Le posizioni migliori per provare a raggiungere l’orgasmo vaginale

Lo sai che esistono delle posizioni per l’orgasmo vaginale che dovrebbero facilitare il suo arrivo? Scopriamo subito quali sono insieme!

Visto che abbiamo capito che non si tratta di una semplice chimera o di un miraggio, come un’oasi d’acqua potabile nel bel mezzo de deserto, abbiamo deciso di metterci di impegno per capire come arrivarci.
Cosa? No, non all’oasi nel deserto: all’orgasmo vaginale!

posizioni orgasmo vaginale
(fonte: Unsplash)

Oggi abbiamo deciso di svelarti quali sono le cinque posizioni che possono aiutarti a raggiungere questo tipo di piacere.
Che ne dici: ti va di scoprire insieme a noi quali sono?

Posizioni per l’orgasmo vaginale: ecco le cinque che devi provare anche tu

Diciamoci la verità: di tutte le posizioni che possiamo aver analizzato riguardo cosa fare quando si è a letto, quelle che parlano dell’orgasmo femminili sono le più quotate.
E a ben vedere, no? Le donne in una relazione eterosessuale sono la categoria che non riesce a raggiungere l’orgasmo nel 70% delle volte: secondo noi è una percentuale decisamente troppo alta!

posizione orgasmo vaginale
(fonte: Unsplash)

Abbiamo parlato più di una volta del fatto che raggiungere l’orgasmo non è e non deve essere necessariamente il focus di ogni rapporto intimo.
Però non sarebbe male provarlo, almeno una volta ogni tanto no?
Bene, visto che abbiamo già cercato di capire che cosa sia un orgasmo vaginale (visto che non se ne parla poi troppo spesso), oggi abbiamo deciso di proporti delle posizioni per raggiungere il suddetto orgasmo vaginale.

Che male c’è nel provarle?
Andiamo dalla più semplice alla più “difficile”: ecco quali sono le posizioni per raggiungere l’orgasmo vaginale.

Missionario con un aiuto

Ehi, se pensi che la posizione del missionario sia noiosa, forse devi provare a riconsiderare le tue idee sui rapporti intimi.
Il missionario può essere veramente molto sensuale e, oltretutto, aiutarti a raggiungere anche l’orgasmo vaginale!
Per far sì che questa posizione funzioni, noi ti consigliamo di usare un “aiuto” e cioè uno (o anche di più) cuscini da posizionare sotto le tue natiche.
In questa maniera sarai più in alto e potrai usufruire di una penetrazione più profonda o in grado di colpire i punti più importanti. Per l’orgasmo vaginale questa posizione è consigliatissima!

Sul tavolo (resistente)

Un tavolo che sia all’altezza dei vostri fianchi è lo strumento perfetto per questa posizione per raggiungere l’orgasmo vaginale.
Siediti sul tavolo (dopo aver controllato che sia resistente abbastanza, ovviamente) e sdraiati sulla superficie piana a pancia in su.
A quel punto il tuo partner non deve fare altro che prendere le tue gambe ed “avvolgersele” intorno ai fianchi e… beh, darsi da fare!
In questa posizione potete raggiungere i punti “più lontani” dell’interno della tua vagina, per una stimolazione che, forse, non hai mai provato prima!

La sedia (altrettanto resistente)

Il tavolo lo usate per mangiare e non hai voglia di “sporcarlo” o di doverti ripulire dalle briciole dopo?
Bene, allora potete provare ad usare la sedia! Il tuo partner è seduto comodamente sulla sedia mentre tu sei a cavalcioni su di lui. Ehi, praticamente il grosso ormai è fatto!
In questa posizione è facile colpire la parte interna della vagina, in corrispondenza del clitoride: un modo come un altro per parlare del punto G!
Certo, per avere un orgasmo è necessario anche essere “allenati” (per questo ti abbiamo parlato del muscolo dell’orgasmo che esiste e va costantemente esercitato) ma la posizione della sedia va bene anche per i pigri, non preoccuparti.

L’amazzone è una delle posizioni migliori per l’orgasmo vaginale

Dicci la verità: hai sempre saputo che “stare sopra” è più divertente, vero?
Beh, il motivo è che questa è una delle posizioni più gettonate per aiutarti a raggiungere l’orgasmo, di qualsiasi tipo certo, ma anche e soprattutto vaginale!
In questa posizione sei tu a scegliere il ritmo, la profondità della penetrazione ed anche l’angolazione dalla quale vieni stimolata.
Sembrano discorsi da geometri ma non è così: sono tutti parametri decisamente importanti per l’orgasmo vaginale!
Se ultimamente non ti è andato molto di stare sopra, sappi che questa è una posizione che può aiutarti a divertirti molto di più di quello che credi. Devi solo… trovare la voglia!

Contro il muro

Praticamente ogni commedia romantica ha una scena nella quale i due protagonisti si lasciano andare ad un rapporto passionale contro un muro.
Lui la solleva, magari sotto una pioggia torrenziale ed i due si danno da fare per quelle che sembrano ore. A guardarlo dal divano ci viene da pensare solo una cosa: “Mamma mia com’è difficile!”.
Anche se questa posizione ti sembra inutilmente complicata, possiamo assicurarti che se sei alla ricerca dell’orgasmo vaginale questa è una di quelle da mettere in “lista”.
Se non vuoi provare a fare l’amore come nei film (inutile e anche molto spesso completamente irreale), puoi sempre decidere di tenere una gamba giù.
Siete appoggiati al muro e la penetrazione (mentre i vostri fianchi sono dritti gli uni di fronte agli altri) è decisamente diversa dal solito. Usare il trucco di avere una gamba giù, poi, può aiutarvi particolarmente!