La base trucco perfetta per la pelle matura si crea così (ed è facilissimo)!

Una perfetta base trucco è, per la pelle matura, un preziosissimo strumento di bellezza: ecco come si realizza passo dopo passo!

Quando si è giovani il segreto di un make up di successo sta nella perfetta realizzazione di contouring, trucco occhi e trucco labbra. Tutto dev’essere perfettamente sfumato, perfettamente armonico con i colori dell’incarnato e bisogna sempre essere al passo con la moda del momento. Quando la pelle diventa matura, invece, le cose cambiano nettamente.

base trucco pelle matura
(Chedonna)

Il segreto di un make up perfetto per la pelle matura è invece nella realizzazione di una base trucco assolutamente impeccabile. 

Il passaggio da una pelle giovane a una pelle matura implica, infatti, un profondo cambiamento nel tono e della texture della pelle. Questi cambiamenti vanno assecondati anziché ignorati e, quindi, diventa fondamentale cambiare la beauty routine in loro funzione.

Un incarnato radioso e omogeneo fa apparire immediatamente più giovani e più in salute, dà al viso un aspetto piacevole anche se è segnato da qualche ruga, ci toglie insomma tutta la pesantezza che con l’età inevitabilmente arriva ad accompagnarci.

Ecco allora quali sono i prodotti da utilizzare e i passaggi da eseguire per realizzare un make up che ci farà sentire bellissime e sicure di noi.

Base trucco perfetta per la pelle matura step by step

Prima di cominciare è bene fare un piccolissimo reminder: la pelle matura necessita di idratazione prima di qualunque altra cosa. Per questo motivo è fondamentale scegliere soltanto prodotti con un buon fattore idratante, e una texture fluida.

base trucco pelle matura
(Canva)

Crema viso

Per la realizzazione di una buona base trucco è di fondamentale importanza partire da una buona crema viso da applicare diversi minuti prima di procedere al make up. Meglio utilizzare una crema da giorno piuttosto leggera: in questo modo si eviterà che si accumuli troppo sebo sulla superficie della pelle e il make up risulti lucido.

Prima di applicare i prodotti successivi sarà fondamentale attendere che la crema sia stata perfettamente assorbita dalla pelle.

Applicare il primer su tutto il viso

Il primer è un prodotto che non si utilizza spesso quando si è molto giovani, ma diventa un preziosissimo alleato di bellezza quando la pelle diventa matura.

Il primer, infatti, minimizza i difetti della pelle come pori dilatati e piccole grinze, quindi permette di dare al viso un aspetto più liscio e alla pelle una texture più compatta.

Esistono in commercio primer specifici per pelli secche: in linea generale si consiglia di preferirli rispetto agli altri.

Per applicare il primer si consiglia di utilizzare un pennello a setole piuttosto dure e stenderlo accuratamente su tutto il viso, con particolare attenzione alla parte degli zigomi e alle palpebre.

Usare il fondotinta giusto

La scelta del fondotinta per la palle matura è assolutamente fondamentale. Innanzitutto è strettamente necessario scegliere un fondotinta fluido e idratante, stando bene alla larga dai fondotinta minerali che tendono a seccare moltissimo la pelle.

Per quanto riguarda il colore invece il consiglio è di cambiare il fondotinta almeno due o tre volte l’anno, alternando un colore più chiaro, adatto alla stagione fredda, a un colore più scuro, perfetto sulla pelle abbronzata.

Anche in questo caso l’applicazione del fondotinta va eseguita con il pennello ma sarà indispensabile utilizzare la spugnetta beauty blender per sfumare perfettamente il prodotto nei pressi delle orecchie e lungo la linea della mandibola.

LEGGI ANCHE -> Usi le beauty blender? Assicurati di non commettere questi errori piuttosto comuni

La spugnetta permetterà anche di evitare l’accumulo di prodotto nei pori e nelle piccole pieghe che increspano la pelle. L’effetto risulterà assolutamente naturale, quasi nude.

La possibile alternativa al fondotinta

Su alcune tipologie di pelle matura anche il fondotinta più fluido e leggero potrebbe risultare pesante e accumularsi nei pori. In questo caso il consiglio è di sostituire il fondotinta con la BB cream: una volta presa familiarità con questo prodotto non lo lascerai più!

Correttore prima o dopo?

La pelle matura presenta delle irregolarità cromatiche praticamente inevitabili. Le principali cause delle macchie scure che punteggiano il viso sono il sole e i cambiamenti ormonali che avvengono al sopraggiungere della menopausa.

Naturalmente è possibile correggere le discromie utilizzando il giusto correttore colorato e generalmente si consiglia di farlo prima di applicare il fondotinta. 

Tuttavia, quando macchie e discromie non sono troppo evidenti è meglio utilizzare un correttore fluido solo nella zona delle occhiaie, applicandolo dopo il fondotinta e sfumandolo bene.

Cipria: odio e amore

Al fine di far durare il trucco il più a lungo possibile molte donne utilizzano una piccola quantità di cipria da spolverare su tutto il viso per fissare i prodotti fluidi.

Si tratta di una scelta abbastanza efficace ma anche piuttosto pericolosa. Il motivo è che la cipria troppo chiara invecchia la pelle facendola apparire grigia e polverosa.

Se non si vuole fare a meno della cipria si dovrà prestare la massima attenzione all’applicazione, che dovrà essere uniforme ma soprattutto leggerissima. Vietato creare accumuli di polvere, perché finiranno necessariamente per mettere le rughe in evidenza.

Blush, senza esagerare

Per quanto riguarda il blush il suo utilizzo è consigliatissimo per creare tocchi di colore che diano l’impressione di un viso radioso giovane e in salute.

Per un risultato perfetto però sarà assolutamente necessario scegliere un blush del colore giusto, quindi armonico con il sottotono della pelle. Inoltre bisognerà applicarlo sugli zigomi con leggerezza, sfumandolo verso i capelli ma senza salire verso le tempie.

Si potrebbe addirittura osare con un’applicazione del blush a pommette. Questa tecnica permette di mettere in evidenza la rotondità degli zigomi dando al viso un aspetto fresco e giovane.

bonne minne blush
(Chedonna)

Per realizzare questo effetto sulla pelle matura è fondamentale utilizzare pochissimo blush, sfumarlo benissimo con un pennello rotondo  e non optare per un blush troppo differente dal colore della pelle. Se fosse troppo scuro, o di un colore troppo differente, l’effetto mascherone sarebbe assicurato!