqua e una di aceto in una bottiglia spray. Fatto ciò, spruzza il cuoio capelluto e lavora bene il prodotto sulle punte. Lascia riposare per cinque minuti e poi risciacqua.

Usa uno shampoo chelante o chiarificante per il lavaggio dei capelli

Puoi anche ricorrere ad uno shampoo chelante. Questo, infatti, contiene agenti chelanti che si legano con metalli e minerali nell’acqua per poi essere risciacquati via. È più forte di uno shampoo normale, che pulirebbe semplicemente lo sporco e i residui.

Quando cerchi uno shampoo chelante, ti suggeriamo di cercare prodotti etichettati come chiarificanti o disintossicanti. Inoltre, assicurati che ci sia un ingrediente chiamato tetrasodium EDTA, un efficace agente chelante. Ci raccomandiamo di non usarlo troppo spesso perché gli agenti chelanti possono essere irritanti, quindi sarebbe perfetto utilizzarlo una volta alla settimana al posto dello shampoo normale.