Il tortano non è venuto bene? Ecco gli errori da non fare mai più

Il tortano è un panificato molto amato ma che a volte può dare qualche problema. Scopri tutti gli errori che dovresti evitare per ottenere un buon risultato.

Chi ama il tortano sa bene come si tratti di una preparazione per certi versi complessa e che necessita di alcune importanti regole da seguire. Senza di queste, infatti, il rischio è quello di non ottenere il prodotto desiderato e di andare incontro a qualcosa di difficile da presentare ai propri ospiti. Per fortuna, nella maggior parte dei casi, un casatiello che non è venuto bene dipende da errori banali che quasi tutti commettono.

tortano errori
(Adobe Stock photo)

A volte può capitare per problemi di distrazione e altri perché non si ha voglia di seguire alcuni passaggi che, invece, si rivelano molto importanti. In ogni caso, conoscere i così detti passaggi delicati può essere di grande aiuto per chi ha voglia di ottenere un prodotto buono come quelli acquistati fuori.

Tortano: gli errori da non fare mai più

Il tortano nasce insieme al casatiello come dolce pasquale ma viene realizzato da molti anche nel periodo di Natale. Dopotutto la sua bontà è indiscussa e spinge tante persone a scegliere di mangiarlo alla prima occasione possibile.

tortano errori
(Adobe Stock)

Per farlo, però, è necessario prepararlo senza commettere alcuni basilari che possono fare la differenza nella sua riuscita. Pronta ad appuntarti quali sono?

LEGGI ANCHE -> Non riesci a glassare i biscotti? Ecco gli errori da evitare

Aggiungere ingredienti extra all’impasto. Un buon panificato merita una preparazione eseguita a regola d’arte. Ciò significa realizzarlo secondo gli ingredienti della ricetta e senza modifiche. Apportarne per mancanza di ingredienti o per trovare delle scorciatoie, porterà inevitabilmente ad un risultato poco soddisfacente.

Far lievitare poco l’impasto. Per essere particolarmente buono, il casatiello necessita della giusta lievitazione. In genere dovrebbe durare tutta la notte. Affrettarsi per averlo pronto prima toglierà sicuramente parte del gusto ed anche della consistenza che lo rende irresistibile. Meglio, quindi, agire per tempo ed organizzarsi in modo da ottenere il risultato desiderato.

Lesinare con gli ingredienti del ripieno. Questa preparazione deve essere ricca di sapore. Per questo motivo, andare al risparmio con gli ingredienti è un grandissimo errore. Nel dubbio tra il fermarsi e il continuare, quindi, è sempre meglio andare avanti. Ancor meglio se si opta per andare oltre la tradizione ed inserire semplicemente gli ingredienti che si amano.

Non inserire le uova. È vero, le uova sono una caratteristica tipica del casatiello. Tuttavia non inserirle non è sempre corretto. Per prima cosa possono essere poste all’interno del tortano e, come se non bastasse, si può omettere qualsiasi regola in virtù del gusto. Seguire i propri gusti e ottenere qualcosa di buono, alla fine, è sempre ciò che ripaga di più. Cosa che sarà maggiormente apprezzata nel periodo delle feste di Natale.

Usare temperature troppo alte. Anche la cottura del casatiello merita la giusta attenzione e ciò significa che bisogna usare le temperature consigliate senza aver fretta. Farlo potrebbe nuocere all’effetto finale e renderlo più basso del dovuto, poco soffice o dall’aspetto poco gradevole. Ancora una volta, la pazienza è ciò che serve di più per poter realizzare il panificato che tanto si desidera.

LEGGI ANCHE -> Il pandoro non è venuto bene? Ecco dove hai sbagliato e come rimediare

Appresi questi errori all’apparenza banali ma davvero in grado di cambiare in peggio le cose, si potrà procedere con la preparazione di un tortano in grado di conquistare tutti. E ciò accadrà in modo più semplice del previsto, fornendo così anche una maggior serenità durante la sua preparazione e regalando sorrisi e consensi da parte dei propri ospiti.