Hai le gambe robuste? Ecco come puoi farle sembrare più snelle

Se hai le gambe robuste e vuoi farle sembrare più snelle, oppure semplicemente valorizzarle, ecco qualche consiglio utile per te.

Non avere le gambe slanciate – averle robuste insomma – non è un difetto, è semplicemente una caratteristica come un’altra.

gambe robuste più snelle
Canva Photo

Questo concetto è da tenere sempre a mente, perchè è importante credere in sè stesse prima di tutto.

Fatto ciò, possiamo passare tranquillamente a parlare di quello che possiamo indossare per valorizzare questa nostra caratteristica. Ecco quindi alcuni consigli pratici per far apparire le gambe non slanciate più snelle.

Se hai le gambe robuste, ecco cosa dovresti indossare per farle apparire più snelle

Partiamo subito dicendo che ovviamente il primo segreto per esaltare il proprio fisico e slanciarlo – a prescindere dalla forma e dalle caratteristiche – sono sempre i tacchi.

gambe robuste più snelle
Canva Photo

Spesso sono scomodi, provocano dolori ai piedi anche molto forti e quindi iniziamo ad odiarli, ma i tacchi sono i nostri alleati numero uno per farci apparire più alte, slanciate e far sembrare anche le gambe più robuste molto più snelle.

Inoltre rendono la figura più armonica, a prescindere dal tipo di scarpe. Un segreto? Se il tuo scopo è snellire dovresti optare per tacco di diametro medio oppure per delle zeppe.

Un altro (bonus)? Usa il tacco in vernice nude, evitando modelli vistosi con troppi dettagli.  Detto ciò, ecco altri consigli che potranno tornarti utili per far sembrare le gambe meno robuste e più snelle.

Collant scuri dello stesso colore delle scarpe

Ebbene sì, collant e scarpe nere sono un antidoto perfetto per le gambe robuste ed inoltre sono perfetti per far costruire outfit di vario tipo.

Possono essere casual se abbinati a scarpe basse, ma anche sexy ed eleganti se abbinati ad un vestito con un blazer, ad esempio.

Usa gonne ed abiti ad A e / o lunghi

Questi capi sono perfetti soprattutto per le donne che hanno la coscia robusta ed il polpaccio più snello. Soprattutto i modelli che arrivano subito sopra oppure subito sotto il ginocchio sono perfetti e snelliscono.

Questi abiti, però, per essere efficaci devono essere svasati, morbidi, di tessuti che non stringono. Anche il tubino è perfetto soprattutto se vuoi mettere in risalto il punto vita.

Un’altra chicca è indossare abiti lunghi, che coprono le gambe e mettono in risalto altre parti del corpo: puoi scegliere liberamente se evidenziare braccia, seno, punto vita.

Se indossi un abito poi cerca di prediligere maniche importanti (come quelle a campana, ad esempio), che attirano l’attenzione sulla parte alta del tuo corpo.

Occhio poi a tessuti e fantasie. Sì a tessuti morbidi, ma con tagli che scivolano addosso. Quello che andrebbe evitato sono gli abiti in maglina, che sono comodissimi, ma mettono in risalto tutti i difetti, anche quelli microscopici.

I tessuti rigidi, poi, segnano di meno, ma contengono di più, quindi sono adatti a chi ha le gambe robuste, ma sarebbe comunque preferibile indossarli sotto forma di gonna, perchè i pantaloni potrebbero essere molto scomodi.

Per quanto riguarda la fantasia, dobbiamo tenere conto che quelle larghe allargano, quindi al bando quadrati larghi, pois troppo grandi e così via. No anche alle righe orizzontali, che allargano: meglio quelle verticali che allungano.

Ecco come indossare gli stivali

Stivali e gambe robuste non sempre sono parole che stanno bene nella stessa frase, ma dipende dal modello scelto.

Sì a stivali con tacco a cono oppure comunque massiccio, no a stivali con tacco a stiletto. Cerca comunque di evitare quelli che arrivano sopra al ginocchio.

Chi ha anche i polpacci grandi poi si trova ad affrontare un altro problema: a volte capita che la cerniera fa fatica a chiudersi bene e quindi “strizza” la carne. Ovviamente l’effetto non è assolutamente bello da vedere.

Come ovviare a questo problema? Usando un modello elasticizzato, oppure quelli in stile “equitazione” oppure ancora i camperos.

Un trucco è poi indossare gli stivali di mezzo numero in più ed usarli poi con un paio di calze spesse o facendo mettere una soletta dal calzolaio.

Quali pantaloni scegliere

Per quanto riguarda pantaloni e jeans, vanno benissimo, ma l’importante è trovare quelli giusti. Sì, quindi a tutti i tagli dritti, come quelli a palazzo, gli sweat pants, gli harem pants e così via.

Vanno bene anche i pantaloni a sigaretta e regular, che arrivano poco sopra la caviglia . Evita se puoi i pantaloni skinny, che stringono proprio sulle cosce.

E per quanto riguarda gli shorts? Vanno benissimo anche loro, ma magari evita di scegliere un modello eccessivamente aderente.

Cerca di attirare l’attenzione sulla parte alta del tuo corpo

Il concetto di fondo è semplicissimo: attirando l’attenzione sulla parte alta del corpo, la distoglieremo da quella bassa.

Come fare? Puntando sul make up, su una bella acconciatura, sulle spalle, sulla scollatura, sulle braccia.

L’importante è cercare di regolarsi sulle proporzioni degli abiti, nel senso che se la parte superiore è morbida è meglio che quella inferiore sia più “dritta” e viceversa. Un esempio? Pantaloni palazzo con blusa. Ricorda che è sempre possibile valorizzare ogni tipo di fisico.

Seguendo sempre questo pensiero, dovremmo cercare di “alzare” il punto vita, così da far apparire le gambe più slanciate e armoniche, snelle e meno robuste.

Ecco come potresti fare: indossa ad esempio una gonna a vita alta con una cintura (anche sottile va benissimo, non importa la sua altezza) qualche millimetro più su rispetto al punto vita.

Gestione cookie