Il trucco per cuocere il pollo in padella senza aggiungere olio

Se siete a dieta con questo trucco potrete cuocere il pollo in padella senza dover aggiungere un filo d’olio. 

Il pollo è una delle carni più consumate specie se si vuole restare leggeri e non appesantirsi troppo. Delicata, tenera e versatile la carne di pollo di può preparare in tantissimi modi diversi.

pollo al vapore
Fonte: Canva

Ideale per grandi e piccini, è un’ottima base per squisite ricette. Se però seguiamo un regime ipocalorico e vogliamo cucinarla nella maniera più sana possibile esiste un trucco per prepararla senza aggiungere olio in cottura.

Un metodo semplice e che permetterà di non aggiungere nessun grasso mentre si cuoce la carne di pollo ma solo alla fine, una volta cotta, potremo condirla come più ci piace. Scopriamo di cosa si tratta.

Con questo trucco possiamo cuocere il pollo in padella senza olio

Il petto di pollo si può preparare in tantissimi modi diversi, al forno, fritto, in padella, lesso, arrosto (qui trovi i trucchi per farlo croccante fuori e morbido dentro), ma anche con il pomodoro, alla griglia, con il barbecue e chi più ne ha più ne metta. Di ricette con questo tipo di carne bianca ne esistono davvero tantissime.

cuocere pollo senza olio
Fonte: Canva

Molti poi lo prediligono specialmente se sono a dieta. Anche perché cucinato alla piastra o in padella è davvero leggero e privo di grassi, a patto però di non cuocerlo con l’olio o il burro. Molti infatti, quando preparano il pollo in padella, sono soliti cucinarlo con un elemento grasso per non farlo attaccare.

In questo modo un piatto che dovrebbe essere leggero e salutare rischia di diventare subito ipercalorico e in alcuni casi anche poco digeribile. Meglio invece, se si vuole restare leggeri assumendo meno grassi, condirlo solo alla fine con un filo d’olio a crudo e magari del succo di limone.

Tutto questo è possibile farlo grazie ad un trucco, che ci permetterà di cuocere il petto di pollo senza olio ma senza nemmeno farlo attaccare alla padella. Si tratta di un escamotage molto semplice.

In pratica non dobbiamo far altro che prendere il nostro petto di pollo, che potremo tagliare a bocconcini, oppure lasciarlo a fettine, o altrimenti a striscioline, asciugarlo leggermente con della carta assorbente, quindi, e qui arriva il trucco, dovremo munirci di carta da forno.

Forse non tutti sanno che questo valido strumento in cucina ci permette di cuocere i cibi non solo nel forno, ma anche in padella, senza dover necessariamente utilizzare grassi. La carta da forno infatti ci permette di cuocere i cibi in maniera sana senza che si attacchino sul fondo, sia della teglia, che della padella.

Anche se l’uso principale con cui la carta da forno è nata, è sicuramente quello di non far attaccare i cibi negli stampi da forno, ciò non esclude che si possa adoperare anche in padella, ma non solo, si può usare anche su una griglia o una piastra che va sul fornello.

Come? Basterà semplicemente ritagliare la carta nella dimensione del fondo della  padella o della griglia che sia, quindi si adagia il pollo e si cuoce senza aggiungere nessun tipo di grasso. Ovviamente dovremo fare attenzione alla temperatura e controllare che la carta da forno non diventi nera. Basterà cuocere il pollo lentamente e potremo così ottenere un piatto light e privo di grassi.

Solo alla fine, se ci va, potremo condire il nostro pollo con un filo d’olio a crudo, molto più salutare e sano.