Trucco grafico con eyeliner bianco e nero: tante idee tutte da copiare

Il trucco grafico con eyeliner bianco e nero è una variante interessantissima del classico trucco grafico realizzato esclusivamente con la riga nera. Sei a corto di idee per i make up look delle feste? Allora è il momento di provarli! 

L’eyeliner nero è sicuramente uno dei cosmetici più utilizzati dalle donne da molti decenni a questa parte. Si tratta però di un cosmetico che ha dei punti deboli e che, su determinati occhi, non dà il meglio di sé.

trucco eyeliner bianco e nero
(Chedonna)

Per esempio, dal momento che ha bisogno di una “tela” molto omogenea, l’eyeliner non è il cosmetico ideale dopo i 50 anni. Questo perché una linea nera “tremolante” e non definita metterebbe in risalto rughe e piccole pieghe delle palpebre “mature”.

Inoltre, molte ragazze con gli occhi piuttosto piccoli tendono a non usare l’eyeliner perché appesantisce lo sguardo e fa apparire gli occhi ancora più piccoli.

Inoltre in determinati casi, soprattutto quando utilizzato in abbinamento agli ombretti, l’eyeliner nero può “oscurare” il lavoro certosino di sfumatura dei colori.

Per tutti questi motivi è abbastanza comune mettere da parte l’eyeliner e ritenerlo un cosmetico poco duttile e troppo problematico. Si tratta però di una scelta sbagliata. Il trucco occhi grafico è uno dei più importanti trend del periodo e, per questo motivo, vale la pena di sperimentarlo!

Trucco occhi grafico: l’eyeliner bianco e nero è il tuo miglior alleato

Abbinare una riga bianca alla classica riga nera risolve in una volta sola alcuni dei principali problemi con l’eyeliner.

trucco eyeliner bianco e nero
(Chedonna)

Innanzitutto regala luminosità all’occhio ed evita di far apparire lo sguardo stanco e la palpebra pesante.

Inoltre, il bianco fa apparire gli occhi più grandi, quindi è un’ottima idea utilizzarlo se si hanno gli occhi piuttosto piccoli.

Oltre a questi evidenti vantaggi bisogna ammettere che il trucco grafico con due colori di eyeliner è estremamente versatile, quindi dà la possibilità di sperimentare moltissimo e di realizzare look molto diversi tra loro.

Ci sono delle regole da seguire quando si utilizzano questi due colori per creare un trucco occhi che funzioni!

1 – Il nero va sempre a contatto con le ciglia

Quale che sia lo schema di colori che si voglia seguire, è fondamentale che il nero sia sempre vicino alla rima ciliare. In questo modo si darà allo sguardo profondità ed espressività, accentuando il nero naturale delle ciglia.

Se questa è una regola fissa per quanto riguarda la palpebra superiore, può essere aggirata quando si va a truccare la palpebra inferiore.

La parte inferiore dell’occhio, infatti, può tranquillamente essere truccata di bianco. In questo modo si darà l’impressione che l’occhio sia più grande di quanto sia in realtà. Un trucco perfetto se si hanno gli occhi piccoli.

2 – Non esagerare con il bianco

Come abbiamo detto, il bianco contribuisce a dare luce al make up e a far apparire gli occhi più grandi. Questo non vuol dire che si possa esagerare! Usare troppo bianco spegne lo sguardo e soprattutto farà apparire il bianco degli occhi opaco e addirittura “malaticcio”, perché di certo il colore naturale della sclera sarà meno brillante dell’eyeliner.

Il consiglio è di mantenere sempre un certo equilibrio nella quantità di colore utilizzato. Se proprio si vuol dare a un colore risalto maggiore, meglio puntare sul nero!

3 – Attenzione alla simmetria!

Come sanno benissimo le appassionate di eyeliner realizzare un trucco preciso può essere difficile. Per questo motivo bisogna tener presente che con due colori la difficoltà raddoppia! 

Per facilitarsi un po’ il compito di tracciare molte righe una dopo l’altra si può ricorrere ad alcuni trucchetti molto ingegnosi.

Leggi Anche => I 5 utilizzi dello scotch per il make up: li conosci tutti?

Di certo mantenere la simmetria sarà fondamentale per la buona riuscita del make up. Per raggiungere lo scopo il consiglio è di partire sempre a truccare l’occhio più scomodo, cioè quello che viene “meno istintivo” truccare per primo. In questo modo sarà molto più semplice replicare il primo risultato sull’occhio “più comodo” da truccare, mentre sul primo si potrà godere di una certa libertà.

4 – Niente trucchi troppo complessi!

Quando si comincia a giocare con i colori e con tutte le possibilità offerte dal trucco grafico, esagerare è facilissimo. Il motivo è che è molto semplice “farsi prendere la mano” e aggiungere dettagli su dettagli.

Si tratta di una pessima mossa, in realtà! Un trucco che appare bellissimo su un solo occhio potrebbe diventare improvvisamente “too much” quando verrà raddoppiato sull’altra palpebra.

Inoltre, non bisogna dimenticare che un trucco grafico con molti dettagli è difficile da replicare a perfezione, quindi il pericolo di creare un trucco asimmetrico diventa maggiore.

Il segreto consiste nel disegnare il trucco su un foglio prima di procedere a realizzarlo sul viso. In questo modo si avranno già le idee molto chiare sul trucco che si intende realizzare e si eviteranno “incertezze” che potrebbero rendere le linee meno precise.

Infine, il consiglio è di realizzare un dettaglio per volta, prima su un occhio e successivamente sull’altro. In questo modo si avrà sempre un quadro complessivo del make up e si saprà subito quando fermarsi.