Sei a dieta ma hai sempre fame? Ecco perché e come rimediare

La fame a dieta è uno dei problemi più frequenti e al quale sembra non ci siano rimedi. Scopri i trucchi da mettere in atto per farla sparire ed imparare a conviverci.

Avere fame quando si è a dieta è più che normale. Si tratta infatti di una situazione che può verificarsi per i più svariati motivi. Tra i più importanti ci sono, senza alcun dubbio, l’introito minore di calorie che può portare a sentire fame tra i pasti e la voglia di mangiare che davanti ad una riduzione improvvisa di cibo (e sopratutto di dolci) può farsi più forte.

fame a dieta rimedi
(Adobe stock photo)

Due ostacoli che per molti appaiono come insormontabili e che invece è possibile aggirare semplicemente grazie ad alcuni trucchi. Ovviamente, perché funzionino, è fondamentale che la dieta che si sta seguendo sia davvero bilanciata e corretta da un punto di vista nutrizionale. Se la fame fosse dovuta ad una reale carenza di macro nutrienti, infatti, l’unica mossa giusta da compiere sarebbe quella di cambiare approccio e di rivolgersi ad un nutrizionista.

Ponendo che il piano settimanale sia a norma, ci sono però dei rimedi che una volta collaudati aiuteranno a vivere la dieta con maggior semplicità.

Fame a dieta: i rimedi più semplici da mettere in pratica

Essere a dieta non piace a nessuno. Dopotutto si tratta di dover rinunciare ai cibi che piacciono di più e a non provare più quella sensazione di sazietà alla quale si era abituati.

fame a dieta
(Adobe stock photo)

Posto che sentirsi sempre pieni non è indice di benessere e che spesso può portare l’organismo ad appesantirsi, è pur vero che per star bene non si dovrebbe provare neppure la fame. Come spesso accade in questi casi, la via giusta da perseguire è quella dell’equilibrio. Cosa che si può ottenere mettendosi in gioco e cercando di trovare delle soluzioni alla fame che si sente spesso tra i vari pasti.

Fare sempre una colazione abbondante. La maggior parte delle volte, il bisogno di mangiare è dato dall’assenza di una colazione che sia davvero valida. Mangiare in modo bilanciato ed iniziare la giornata con tutti i macro nutrienti necessari, aiuta a non sentire la fame per diverse ore. Al contrario, il rischio sarebbe invece quello di trovarsi a mangiare dolci già dopo poche ore dal risveglio. Meglio quindi dare il via ad ogni nuovo giorno gustando una colazione che sia a base di proteine magre, carboidrati derivanti da frutta e cereali integrali e grassi buoni.

Fare gli spuntini. Spezzare la giornata con degli spuntini tra i pasti principali è sempre un buon modo per ingannare la fame e per non arrivare a tavola bisognosi di mangiare qualsiasi cosa. Ovviamente ogni spuntino dovrà essere sano. Sono quindi ben visti yogurt magri, frutta secca, frutta e verdure. Se tra un pasto e l’altro passa davvero troppo tempo si può pensare ad un piccolo panino farcito con formaggio magro e prosciutto di tacchino. Ciò che conta è stabilire un momento della giornata in cui dedicarsi lo spuntino e non lasciarsi andare ad altre tentazioni.

Bere durante il giorno. Non tutti lo sanno ma a volte capita di scambiare per fame lo stimolo della sete. È un problema che non riguarda tutti ma che è più frequente di quanto si pensi. Di solito chi fa questa confusione tende a desiderare cibi freschi come acqua, gelato e simili. Bere durante il giorno e mantenersi correttamente idratati può quindi aiutare a limitare lo stimolo della fame. Pertanto quando si sente il bisogno di mangiare, è sempre meglio concedersi prima un bicchiere d’acqua. In questo modo si capirà se ci si era effettivamente sbagliati.

Concentrarsi su altro. La prima cosa da fare quando si sente lo stimolo a mangiare è quello di provare a concentrarsi su altro. Spesso, la voglia di spizzicare tra un pasto e l’altro è data infatti dalla noia. Rivolgere la mente altrove può quindi rappresentare la soluzione giusta aiutando a dimenticarsi del cibo per un po’. Si tratta di un espediente che aiuta a distinguere la fame vera da quella per noia o altri motivi che poco c’entrano con il cibo. Se dopo quindici minuti si sente ancora il bisogno di mangiare si può optare per della verdura cruda considerando che se si ha davvero fame, qualsiasi cibo andrà bene. Se si diventa schizzinosi e si ha solo voglia di dolci quello che si prova è un desiderio di mangiare e non vera fame.

LEGGI ANCHE > Stai per iniziare la dieta? Ecco perché non devi dire no ai carboidrati

Fare attività fisica. Lo sport aiuta a produrre endorfine che contribuiscono a donare un particolare senso di benessere. In questo modo lo stimolo della fame si fa meno forte e viene sostituito da altro. Inutile dire che praticare sport aiuta anche a bruciare più calorie e a dimagrire più in fretta, limitando di molto la fame a dieta e rendendo i rimedi messi in atto molto più efficaci. Cosa che renderà la dieta meno lunga e che al contempo aiuterà a sentirsi meglio con se stessi accelerando persino il metabolismo.

Dormire bene. Lo stress e la mancanza di sonno portano spesso a prendere peso. Tra le altre cose incidono anche sul bisogno di mangiare. Quando si è stanchi si ha infatti maggior voglia di cibi ricchi di energia subito pronta da spendere e tra questi ci sono molti di quelli che fanno ingrassare. Meglio quindi dedicarsi sempre le giuste ore di sonno e cercare di ridurre lo stress lavorando sul proprio stile di vita e cercando di rilassarsi grazie allo yoga o alla meditazione.

Concedersi gli sgarri. Per concludere, ecco un trucco più piacevole di altri: cambiare opinione sugli sgarri. Se nonostante tutto capita di trovarsi a mangiare più di quanto si vorrebbe è importante perdonarsi e non correre ai ripari con digiuni o inutili privazioni. Un dolce ogni tanto non uccide nessuno e non compromette la dieta. Il peso forse salirà un po’ ma in gran parte si tratterà di ritenzione dalla quale si rientrerà in poco tempo.

Meglio quindi godersi ciò che si è mangiato e continuare la propria dieta senza variazioni. In questo modo si correranno meno rischi di nuovi attacchi di fame e, tra altre cose, si stimolerà un po’ il metabolismo. Imparare a placare la fame che si prova durante una dieta grazie ai giusti rimedi è sicuramente un buon modo per vivere la stessa con serenità e per prendersi cura di se senza impazzire dalla voglia di mangiare in qualsiasi momento della giornata.

Come già accennato prima, per far si che questi trucchi funzionino è importante essere sicuri che la fame non sia dovuta ad una dieta sbilanciata. In quel caso, infatti, la prima cosa da fare sarà quella di rivolgersi ad un nutrizionista.

LEGGI ANCHE -> Dieta più efficace? Da oggi puoi grazie a questo ingrediente

In caso di fame nervosa che non si riesce a placare in nessun modo è invece consigliabile parlarne con uno psicoterapeuta. A volte il problema è infatti causato da un disagio di fondo che andrebbe analizzato e risolto al fine di migliorare il proprio rapporto con il cibo e con se stessi.