Il rossetto per la primavera, se hai più di 40 anni, si sceglie così!

Il rossetto per la primavera se hai più di 40 anni? Ecco come dev’essere quello che riscalderà il viso facendoti apparire più giovane!

Il colore delle labbra ha una funzione importantissima nel determinare l’aspetto generale del volto, ma anche per influenzare “l’età percepita” di una persona. Labbra pallide e poco definite ci fanno apparire più vecchie, mentre labbra colorite e voluminose ci ringiovaniscono!

rossetto primavera 40 anni
(Chedonna)

Nel momento in cui la pelle diventa matura, è necessario tenere sempre ben presente che il volto ingrigisce progressivamente e perde la sua naturale luminosità e il suo colorito naturale.

Per fortuna questo cambiamento non è improvviso: si attua in maniera estremamente graduale, quindi diventa necessario adattare progressivamente il make up ai piccoli cambiamenti cromatici della pelle.

Nel make up come nella moda la primavera è il trionfo assoluto dei colori pastello, ma quando abbiamo raggiunto i 40 anni dobbiamo prestare la massima attenzione nell’introdurli nel nostro make up.

Per loro natura, infatti, i colori pastello sono estremamente chiari e poco pigmentati, quindi tendono a schiarire la parte del viso su cui vengono applicati. Per questo motivo è meglio evitarli sulle labbra dopo una certa età.

Quali sono le alternative ai colori pastello perfette in primavera?

Il rossetto perfetto in primavera dopo i 40 anni è caldo e pigmentato

Esattamente come ogni altro cosmetico, il rossetto deve essere sempre scelto in maniera che il suo colore sia armonico con il sottotono della pelle.

rossetto arancione 40 anni
(Chedonna)

Questo significa che, in linea generale, chi ha un sottotono caldo dovrà prediligere nuance calde, mentre chi ha un sottotono freddo dovrà optare per colori caldi o che contengano buone percentuali di colori caldi.

Per capire qual è la natura del proprio sottotono bastano pochissimi minuti e le giuste domande: qui puoi trovare la guida completa di Chedonna!

A prescindere dal sottotono della pelle, però, quando la pelle invecchia il suo sottotono e il suo colorito tendono a “raffreddarsi”.

Si tratta di una conseguenza naturale del fatto che la circolazione periferica è meno attiva, quindi i capillari irrorano la pelle con meno sangue. Le cellule dell’epidermide ricevono meno sostanze nutritive, tendono a invecchiare più rapidamente e purtroppo non vengono sostituite con la stessa velocità di un tempo.

Questo insieme di condizioni biologiche tende quindi a “spegnere” il calore della pelle e ci dà un’aria meno luminosa e più attempata. Una strategia perfetta per ridare vivacità alla pelle è virare su toni caldi sia per il rossetto sia per il blush.

Ovviamente, se si parte da un sottotono freddo è meglio non puntare al pesca o addirittura all’arancione, meglio tonalità “di mezzo” come il bellissimo color corniola di cui abbiamo già parlato.

L’ideale in primavera però è non lasciarsi tentare da rossetti troppo chiari e poco pigmentati. Molto meglio optare per rossetti aranciati dal colore ben definito, che potranno essere utilizzati anche come blush e picchiettati a piccoli tocchi sulle guance per creare un look armonico e omogeneo.

Per quanto riguarda invece il finish, il consiglio è di optare sempre per rossetti cremosi dal finish brillante. In questo modo le labbra appariranno più tridimensionali e più grandi.

Se si pensa di avere le labbra troppo sottili o piuttosto secche a causa del freddo, bisogna sempre mettere in atto una routine di bellezza appropriata prima di applicare i rossetti luminosi. Innanzitutto sarà bene fare un breve scrub con miele e zucchero semolato, in maniera da eliminare delicatamente le pellicine, quindi si dovrà passare all’idratazione.

Se una crema idratante classica non sembra essere sufficiente si potrà optare per le creme labbra effetto filler, un vero toccasana per chi ha notato un certo assottigliamento delle labbra.

Un piccolo segreto: se l’arancione dovesse risultare troppo carico o troppo “caldo” per un sottotono freddo, l’ideale è applicare una matita marrone sul contorno labbra sfumandola leggermente verso l’interno. Questo farà apparire le labbra più definite lungo i bordi e più piene verso il centro!

cut crease marrone
(Chedonna)

Per quanto riguarda invece il look occhi da abbinare al rossetto arancione, il consiglio è di optare per marroni e beige di ogni tipo, in modo da realizzare un trucco occhi d’impatto ma abbastanza naturale, così da non distrarre eccessivamente l’attenzione dalle labbra super pigmentate.