Zuppe perfette: evita questi errori e il risultato sarà eccezionale

Non è ancora finita la stagione delle zuppe: ecco come farle perfette e gustose evitando questi errori comuni. 

Anche se la primavera ha fatto la sua comparsa, non è ancora finita l’epoca delle zuppe. Fino a che non arriveranno i “famosi 30°C” all’ombra, in tanti ancora le consumeranno e come dar loro torto?

zuppe errori
Fonte: Canva

La zuppa di verdure è uno dei comfort food per eccellenza ma non solo, si tratta anche di un piatto estremamente sano, ricco di sostanze nutritive e benefiche per il nostro organismo.

E poi possiamo variare le zuppe in base alla verdura o i legumi di stagione di cui disponiamo e dare vita ad un piatto sempre nuovo e diverso. A patto, però, di non incappare negli errori più comuni che si fanno con le zuppe. Scopriamo quali sono per ottenere un risultato perfetto.

Ecco gli errori da non commettere con le zuppe

Aromatiche, cremose, profumate, colorate, calde, confortevoli le zuppe sono belle da vedere e squisite da gustare. Un piatto che va per la maggiore quando fa freddo, ma non solo. In estate, ad esempio, si possono consumare anche ottime zuppe fredde.

zuppe errori
Fonte: Canva

Insomma, la zuppa è davvero uno dei jolly in cucina, ideale da servire in ogni occasione. E poi possiamo realizzarla davvero con tutto ciò che abbiamo in frigorifero o in dispensa. Legumi, cereali, verdure di stagione e così via.

Pur sembrando a prima vista un piatto facile da realizzare e alla portata di tutti è importante conoscere alcune regole di base e soprattutto evitare certi errori comuni che ne compromettono il risultato.

1) Non utilizzare verdure di stagione. Intanto per una buona zuppa dobbiamo partire dalle ottime basi. In tal caso il consiglio è di utilizzare verdure di stagione e meglio ancora se a chilometro zero. La nostra zuppa, e soprattutto la nostra salute ci ringrazierà.

2) Brodo pronto. Evitiamo così anche di preparare brodi con il dado o utilizzare quelli già pronti. Meglio usare un brodo vegetale fatto in casa con verdure fresche, qui trovi gli errori da non fare.

3) Usare i prodotti surgelati. Per quanto siano comodi, e nessuno lo nega, cerchiamo di utilizzarli solo quando siamo costrette per cause di forza maggiore. Se possiamo meglio sempre acquistare verdure fresche, così come i legumi. Meglio prendere quelli freschi o secchi e fatti rinvenire con l’ammollo, piuttosto che utilizzare quelli nei barattoli già precotti.

4) Taglio delle verdure a casaccio. Se abbiamo deciso di fare una zuppa con i pezzi dentro, e non tutta frullata o passata, allora dovremo tener conto della misura delle verdure e dei legumi, cercando di tagliare le prime tutte della stessa dimensione. Possiamo prendere come riferimento anche la grandezza dei fagioli, ad esempio, o di altri legumi presenti nella zuppa e procedere al taglio.

5) Non usare le erbe aromatiche. Aggiungerle per donare più sapore alle zuppe è un imperativo categorico. A seconda della stagione possiamo aggiungere rosmarino, prezzemolo, basilico, salvia, alloro, timo, e infine le foglie di sedano che naturalmente donano sapidità al piatto.

6) Aggiungere riso o pasta troppo in anticipo. Altrimenti il risultato sarà una consistenza molliccia e scotta. Se poi ne abbiamo fatta in abbondanza e dobbiamo riscaldarla il giorno dopo peggio ancora. Meglio allora dargli un minuto di cottura in meno piuttosto che metterli giù troppo presto.

7) Buttare dentro tutto insieme. Ogni ingrediente ha bisogno dei suoi tempi di cottura. I legumi, ad esempio, necessitano di tempi più lunghi, e quindi andrebbero messi per primi, a seguire poi le verdure, prima le più coriacee e infine quelle che necessitano di meno tempo per ultime.

8) Salarla subito. Se mettiamo il sale all’inizio rischiamo di fare una zuppa salata, infatti, gli altri ingredienti tendono a insaporire e rilasciare sapidità mentre cuociono, ecco perché è bene regolare la zuppa di sale solo alla fine.