Il rossetto ideale dopo i 40 anni? Scopri come sceglierlo e come fissarlo!

Qual è il rossetto ideale dopo i 40 anni? Tutte le risposte ma soprattutto i segreti per indossarlo e per fissarlo al meglio.

Superati i 40 anni il viso comincia a cambiare in maniera sempre più significativa. La pelle assume una consistenza differente rispetto a quella che aveva da giovane e, proprio per questo motivo, bisogna imparare quali sono i cosmetici più adatti a questa nuova fase della nostra vita.

rossetto ideale over 40
(Chedonna)

Le labbra sono uno dei “punti strategici” del viso. Con i loro movimenti attirano l’attenzione dell’osservatore ed esprimono la personalità e le emozioni di una persona.

Questo implica che le labbra devono essere sempre impeccabili a qualsiasi età. In genere le donne si convincono che basta cambiare colore di rossetto, adottando semplicemente una tonalità più adatta a un’età più matura, ma le cose purtroppo non sono così semplici.

Con l’età la pelle perde elasticità e idratazione, tende a sviluppare fessure e screpolature. Se questo è valido per tutta la pelle del viso è vero in particolare per le labbra.

Con l’età diventano via via più sottili, più segnate e meno polpose, quindi è necessario truccarle con cosmetici adeguati a “compensare” l’idratazione e la compattezza che sono andate perdute con il tempo.

Come si sceglie il rossetto ideale dopo i 40 anni?

Il rossetto ideale dopo i 40 anni è un rossetto in grado di idratare la pelle delle labbra senza accentuare la loro secchezza.

rossetto cremoso
(Canva)

Per questo motivo la texture più adatta alle “labbra mature” è quella cremosa e facile da applicare. I rossetti che presentano questo tipo di texture possiedono solitamente un finish lucido, in grado di assicurare alle labbra volume e idratazione.

Assolutamente da evitare invece sono i rossetti matte o le tinte labbra. Questi prodotti, che hanno tra i loro enormi pregi la lunga durata, tendono però a penetrare a fondo nelle mucose della bocca e a seccarle irrimediabilmente.

Il risultato sarà un paio di labbra aride e senza volume, mortificate dal trucco anziché esaltate.

Come fissare il rossetto cremoso

Se il rossetto cremoso idrata e protegge le labbra un po’ secche e provate ha anche però un grave difetto: il rossetto cremoso dura molto poco rispetto a prodotti per le labbra di altro tipo.

Per questo motivo diventa fondamentale capire come fissare il rossetto cremoso senza rovinare la sua consistenza e ovviamente senza seccare le labbra.

Prima di tutto non ci stancheremo mai di ripetere che il miglior amico della pelle matura (e anche delle labbra) è il primer, che dovrebbe entrare immediatamente a far parte della schiera di prodotti irrinunciabili per una perfetta base trucco.

Il primer crea sulla pelle una barriera compatta e uniforme a cui i prodotti aderiscono facilmente e perfettamente.

Già questo permetterà a qualsiasi cosmetico di durare più a lungo senza che la sua finitura risulti alterata.

Per evitare che il rossetto sbavi, quindi per evitare che il colore superi il contorno labbra, si può utilizzare la matita di cera.

Anche in questo caso si tratta di un prodotto completamente trasparente che non altererà né la texture né il colore del rossetto utilizzato. Questo prodotto si limiterà a formare un argine intorno prodotto cremoso, cioè una barriera contenitiva che impedirà al colore di “andare in giro”.

Uno dei metodi più classici, che però altera inevitabilmente il colore finale del trucco labbra, consiste nel colorare tutte le labbra con una matita labbra al fine di creare uno strato di colore che rimarrà al suo posto anche se il rossetto cremoso dovesse spostarsi o sbiadire.

Ancora, dopo aver applicato il rossetto può essere utile fissarlo eliminando il prodotto in eccesso. Per farlo basterà “sfogliare” un comune fazzoletto di carta e stendere tra le labbra solo uno dei veli che lo compongono. Dopo averlo fatto occorrerà pressare le labbra per qualche istante e il prodotto in eccesso si sarà “stampato” sulla carta.

I rossetti long lasting sono proprio da evitare dopo i 40?

Se i rossetti cremosi proprio non ne vogliono sapere di rimanere al loro posto per tutta la giornata potrebbe essere frustrante continuare a utilizzarli. In questo caso si potrà optare per un rossetto long lasting a patto, però, di mettere in pratica una precisa beauty routine.

Innanzitutto sarà necessario eseguire periodicamente uno scrub delicato delle labbra, in maniera da rimuovere imperfezioni e screpolature.

L’idratazione delle labbra sarà poi un passaggio fondamentale. Il consiglio è di provare una crema effetto fillerOltre a idratare le labbra in profondità, questo prodotto è in grado di appianare le piccole rughe che segnano le labbra in senso longitudinale.

balsamo labbra
(Canva)

Infine, dopo aver applicato il prodotto long lasting sarà fondamentale utilizzare un balsamo labbra, in grado di sigillare il colore fornendo un’ulteriore strato di idratazione alla pelle.