Questa è la zona più erogena nelle donne: tu la conoscevi?

Altro che trucchi, posizioni acrobatiche e punto G: tu sai qual è ed hai mai usato la zona più erogena del corpo femminile?

Quando parliamo di intimità, tutti pensiamo di sapere praticamente ogni cosa che c’è da conoscere.
Sappiamo quali sono i punti piùbollenti” ed anche che cosa piace a noi e che cosa piace al nostro partner.

zona più erogena femminile
(fonte: Unsplash)

Ma sarà davvero così? Possiamo assicurarti che esiste un punto specifico nel corpo femminile che è veramente eccitante ma che quasi nessuno conosce.
Sembra proprio arrivato il momento di imparare di nuovo qualcosa di utile sotto le coperte, no?

Zona più erogena del corpo femminile: si chiama CUV e devi assolutamente imparare dov’è

Quante volte ti è capitato di avere a che fare con uomini (o donne, perché no) che ti hanno detto qualcosa sulla linea “stasera ti farò impazzire” e poi… beh, ti hanno fatto impazzire di noia?
Sappiamo bene che la sessualità ed il piacere femminile sono meno esplorati di quelli maschili ma questo non vuol dire che tu debba rassegnarti ad una vitapoco piacevole!

zona più erogena femminile
(fonte: Unsplash)

Sono anni, ormai, che parliamo del punto G e delle mosse da fare per individuarlo e raggiungerlo.
Abbiamo capito tutti che si trova all’interno della vagina, tra i cinque ed i dieci centimetri, e che va stimolato in maniera costante, con la giusta pressione.
C’è solo un piccolo, minuscolo problema: tantissime persone (donne stesse, sul proprio corpo), non riescono proprio a trovarlo!

La questione è legata alla “grandezza” del punto G: sembra essere un’area troppo piccola perché ci si possa “inciampare” per sbaglio o che si possa raggiungere facilmente.
Fortunatamente per noi, come riporta GQItalia, un gruppo di studiosi italiani, nientemeno che dall’Università di Tor Vergata di Roma, ha “scoperto” la zona CUV.
Ma di cosa si tratta?

L’area clito uretro vaginale (da leggere tutto attaccato) è il vero e proprio punto di piacere da stimolare per le donne.
Non è assolutamente “solo” un punto ma un’area molto più vasta di quello che si credeva una volta!
Questa area è la zona più erogena del corpo femminile e comprende la radice del clitoride, il clitoride, l’uretra, la parete vaginale ed anche, ovviamente, il punto G.
Ma dove si trova, come si stimola e a che cosa serve?

LEGGI ANCHE –> Come eccitare un uomo: ecco i trucchi che funzioneranno ogni volta

Il motivo, anche se non è molto sensuale a leggersi, è che questa area è piena di vasi sanguigni. Potendo stimolare, indifferentemente, questa parte del corpo, piena di recettori, il tuo piacere diventa immediatamente più intenso e più bollente!
Ovviamente bisogna provare per credere e proprio per questo c’è anche una lista di posizioni perfette per stimolare la zona più erogena femminile.
Per ora noi ti consigliamo la posizione del cucchiaio e quella da dietro, mentre tu sei a quattro zampe: entrambe, infatti, aiutano il pene del partner a “colpire” la CUV che si trova nella parte interna della vagina, in alto.

Basta concentrarsi solo sul clitoride esterno o sulla penetrazione “random”. Dovete entrambi pensare di “colpire” la parte anteriore dell’interno della tua vagina, con un movimento preciso e costante!
Un suggerimento su tutti?

LEGGI ANCHE –> Vuoi un rapporto più piccante? Puoi provare ad usare “lui”!

Provate prima con le mani! Lascia che il tuo partner utilizzi il movimento che si fa con il dito per chiedere a qualcuno di raggiungerci.
Questo movimento, realizzato all’interno della vagina in corrispondenza del clitoride o poco più su, vi permetterà di stimolare al meglio la CUV e cioè la zona più erogena sul corpo femminile.
Insomma, ad essere semplice sembra semplice: che ne dici, ti va di provarla?

via GIPHY