Punti alla confettura perfetta? Ecco i trucchi che ti aiuteranno

Scopri quali sono i trucchi per ottenere una confettura praticamente perfetta. Il risultato sarà semplicemente unico.

Saper preparare una buona confettura non è da tutti. Si tratta infatti di una preparazione semplice ma che racchiude in se alcune insidie. Per fortuna, basta conoscere alcuni trucchi per risolvere il problema e riuscire a districarsi tra i possibili ostacoli uscendone vincitori.

confettura trucchi
(adobe stock photo)

Dopotutto, la confettura è una delle preparazioni più amate da grandi e piccini. Dolce al punto giusto è in grado di impreziosire una fetta di pane tostato, di arricchire di gusto e colore i biscotti e di farcire in modo sublime dolci di ogni tipo. Un ingrediente che in casa non dovrebbe mai mancare e che se realizzato in casa risulta ancora più buono.

Se sei alla ricerca di quella perfetta, quindi, inizia a prendere appunti. Oggi, infatti, ti sveleremo i trucchi che ti aiuteranno a realizzare il tuo desiderio.

Confettura: i trucchi per un risultato unico

La confettura di frutta (che a differenza della marmellata non è di soli agrumi ma è realizzabile con tutti i tipi di frutti) è da sempre una squisitezza che si rivela preziosa per svariate preparazioni.

confettura trucchi
(adobe stock photo)

Poterla preparare a casa con la frutta fresca è quindi un gran vanto. E tutto senza contare che farlo ci consente di smaltire in fretta frutta che abbiamo in abbondanza e che rischia di andare a male. Tra le sue tante qualità si rivela essere quindi anche una ricetta anti spreco. Ciò che conta è imparare a realizzarla al meglio. Ed oggi scopriremo come.

Scegliere frutta matura

Usare della frutta matura consente di utilizzare meno zucchero ottenendo una confettura comunque dolce e gradevole. Un procedimento che renderà la stessa molto più sana e adatta ad essere consumata in qualsiasi momento. Ciò che conta è ricordarsi sempre le proporzioni che non dovrebbero mai scendere sotto i 10:5 ovvero 1000 grammi di frutta e 500 grammi di zucchero.
E se si è a dieta? In tal caso si possono usare i dolcificanti prestando attenzione a conservare la confettura per meno tempo. In tal caso l’uso di frutta matura si rivelerà indispensabile per la dolcezza.

Usare la pectina della frutta è tra i trucchi per la confettura perfetta

Per una confettura ancor più naturale si può evitare l’uso della pectina chimica andando a quella che si trova naturalmente nella frutta. Le bucce delle mele (solo se bio) ne sono ricchissime. In alternativa una piccola mela ogni 500 grammi di frutta basterà a dare la giusta consistenza alla vostra confettura che, così, risulterà molto più sana. Per un risultato migliore si può aggiungere al tutto l’agar agar, un gelificante sempre naturale che aiuterà la confettura ad assumere il suo naturale aspetto.

Far attenzione a non farla attaccare

Non c’è nulla di peggio di una confettura che si attacca al fondo della pentola. Quando ciò accade, è meglio travasare il tutto senza toccare la parte bruciacchiata. Farlo, infatti, rovinerebbe la tua confettura per sempre rendendola amara o, ancor peggio, con un fastidioso sapore di bruciato. Questo è uno degli errori più comuni che si fanno perché, diciamocelo, prima o poi capita a tutti di far attaccare gli ingredienti. Per questo motivo, risolvere la situazione il più rapidamente possibile è l’unico modo per ottenere qualcosa di buono.

Usare questi tre trucchi è indispensabile per la realizzazione della tua confettura che, una volta pronta, risulterà semplicemente buonissima e ricca di gusto. Per conservarla, il consiglio è quello di usare tanti piccoli barattoli (ben sterilizzati). E questo perché, una volta aperta è preferibile non tenerla mai in frigorifero per più di 10 giorni.

Detto ciò, non ti resta che metterti all’opera (hai già provato la confettura di albicocche?) ed iniziare a realizzare da te la tua confettura senza dimenticare i trucchi che ti aiuteranno di ottenerne una buonissima.

Gestione cookie