La tua tinta bionda ingiallisce e sembra paglia? Uno shampoo risolve tutto!

I capelli biondi ingialliscono e assumono il colore della paglia qualche settimana dopo la tinta? Il rimedio c’è ed è molto più semplice di quanto immagini! 

Il biondo cenere o il biondo platino è un colore che da quasi un secolo ormai affascina tutti gli uomini del mondo. Lo hanno portato le dive del cinema anni Cinquanta, lo continuano a portare ragazze e donne di ogni età.

capelli biondi ingialliscono
(Canva)

Anche se non tutte abbiamo il coraggio di schiarire i capelli fino a farli diventare color platino, spesso tingiamo i capelli di biondo chiarissimo. Il problema, con questo tipo di tinture, è che con il passare del tempo tendono a ossidarsi. Il risultato è un’alterazione del colore originale della tintura, con un progressivo scurimento.

Spesso si commette il rischio di correre di nuovo dal parrucchiere per ripetere la tinta per riportare il colore a coincidere con quello che si era scelto al principio, ma non si tratta di una buona pratica per i capelli.

Cosa fare allora?

Lo shampoo viola è la soluzione definitiva per i capelli biondi tinti

Quando si tratta di moda e di cosmetica la scienza dei colori si rivela sempre fondamentale. La scienza dei colori è quell’insieme di conoscenze scientifiche che ci indica come abbinare, come sovrapporre e in generale come gestire i colori per ottenere l’effetto desiderato.

capelli biondi ingialliscono
(Canva)

Una delle cose più utili da conoscere è la teoria dei colori complementari, che tra loro si annullano. In pratica, sovrapponendo un colore al suo colore complementare il colore risultante si avvicinerà al bianco.

Queste conoscenze sono fondamentali anche per coprire le macchie scure sul viso utilizzando i correttori colorati. I risultati migliori si ottengono utilizzando pochissimo prodotto del colore giusto, non accumulando grandi quantità di prodotto del colore sbagliato!

I colori complementari sono:

  • verde e rosso
  • arancione e blu
  • viola e giallo.

Come emerge da questo schema, per annullare le sfumature giallastre indesiderate dai capelli è necessario applicare del colore viola.

Questo non significa dover fare periodicamente la tinta viola o dover usare strani spray o creme.

Significa semplicemente utilizzare lo shampoo giusto. Esistono in commercio degli shampoo viola che, mentre detergono il cuoio capelluto e la lunghezza dei capelli, “cancellano” le sfumature giallognole.

Questi shampoo sono ottimi per tutte le bionde (tinte o naturali) che hanno scelto un biondo freddo e non un biondo caldo dalle sfumature color miele o ottone.

Si tratta di prodotti fondamentali anche per sbianchire i capelli grigi che però mantengono ancora dei residui di biondo che li fanno apparire spenti e opachi.

Infine, gli shampoo viola sono davvero perfetti per ravvivare i capelli tinti di blu o di viola, che inevitabilmente tendono a diventare verdognoli con il passare delle settimane.

Per quanto riguarda il procedimento, questo shampoo va utilizzato come se fosse allo stesso tempo uno shampoo e un balsamo. Il consiglio è di fare una prima passata con poco shampoo di altro tipo, magari adatto al nostro tipo di capelli.

Dopo aver ripulito almeno parzialmente i capelli si dovrà utilizzare una moderata quantità di shampoo viola da distribuire in maniera uniforme dalle radici alla lunghezza dei capelli. Andrà poi lasciato in posa al massimo per una decina di minuti e quindi risciacquato.