Trucchi per riscaldare la pizza avanzata: 4 metodi semplici e infallibili

Se è avanzata la pizza non gettatela: ecco i trucchi per riscaldare i tranci del giorno prima grazie a questi 4 metodi semplici ed infallibili. 

Quante volte vi sarà capitato di preparare la pizza in casa o di acquistarla in pizzeria e di vederla avanzata a fine serata. Tanti sono tentati dal gettarla pensando che magari il giorno dopo non sia più buona e fragrante.

Peccato che si tratta di un vero e proprio errore, infatti, la pizza può tranquillamente essere consumata anche il giorno seguente senza nessun tipo di problema, anzi basterà riscaldarla.

riscaldare pizza
Fonte: Canva

Come? Semplicemente attraverso questi facili trucchi che vi stiamo per svelare, in particolare si tratta di 4 metodi infallibili per riscaldare la pizza e farla tornare buona come appena fatta.

LEGGI ANCHE –> Trucchi per preparare il salmone uno tra i pesci più consumati a Natale 

Ecco i trucchi per riscaldare la pizza

Se vuoi far tornare la pizza come quella appena sfornata ecco i metodi infallibili per riscaldarla e farla tornare buona e fragrante anche il giorno dopo senza sprechi e senza buttarla via.

riscaldare pizza
Fonte: Canva

Molti infatti anche quando ordinano le pizze il sabato sera e finiscono per farle avanzare gettano i tranci rimasti nella pattumiera. Un vero peccato perché il giorno dopo la pizza può ancora essere buona, basta solo saperla riscaldare. 

Se poi l’abbiamo preparata in casa gettarla è un vero peccato perché intanto per conservarla possiamo riporla già porzionata in tranci o in pezzi dentro al frigorifero ricoprendola con della pellicola trasparente. In questo modo non prenderà nessun odore e resterà sempre buona.

Altrimenti possiamo sempre congelarla ed utilizzarla all’occorrenza se abbiamo ospiti all’improvviso o se non abbiamo niente per cena. In tal caso basterà metterla in forno e tornerà croccante e fragrante come appena fatta.

E allora non resta che scoprire come fare per riscaldare la pizza: ecco 4 metodi infallibili.

1) Riscaldare la pizza in forno. Il metodo migliore è sicuramente quello di riscaldare la pizza in forno. In questo modo tornerà fragrante e croccante. Specie se la pizza è congelata è sicuramente il metodo da adottare. In tal caso porteremo il forno a 180°C e inforniamo la pizza per circa 10 minuti. Se invece la pizza è in frigorifero andrà solo riscaldata. Quindi basteranno circa 2-3 minuti volendo anche a 200°C.

2) Riscaldare la pizza in padella. Se invece non volete accendere il forno ma dovete solo scaldare la pizza basterà prendere una padella antiaderente e appoggiare la pizza al suo interno. Accendere il fuoco a fiamma media e non appena la padella è calda andrà coperta con un coperchio o al limite con dell’alluminio. Spegnere la fiamma e attendere 5 minuti. La pizza si scalderà e tornerà subito come appena fatta.

3) Riscaldare nel forno a microonde. In tal caso andrà divisa in tranci o pezzi quindi disposta in un piatto in modo distanziato. I pezzi non dovranno coprirsi a vicenda. Impostiamo il microonde ad una potenza medio-bassa dai 30 secondi al minuto, a seconda di quanto volete farla calda. Meglio non avvicinare troppi pezzi altrimenti rischiamo di rendere la pizza un ammasso gommoso.

4) In friggitrice ad aria. Si tratta di un elettrodomestico perfetto anche per questo utilizzo infatti farà tornare la pizza croccante come appena sfornata. Svolge infatti la funzione di un piccolo forno ventilato. Basterà pre-riscaldere la friggitrice a 160°C disporre i pezzi di pizza sul cestello senza metterli uno sopra all’altro e impostare a 3-4 minuti il tempo se le fettine sono sottili, altrimenti serviranno anche 5 minuti.

LEGGI ANCHE –> Trucchi per capire se i funghi champignon sono andati a male

Grazie a questi 4 metodi infallibili potremo consumare la nostra pizza anche il giorno dopo.