Il Principe Carlo fu razzista su Archie e Meghan? Tutta la verità

Fu il Principe Carlo a fare il commento razzista su Archie che spezzò il cuore a Harry e Meghan? Dopo le dichiarazioni dei Sussex arriva una nuova versione dei fatti.

All’inizio di quest’anno Harry e Meghan concessero un’intervista a Oprah Winfrey che si rivelò un vero e proprio atto di accusa nei confronti della Famiglia Reale. 

Principe carlo razzista
(Chedonna)

Per la prima volta, infatti, Harry e Meghan rivelarono quali fossero i profondi problemi di incompatibilità che li avevano spinti ad abbandonare il lavoro come “Senior Royals”, cioè principali rappresentanti di Sua Maestà.

Tra le motivazioni principali c’era ovviamente l’atteggiamento estremamente critico della stampa nei confronti di Meghan, la quale ha affermato di aver dovuto sopportare attacchi a ripetizione da parte dei tabloid che la criticarono crudelmente per ogni minuscolo particolare del suo comportamento.

Addirittura, la Duchessa di Sussex affermò che arrivò a chiedere supporto psicologico alla Famiglia Reale ma di non aver mai ricevuto alcun sostegno da parte loro. Si trattò di un’accusa pesantissima, soprattutto considerando che il Principe William si batte da molto tempo per aiutare i propri sudditi ad affrontare e superare i problemi di salute mentale.

La vera “bomba” lanciata all’epoca da Harry e Meghan però fu un’altra: le accuse di razzismo nei confronti della Famiglia Reale.

Le accuse si fanno dirette: fu il Principe Carlo a essere razzista?

Harry e Meghan raccontarono che, mentre Meghan era ancora incinta di Archie, un “membro senior della Famiglia Reale, ma non il Principe Filippo né la Regina” fece un commento razzista sul colore della pelle del bambino.

william kate harry meghan
(Pinterest)

In un momento in cui  l’armonia all’interno della Famiglia Reale britannica sembrava massima, qualcuno ruppe l’incantesimo con quella che si potrebbe considerare una frase infelice.

Il Principe Harry spiegò che un membro della sua famiglia più stretta aveva fatto un commento sul colore della pelle di Archie, chiedendosi di che “colore” sarebbe stato il bambino.

Naturalmente Harry e Meghan non presero bene l’intera questione e si sentirono profondamente offesi da quel commento.

Per diverso tempo la stampa aveva ipotizzato che a pronunciare quell’uscita infelice fosse stata la Principessa Anna, famosa per avere un senso dell’umorismo a volte fuori luogo come quello del suo defunto padre il Principe Filippo.

Recentemente invece sono emerse rivelazioni da una fonte molto vicina alla famiglia reale secondo cui a pronunciare la frase apparentemente razzista fu il Principe Carlo.

Ad aver sostenuto questa tesi è Christopher Andersen, autore del libro “Fratelli e Mogli | Le vite private di William, Kate, Harry e Meghan”.

L’autore ha affermato di avere contatti “solidi come rocce” nell’entourage della Famiglia Reale e che proprio quei contatti gli hanno riferito che la frase venne pronunciata in una conversazione tra Carlo e sua moglie Camilla.

Andersen però difende il Principe Carlo, affermando che le intenzioni del Principe erano assolutamente innocenti. Il nonno si era semplicemente chiesto “chissà che aspetto avranno i bambini”, facendo ovviamente riferimento alla possibilità che per la prima volta avrebbero potuto  nascere principini di colore all’interno della famiglia reale britannica.

Secondo Andersen la semplice curiosità del nonno è stata poi completamente distorta dal solito “passaparola di palazzo”, ma la verità è quella che racconta nel libro: si trattò di una domanda senza alcuna implicazione razzista.

Assurdamente, a dare manforte a suo suocero arriva anche Thomas Markle, il padre di Meghan con cui la Duchessa da tempo non parla più. Thomas ha affermato che le parole del Principe Carlo non erano razziste ma la semplice curiosità di un nonno che, come tutti gli altri, avrebbe dovuto aspettare fino alla nascita del bambino prima di scoprire la verità.

Thomas Markle ha quindi indirettamente attaccato sua figlia e Harry, i quali avrebbero creduto alla “montatura” delle voci su una battuta razzista da parte del Principe Carlo e ne avrebbero fatto un caso internazionale parlandone alla televisione americana.

Lo sconcerto in merito alla possibilità che il futuro Re d’Inghilterra possa essere razzista ha anche danneggiato l’immagine del Principe Carlo mentre quest’ultimo era impegnato in un viaggio ufficiale a Barbados, l’isola che recentemente ha scelto di non riconoscere più la Regina Elisabetta come Capo di Stato.

Leggi Anche => Crolla il sogno di Elisabetta II: tutta “colpa” di Rihanna

Regina Elisabetta furiosa
(Pinterest)

Cosa riferiscono intanto i portavoce ufficiali del Principe Carlo, direttamente dalla sua sede ufficiale di Clarence House? “Questa è finzione e non merita ulteriori commenti da parte del Principe né di nessun altro”.

Ti sei persa le ultime notizie sulla Famiglia Reale? Qui trovi tutti gli articoli sui Royals di Chedonna.it!

Gestione cookie