Come preparare la vera pasta alla Norma, tutti gli errori da matita rossa

Servono solo quattro ingredienti per preparare un’ottima pasta alla Norma, ma è anche facile fare errori in  qualche passaggio

Insieme alle lasagne alla bolognese, alla parmigiana di melanzane, al bollito misto, la pasta alla Norma è uno dei simboli della nostra cucina. Una ricetta nata in Sicilia, che fa parte della tradizione ma non è mai tramontata, come la cacio e pepe o la carbonara.

pasta
canva

Ma esattamente come tutte quelle ricette ci sono regole da seguire ed errori da non commettere. A qualcuno sembreranno banali, ma cambiano davvero la natura del piatto e lo trasformano in qualcosa di diverso.

Come preparare la vera pasta alla Norma, due ingredienti fondamentali

MELANZANE, ISTRUZIONI PER LA COTTURA
Insieme alla pasta, al pomodoro e alla ricotta salata, le melanzane sono l’ingrediente essenziale per una buona pasta alla Norma. Non fa differenza se scegliete quelle allungate o rotonde, ma conta come le trattate prima e durante la cottura.
Sappiamo bene che questi sono tempi di cucina light, che anche piatto tradizionale sono rivisitati in mille modi diversi per alleggerirli. Ma la pasta alla Norma prevede le melanzane fritte e quindi se le grigliate è un errore.

pasta norma
canva

Come è un errore togliere la buccia dopo averle lavate e spuntate. Quando lo avete fatto, dovete semplicemente affettare la melanzana, metterla in uno scolapasta a strati, cospargerla con sale grosso e lasciarla spurgare, con un peso sopra, per almeno 30-40 minuti.

Melanzane fritte, abbiamo detto. Non significa impanate o infarinate, ma solo fritte nell’olio di oliva o ancora meglio in quello di semi. Scolatele quando sono belle dorate e poi tenetele da parte. Mai mescolarle con la salsa: le melanzane devono essere messe sulla pasta solo alla fine, quando il piatto è già stato condito.

POMODORO, NON POMODORINO

La vera pasta alla Norma è con la salsa di pomodoro, non con i pomodorini freschi. Quindi non complicatevi la vita: preparate una classica salsa di pomodoro con i pelati o la passata, uno spicchio di aglio, olio e qualche foglia di basilico.
Il nostro consiglio è quello di usare la stessa padella nella quale precedentemente avevate fritto le melanzane, senza lavarla ma solo togliendo l’olio utilizzato per la frittura. Così la salsa prenderà già il gusto delle melanzane.

RICOTTA, L’UNICO FORMAGGIO BUONO
Il formaggio da usare per la pasta alla Norma è uno solo e non dovete barare. Certo, usare il parmigiano, il grana o il pecorino grattugiati freschi è molto più semplice è anche economico. Ma qui serve la ricotta salata, punto.
Deve essere grattugiata in maniera grossolana e aggiunta solo alla fine sulla pasta e la salsa. Poi per ultime le melanzane: nella ricetta originale dovrebbero essere portate in un piatto a parte e poi ogni commensale si serve.