Vuoi gustare il cioccolato senza ingrassare? Ecco come fare

Mangiare il cioccolato senza ingrassare si può. Basta sapere tutto ciò che lo riguarda e quali sono i momenti e i modi per gustarlo al meglio.

Oggi è San Valentino e la maggior parte delle persone (a prescindere dalla situazione sentimentale) si troveranno ad assaggiare diversi tipi di cioccolato. Questa giornata, infatti, al di là della voglia o meno di festeggiare l’amore è sempre più nota come un momento perfetto per concedersi qualche sfizio di gola.

cioccolato senza ingrassare
(Adobe Stock photo)

Negozi e pasticcerie abbondano di cioccolata in tutte le sue forme e resistere diventa semplicemente impossibile. Come fare, quindi? Per fortuna, a patto di fare le scelte giuste, mangiare il cioccolato senza ingrassare è più che fattibile. Scopriamo quindi quali sono le regole da seguire e le dritte che ci renderanno la vita molto più semplice.

Mangiare cioccolato senza ingrassare: tutto quel che c’è da sapere

Il cioccolato è uno dei più grandi piaceri della vita. E la sua bontà è tale che nel mondo ci sono amatori e fan di questo alimento che giurerebbero di non poterne mai fare a meno. Eppure, tra i tanti motivi per cui è noto, il cioccolato si fa conoscere anche per essere un cibo estremamente calorico, ricco di grassi e per questo poco adatto a chi tiene alla linea.

cioccolato senza ingrassare
(Adobe stock photo)

Una semi verità. Basta infatti operare le giuste scelte per poterlo gustare senza troppi patemi d’animo e persino se si è a dieta. Sebbene sia oggettivamente calorico, infatti, il cioccolato (purché si scelga quello fondente) è anche ricco di polifenoli e di altre proprietà benefiche che ne fanno un alimento adatto anche a chi segue un regime ipocalorico. Ecco quindi come mangiarlo senza paura di ingrassare.

Mangiarlo nel momento giusto. Il cioccolato, sopratutto se inserito in un dolce, andrebbe mangiato al mattino. Appena svegli, infatti, gli zuccheri vengono gestiti al meglio dall’organismo. Questo è quindi il momento ideale per concedersi una fetta di torta o del pane tostato con crema di cioccolato. Nel corso del resto della giornata le quantità dovranno andare diminuendo sempre di più.

Bilanciare l’assunzione di cioccolato. Per far si che non porti a prendere peso è consigliabile bilanciare sempre il consumo del cioccolato. Al mattino si può ad esempio abbinare ad una fonte proteica come un cappuccino di soia senza zucchero o uno yogurt greco sempre senza zuccheri aggiunti. Un’altra opzione è quella di concedersene un bel pezzo (sempre meglio se fondente) subito dopo pranzo o cena e far si che questi siano a base di fibre e proteine magre.

Sceglierlo della giusta qualità. Come già anticipato, il cioccolato è preferibile se fondente. Dal 75% in poi risulta infatti meno zuccherino e più ricco di polifenoli e di altre proprietà che fanno bene all’organismo e che aiutano persino ad accelerare il metabolismo.  Basti pensare che se si tratta di cioccolato fondente, anche a dieta se ne può consumare almeno 20 g al giorno. Il tutto, ovviamente, seguendo i suggerimenti qui sopra. Meglio evitare invece i cioccolatini arricchiti di ripieni strani o ricchi di edulcoranti che oltre a far male risultano meno digeribili ed in grado di portare ad un aumento di peso e di colesterolo.

LEGGI ANCHE -> Dieta più efficace? Da oggi puoi grazie a questo ingrediente

Realizzare dolci casalinghi. Se si ama tanto il cioccolato o se ne ha diverso in casa si possono realizzare dolci e cioccolatini home made. Unito ad ingredienti sani darà infatti vita a preparazioni che sarà possibile gustare in ogni momento e che per questo risulteranno particolarmente indicate anche a chi sta seguendo una dieta o a chi, più semplicemente, desidera mantenere il proprio peso forma.

Abbinarlo ad alimenti sani. Sempre in merito alla preparazione dei vari dolci, il cioccolato fondente può essere usato per rivestire frutta fresca o secca. In questo modo si potrà contare su dolci particolarmente sani e tutti da gustare. Perfetti per essere offerti ad amici e conoscenti e per diventare un dolce momento da condividere con chi si ama.

Se mangiato nel modo giusto, il cioccolato è in grado di sprigionare endorfine. Queste donano serenità e aiutano ad evitare gli attacchi di fame nervosa rendendo persino la dieta molto più semplice da gestire. Ovviamente, uno strappo di tanto in tanto per un cioccolatino meno sano di altri, non fa male a nessuno. Regola che ovviamente andrà vista sempre con il proprio nutrizioista e che non vale per chi è allergico al nichel o ha problemi con la tolleranza al cioccolato.

LEGGI ANCHE -> Spuntino light da portare sempre con te? Ecco alcune dritte

Nella giornata di San Valentino è quindi importante prima di tutto concedersi una coccola senza sensi di colpa. Così facendo si eviterà di riversare lo stress sul cibo e si potrà gustare un cioccolatino diverso dal solito per poi tornare a quello più sano che oltre ad essere buono, se in moderate quantità, rappresenta un toccasana per l’organismo.