Grazie a questi suggerimenti la posizione del missionario non sarà noiosa

La posizione del missionario è noiosa? Non preoccuparti, questi nostri suggerimenti trasformeranno la situazione in un batter d’occhio!

Ok, ok, va bene, lo sappiamo e ne abbiamo parlato più di una volta. Non esistono formule magiche o pozioni da tracannare tutte d’un fiato per risolvere i problemi che si possono avere in intimità con il proprio partner (o da soli, perché no).

posizione del missionario noiosa
(fonte: Unsplash)

Capita a tutti, veramente, di avere dei momenti in cui la sessualità sia difficile da affrontare, per un motivo o per un altro.
Per questo i rimedivelocissimi“, così come le diete della nonna o quelle che funzionano in sette giorni, vanno presi decisamente con le pinze.
Quelli che ti proponiamo noi oggi, però, sono semplici variazioni per migliorare la più classica e conosciuta delle posizioni. Non può far male leggerli, no?

Se la posizione del missionario è noiosa prova a movimentarla un poco: ecco come

Diciamoci la verità: quando pensiamo alla posizione del missionario, “noiosa” è il primo aggettivo che ci viene in mente.
Il motivo è presto detto: questa posizione è quella che viene definita la più “conosciuta” o quella più classica. Diciamo che è quella che usano veramente tutti!

posizione del missionario noiosa
(fonte: Unsplash)

Fortunatamente, il mondo si è evoluto e con lui anche l’approccio alla sessualità. Ora, magari, non usate così tanto la posizione del missionario perché avete sperimentato talmente altre posizioni (e tante ancora ne avete da provare) che non ne avete il tempo!
Certo, c’è la possibilità che la posizione del missionario sia anche quella “comoda”, sulla quale fate sempre affidamento e che usate una volta ogni tanto (se non spesso).

Dopotutto, c’è un motivo (anzi, più d’uno) per cui la posizione del missionario piace così tanto agli uomini!
Che sia la vostra preferita o quella che detestate di più, oggi abbiamo pensato di darvi qualche suggerimento se, per caso, considerate la posizione del missionario noiosa.
Queste tre varianti, infatti, possono fare la differenza tra un rapporto piacevole ed uno soddisfacente al massimo. Che ne dici, le proviamo insieme?

A me le gambe

Invece della classica posizione del missionario lui-sopra-lei-sotto, mettetevi entrambi… di fianco!
Abbracciatevi proprio come se doveste iniziare a farlo normalmente e, poi, giratevi fino a trovarvi entrambi sul fianco.

A questo punto il tuo partner può prendere la tua gamba e portarla ancora più intorno ai suoi fianchi.
Da questa posizione ogni movimento scatena dei veri e propri brividi di piacere: dovete solo iniziare!
Se la posizione del missionario ti è sempre sembrata noiosa, possiamo assicurarti che mettendoti su un fianco cambi veramente tutto!

Lo scambio di ruoli

Hai mai pensato di poter essere tu a prendere in mano le redini?
Stiamo parlando di sconvolgere completamente la missione del missionario e mettere te in “sella”. (Ma non come la posizione della cowgirl che, lo sappiamo, può essere altrettanto poco piacevole: qui ti abbiamo spiegato cosa fare per godere quando sei sopra!).

Scambiatevi di posto e, soprattutto, provate ad imitare l’altro. Tu che prendi il posto del tuo partner, cerca di stare proprio come lui: abbassata e pronta a muoverti avanti e indietro!
Questa variazione fa veramente la differenza: puoi strusciarti meglio (anche il clitoride è compreso!) e sei pronta per prendere veramente in mano la situazione.
Il successo è assicurato!

La posizione del missionario è noiosa? Allora provatela “al cubo”

E no, tranquilli, non vi chiediamo di provare nessun tipo di equazione matematica!
Semplicemente, quello che vi consigliamo, è di provare la posizione del missionario in maniera veramente… convinta!
Invece di alzare le gambe intorno a lui, lascia che le tue “riposino“, dritte per dritte.
Il tuo partner, d’altro canto, mette i palmi delle mani sul materasso, oltre la tua testa, cercando di “stiracchiarsi” il più possibile su di te.
Premete entrambi verso il basso e cercate di darvi da fare il più possibile aggrappandovi l’uno all’altra.

In questa maniera, per quanto strana ti possa sembrare descritta a parole, riuscirete entrambi a raggiungere un “punto” di vero e proprio godimento.
Tu potrai strusciarti su di lui, con il vantaggio di poter decidere come, quanto e dove dirigere l’erezione. Lui, d’altro canto, potrebbe sentire un poco di meno ma… durare di più!
Insomma, è una win – win situation!