Conservare il prezzemolo: trucchi per averlo sempre a portata di mano

Ecco i trucchi per conservare al meglio il prezzemolo è una delle erbe aromatiche più utilizzate in cucina e averlo sempre a portata di mano. 

Il prezzemolo è un’erba aromatica tra le più utilizzate in cucina. Ideale per profumare e aromatizzare qualsiasi pietanza molti lo aggiungono a crudo tritato sopra ai piatti per donare una nota finale di sapore.

conservare prezzemolo
Fonte: Canva

C’è chi ha una pianta e allora va a prenderlo direttamente dal vaso ma altrimenti si può acquistare al supermercato o dal fruttivendolo in pratiche bustine o scatoline. Averlo sempre a disposizione è fondamentale per la riuscita di molti piatti.

Ma come fare per avere del prezzemolo fresco sempre pronto all’uso? Scopriamo come conservare il prezzemolo: ecco i trucchi per averlo sempre a portata di mano in cucina.

Con questi trucchi si può conservare il prezzemolo

Per impreziosire numerosi piatti, dagli antipasti, passando per i primi e i secondi il prezzemolo è una di quelle erbe aromatiche che non può mai mancare in cucina. Averlo sempre a portata di mano può non essere semplice però specie perché le foglioline si deteriorano velocemente.

conservare prezzemolo
Fonte: Canva

Ecco che allora diventa importante conoscere i trucchi per conservare il prezzemolo al meglio, che così come altri tipi di verdure o frutti può essere conservato in molti modi diversi. Vediamo i metodi e i trucchi per averlo sempre fresco.

1) In acqua. Se abbiamo appena acquistato il prezzemolo dal fruttivendolo e prevediamo di consumarlo tutto entro un breve periodo, magari, perché ci servirà per realizzare una salsa verde, possiamo metterlo direttamente a bagno in acqua con i gambi. Naturalmente proprio come i fiori recisi dovremo esporlo alla luce.

2) In frigorifero. Un altro luogo dove il prezzemolo fresco può essere conservato per diversi giorni è il frigorifero. Qui abbiamo due strade. O lo mettiamo a mollo in acqua, come al punto 1, e poi lo conserviamo in frigorifero, anche se durerà in questo modo solo qualche giorno. Oppure se vogliamo farlo durare più a lungo basterà metterlo in una bustina di plastica o in un contenitore ermetico per alimenti e spostarlo poi in frigorifero dove conserviamo le altre verdure.

3) In congelatore. Il freezer è sicuramente il luogo dove il nostro prezzemolo si conserverà più a lungo. Se lo congeliamo infatti potremo averlo sempre fresco anche in inverno. Si può mettere o nelle bustine gelo oppure dentro ad un barattolino in vetro o plastica. Potremo conservarlo a foglie intere o già tritato a seconda dell’uso che poi ne faremo. Prima però di metterlo nel congelatore è importante lavarlo e asciugarlo molto bene. Poi, se lo vogliamo conservare tritato lo passiamo al mixer quindi lo trasferiamo in barattolo. Un altro metodo che ci fa risparmiare tempo quando cuciniamo è anche conservare il prezzemolo all’aglio. Per realizzarlo basterà tritare insieme al prezzemolo anche uno spicchio d’aglio. Poi trasferiamo tutto in barattolo e mettiamo nel freezer. In questo modo lo avremo sempre a disposizione anche in questa versione per tutte le nostre ricette.

4) Sott’olio. E ora veniamo a questo metodo un po’ meno utilizzato ma altrettanto utile, ovvero conservarlo sott’olio. In tal caso dovremo lavarlo bene e poi asciugarlo quindi mettiamo le foglie in un barattolino di vetro a chiusura ermetica e ricopriamo di olio. Quindi lo trasferiamo in frigorifero.

5) Sotto sale. Infine, un altro metodo è quello di conservarlo sotto sale. Anche in questo caso il primo passaggio da fare è lavarlo e asciugarlo bene. Tritiamo le foglie con il sale, ogni 50 grammi di prezzemolo dobbiamo calcolare 20 grammi di sale, quindi lo lasciamo scolare per almeno 2 ore, per far sì che elimini l’acqua in eccesso. Scoliamo, mescoliamo bene e mettiamo in frigorifero.

In questo modo non resteremo più senza prezzemolo.