Sai chi può indossare la tiara? Ha un significato “in codice”!

La tiara ha un particolare significato per la Famiglia Reale: non tutte le nobildonne hanno il permesso di indossarne una. Si tratta di una tradizione antichissima che ha un significato molto preciso.

A rendere ancora più complicate le cose c’è anche il protocollo reale secondo cui c’è un certo momento del giorno a partire dal quale le nobildonne hanno il permesso di indossare la tiara. Metterla prima significherebbe davvero fare una figuraccia!

significato tiara famiglia reale
(Chedonna)

Naturalmente tutte le donne della famiglia reale e dell’aristocrazia in generale devono attenersi scrupolosamente a questa regola e non c’è possibilità di fare eccezioni per nessuno, nemmeno per la Regina.

Il motivo è semplicissimo: la tiara serve a comunicare una precisa condizione della donna che la indossa e, per questo motivo, indossarla senza averne diritto non sarebbe soltanto un’offesa al protocollo reale ma anche una mancanza di rispetto nei confronti delle altre persone, soprattutto degli uomini.

C’è solo un giorno nella vita di ogni donna della nobiltà inglese in cui si gode del diritto di indossare la tiara nel modo sbagliato, e si tratta di un giorno molto speciale.

Quando possono indossare la tiara le donne della Famiglia Reale?

Le donne della Famiglia Reale (sia quelle reali di nascita, sia le “parenti acquisite” come nel caso di Kate Middleton) possono indossare la tiara solo dopo le sei di sera. Prima di allora il protocollo impedisce categoricamente di indossare un gioiello così importante.

significato tiara
(Chedonna)

Nelle ore del mattino e del pomeriggio le nobildonne inglesi possono indossare un cappellino più o meno elaborato, a seconda delle situazioni, oppure presentarsi in pubblico con la testa scoperta.

Si tratta di un’abitudine che la Regina Elisabetta non ha: quando compare in pubblico indossa sempre un cappellino, e si concede un foulard per ripararsi dal vento solo quando è in campagna.

Le uniche occasioni in cui la Regina Elisabetta prende parte ad occasioni ufficiali a capo scoperto è quando accoglie personaggi pubblici a palazzo. Del resto, chi terrebbe il cappellino in testa a casa propria?!

L’abitudine di cambiarsi d’abito per la cena è molto radicata nella nobiltà inglese, ed è una consuetudine molto antica. Alle sei di sera (momento in cui, appunto, la cena veniva servita), le dame che partecipavano a ricevimenti eleganti con altri componenti della nobiltà potevano sfoggiare una tiara sui capelli.

Non tutte però, solo le donne nobili e sposate possono sfoggiare i gioielli di famiglia durante i ricevimenti. Le donne nubili non hanno il diritto di indossare la tiara perché questo gioiello è sempre stato utilizzare per evitare spiacevoli “inconvenienti galanti”. 

Una delle consuetudini della nobiltà è quella di organizzare matrimoni “studiati a tavolino” per fondere patrimoni, allargare o consolidare il potere delle famiglie eccetera. Come ci insegna la storia di Cenerentola, quindi, durante balli e ricevimenti gli uomini adocchiavano le donne disponibili e, nel caso, cominciavano corteggiamento.

Sarebbe stata una gaffe assolutamente imperdonabile, però, fare una proposta galante alla moglie di un altro, quindi le tiare erano utilizzate come “bandierine”.

Se un nobile scapolo vedeva una tiara splendere sulla testa di una donna sapeva che quella dama era assolutamente off limits e che, per buona pace dei rapporti diplomatici, non doveva essere troppo galante con lei.

Come abbiamo detto, quindi, le tiare sono gioielli da sera, ma c’è un’unica occasione in cui le nobildonne possono indossare la tiara al mattino: nel giorno del loro matrimonio.

Lo hanno fatto naturalmente tutte le donne Windsor, tra cui ovviamente anche le più giovani.

Nel giorno del suo matrimonio con William, Kate Middleton ha indossato una tiara conosciuta con il nome di Cartier Halo. Questo gioiello, molto prezioso ma piuttosto modesto, fu commissionato dal padre della Regina Elisabetta per la propria moglie quando i due erano Duchi di York. La Regina Madre ebbe il tempo di indossare il bellissimo dono una volta sola: poco dopo suo marito divenne Re e una tiara “così semplice” (!!) non sarebbe stata adatta a una sovrana!

Quella tiara venne poi indossata dalla Principessa Margaret (sorella della Regina) dalla Principessa Anna (figlia della Regina) e infine da Kate Middleton.

Nel giorno del suo matrimonio invece la Principessa Eugenia di York, figlia maggiore del Principe Andrea e nipote della Regina, ha ricevuto in prestito dalla nonna una bellissima tiara di smeraldi che richiamava il colore degli occhi della principessa.

La tiara in questione è la Greville Emerald Kokoshnik una preziosissima tiara di diamanti che riprende la propria forma dal tradizionale cappello delle donne russe.

Questa tiara apparteneva a una delle più grandi e più ricche collezioniste di gioielli d’Inghilterra. La dama, molto amica della Regina Madre, lasciò in eredità a lei (e ai suoi discendenti) gran parte dei propri gioielli tra cui questa meravigliosa tiara. Alla morte della Regina Madre, Elisabetta II ha ereditato tutti i suoi gioielli e ha quindi potuto prestare questa tiara a Eugenie.

Per la seconda figlia del Duca di York, la Principessa Beatrice, la Regina Elisabetta ha tirato fuori dagli scrigni l’altrettanto preziosa Queen Mary Fringe Tiara, ovvero la “tiara a frange della regina Mary”, che venne commissionata dalla Regina Mary per il matrimonio della Regina Vittoria.

Ti sei persa le ultime notizie sulla Famiglia Reale? Qui trovi tutti gli articoli sui Royals di Chedonna.it!

 

Si tratta di una delle tiare più importanti in assoluto per la famiglia reale, poiché è la stessa che venne indossata dalla Regina Elisabetta nel giorno delle sue nozze con Filippo di Grecia e, successivamente, venne indossata anche dalla figlia della Regina, la Principessa Anna, nel giorno delle sue.