Ti invitano a mangiare sempre fuori ma sei a dieta? Regolati così

Scopri come mangiare fuori quando sei a dieta senza compromettere il tuo percorso. Le dritte da seguire che ti renderanno la vita molto più semplice.

Seguire una dieta comporta tutta una serie di rinunce e di sacrifici ai quali si deve essere disposti al fine di ottenere il tanto desiderato dimagrimento. Al contempo, uno degli aspetti negativi è quello legato alla vita sociale che rischia sempre di essere compromessa dai tanti rifiuti che ci si trova a dover dare per non cadere in tentazione o, ancor peggio, per non rischiare di uscire e limitarsi sempre e solo ad una piccola insalata.

mangiare fuori a dieta
(Adobe Stock photo)

Eppure, mangiare fuori mentre si è a dieta non è impossibile. Anzi, con le giuste accortezze ci si può regolare in modo da vivere al meglio la vita sociale, da togliersi qualche sfizio e dal non sentire il peso di troppe rinunce. Ciò che conta è sapersi regolare, non prendersi in giro riguardo a ciò che si mangia ed imparare a seguire uno stile alimentare che vada bene per sempre. In questo modo, regolarsi sarà molto più semplice.

Mangiare fuori a dieta: ecco le dritte da seguire

Sei a dieta da un po’ ma i continui inviti a mangiare fuori ti stanno danno il tormento? Niente paura! La soluzione esiste e non equivale al dover dire sempre di no. Per fortuna, infatti, ci sono diverse cose che puoi fare per conciliare uno stile alimentare sano e le uscite con amici e parenti.

mangiare fuori a dieta
(Adobe Stock photo)

Ciò che conta è imparare a metterle in pratica senza troppe ansie e cercando sempre di trarre il meglio da quello che fai.

Non vergognarti di essere a dieta

Per prima cosa è importante che tu la smetta di cercare scuse o di sentirti sbagliata per via della dieta. Prendersi cura di se (che si tratti del raggiungimento di una forma fisica migliore o del voler migliorare la propria salute) è solo qualcosa di cui andar fieri. Chi ti è amico capirà e chi non lo fa, forse invidia solo la tua scelta perché non ha a sua volta il coraggio di prenderne una uguale. Quindi, smettila di nasconderti e dichiara la tua situazione. In questo modo potrai declinare quegli inviti che non senti in linea con il tuo percorso e accettarne altri proponendo a tua volta luoghi dove ti è più facile organizzarti con il cibo. Vedrai che dopo l’ansia iniziale ti sentirai incredibilmente più leggera e serena.

Scegli posti dove hai più scelte alimentari

Non è scritto da nessuna parte che debbano essere sempre gli altri a decidere dove andare a mangiare. A meno di non essere invitata ad un matrimonio (li puoi solo limitarti a chiedere qualcosa di diverso per te), puoi quindi proporre dei luoghi in cui mangiare con maggior serenità.

Al ristorante, ad esempio, puoi optare per un secondo da accompagnare con delle verdure alla griglia e da accompagnare con mezzo panino. Il tutto concludendo con una piccola macedonia di frutta. Se si va al ristorante giapponese, sappi che puoi gustare il sushi anche a dieta. Puoi infatti optare per del sashimi, degli edamame e giusto una portata di uramaki o di maki per mangiare come tutti gli altri senza per questo danneggiare la linea.

In pizzeria, la situazione è più complessa ma se si tratta di una volta ogni tanto puoi concederti mezza pizza scegliendone una con molte proteine o mangiarne una intera senza il bordo. In alternativa puoi optare per un’insalata ricca che faccia da piatto unico e a cui abbinare del pane o una fetta di pizza che sceglierai di accettare se qualcuno decide di offrirtene una.

Ricorda che i locali che includono piatti sani e gustosi tra le loro offerte sono sempre di più. Dalle poké, alle insalate ricche di ingredienti golosi, per passare dagli avocado toast a delle piadine proteiche… Le possibilità sono davvero tante, ciò che conta è sapersi regolare  e mangiare con gusto senza per questo sentirsi in colpa.

Regolati nei pasti successivi

Questa fase è molto importante perché non implica il dover digiunare prima o dopo un’uscita fuori quanto il mangiare in modo consapevole. Se sai di avere un’uscita a pranzo, ad esempio, potrai fare una colazione nutriente e saziante. In questo modo mangerai meno. A cena, potrai poi regolarti con un piatto proteico e delle verdure. Scelta da fare solo qualora ti sia trovata ad assaggiare un dolce o a trasgredire un po’.

Se a pranzo mangi in modo corretto, pur essendo fuori, la cena dovrà essere il più possibile normale. E se si va a cena fuori? In tal caso resta in vigore la colazione importante alla quale far seguire un pranzo completo. Affamarsi prima non ha senso e porta sempre a mangiare di più quando si è fuori. Meglio optare per un’insalata ricca in proteine e andare a cena serena, senza i morsi della fame e pronta a goderti la serata da trascorrere in compagnia.

Mangia sempre in modo bilanciato

Il trucco per vivere bene i pasti fuori è quello di acquisire uno stile alimentare che duri tutta la vita. Se ti stai facendo seguire da una nutrizionista (scelta sempre consigliatissima), probabilmente avrai già avuto delle indicazioni di massima da seguire. Altrimenti, ti basta sapere che mangiare in modo bilanciato è il miglior modo per saziarti e per mantenerti in linea. Bilanciare gli alimenti significa, brevemente, consumare ad ogni pasto una buona dose di proteine magre, grassi buoni e carboidrati derivanti da cereali integrali, verdure e frutta.

E se ti trovi al bar? Lì puoi sempre ordinare un caffè senza zucchero da addolcire con un goccio di latte (anche vegetale, purché senza zucchero) e in alcuni casi potrai optare anche per un cappuccino. Si tratta di una bevanda che gli altri considerano normale, che soddisfa e che non fa sentire a dieta. Ciò che conta è evitare di zuccherarlo.

Per un aperitivo, invece, puoi sempre optare per un succo d’arancia da abbinare a qualche pezzetto di formaggio. In questo modo sarà come fare una piccola merenda bilanciata e quindi non in grado di far impennare la glicemia.

Concediti qualche sgarro per mangiare fuori a dieta

Infine, ricordati che una dieta ha molte più possibilità di durare a lungo (e di farti dimagrire in modo sano) se scegli di concederti anche qualche sfizio di tanto in tanto. Se una sera hai una gran voglia di pizza, mangiala e goditi il momento. Dal giorno dopo tornerai a mangiare come prima.

Considera sempre che un pasto libero a settimana fa bene all’umore e mantiene il metabolismo attivo come non mai. Evita quindi di fissarti sulle trasgressioni, goditele e prendile come una piccola pausa dalla dieta. Al contempo, ovviamente, cerca sempre di puntare all’equilibrio senza prenderti in giro. Prefissati uno sgarro a settimana e cerca di mangiar bene tutti gli altri giorni. Se una volta tanto di capita di trasgredire una volta di troppo non preoccupartene. Se, però, la cosa diventa una costante, fermati a riflettere perché, molto probabilmente stai sbagliando qualcosa. Agendo in questo modo e prendendoti cura di te invece di giudicarti, vivere la dieta sarà più semplice e ti consentirà di migliorare anche il rapporto con il cibo e, non ultimo, quello con te stessa.

Seguire queste semplici dritte può rendere la vita molto più semplice anche se ti trovi a mangiare spesso fuori durante la dieta. Ciò che conta è scegliere come vivere questo periodo particolare della tua vita ed impegnarti al meglio per stare bene con te stessa. In questo modo, oltre ad ottenere il risultato sperato, eviterai di rinunciare alla vita sociale e al contempo riuscirai a goderti la vita.