La Regina Elisabetta inorridita: i figli di William e Kate sono così … normali!

L’educazione dei nipoti della Regina Elisabetta non fa per niente piacere a Sua Maestà. Secondo indiscrezioni che sono arrivate da fonti vicine alla famiglia reale, infatti, per la nonna i Principini sono troppo “normali”.

Naturalmente ci stiamo riferendo ai bisnipoti della Regina Elisabetta, e in particolare a George, Charlotte e Louis, i figli del futuro Re d’Inghilterra e, George, a sua volta destinato a portare la Corona.

educazione nipoti regina
(Chedonna)

I motivi per cui Elisabetta tiene tanto all’educazione dei membri più piccoli della famiglia reale sono piuttosto comprensibili: solo chi è abituato fin da piccolo a rispettare in maniera ferrea tutte le regole di comportamento dei Royals può “sopravvivere” all’interno di un certo ambiente.

A dimostrare che non è affatto facile vivere all’interno della famiglia Reale, in tempi recenti è arrivata la Megxit, cioè la rabbiosa uscita di Harry e Meghan dalla Famiglia Reale Britannica. I motivi della rinuncia dei Sussex ai  loro doveri reali sono stati attribuiti ufficialmente alla sofferenza psicologica di Meghan, la quale anche essendo abituata alle attenzioni della stampa (del resto era un’attrice molto famosa) non è riuscita a sopportare l’esposizione mediatica “da Royal”.

Probabilmente, quindi, la Regina Elisabetta desidera fare in modo che i suoi nipoti vengano cresciuti nella maniera più tradizionale possibile, per fare di loro degli adulti capaci di reggere lo stress della loro vita futura.

Ma cosa ha fatto inorridire la Regina Elisabetta?

La Regina Elisabetta inorridisce per l’educazione dei suoi nipoti, ma cosa l’ha fatta arrabbiare?

Anche se la Regina Elisabetta è una donna unica al mondo ha sempre avuto grande piacere nell’andare a trovare i suoi bisnipotini, che sono stati la gioia della vecchiaia sua e del Principe Filippo.

educazione nipoti regina elisabetta
(Chedonna)

Il “problema” per la Regina è che i figli di William hanno una madre borghese. Questo significa che Kate Middleton non ha sangue reale nelle vene, e nemmeno nobile. Si può dire che – molto più alla lettera di Diana, che era nobile di nascita – Kate sia una vera “Principessa del Popolo”.

Kate Middleton ha quindi voluto che i suoi bambini ricevessero un’educazione il più possibile uguale a quella degli altri bambini. Per esempio, i piccoli Cambridge non indossano abiti costosi nella quotidianità e in più di un’occasioni sono stati fotografati mentre corrono spensierati a piedi nudi nel giardino di casa.

Oltre a questo, William e Kate fanno in modo da essere molto presenti come genitori: per esempio, sono obbligati ad avere una tata che si occupi dei loro bambini ma fanno sempre in modo da accompagnare i bambini a scuola, almeno quando è possibile, e di metterli a letto personalmente, senza che lo facciano i domestici.

Inoltre, la casa dei Duchi di Cambridge viene vissuta come una casa borghese, cioè con la grande cucina vissuta come il cuore delle attività familiari.

Questo significa che in cucina i bambini mangiano, giocano, fanno i compiti e trascorrono il tempo con i loro genitori: un’abitudine assolutamente impensabile per qualsiasi membro della nobiltà britannica.

Il motivo? Semplicemente i nobili inglesi hanno una stanza per ognuna di queste attività e, di sicuro, non usano la cucina.

In cucina, infatti, lavorano i cuochi, i domestici e tutti coloro che hanno il compito di preparare da mangiare per tutta la famiglia. Il cibo non viene certo servito nelle cucine ma, come ci si può aspettare, nella sala da pranzo. Per i più piccoli di casa esiste invece un’apposita sala dei giochi in cui i bambini vengono tenuti dalle tate, passano la maggior parte del loro tempo e, quando sono in età scolare, fanno i compiti.

Forse la Regina Elisabetta dava per scontato che a casa dei Duchi di Cambridge le cose funzionassero in maniera tradizionale, mentre è rimasta assolutamente sconvolta da quello che ha vista d Anmer Hall.

Anmer Hall è stata la prima casa di William e Kate e si trovava nel Norfolk, vicino a dove William prestava servizio come elicotterista di soccorso (un’esperienza molto dura che lo portato a mentire a sua moglie). In quella casa sono nati George e Charlotte, quindi fu la casa in cui la Regina Elisabetta decise di andare a trovare i suoi nipoti William e Kate e i suoi piccoli bisnipoti.

Ad aver sconvolto la Regina fu il fatto che William e Kate la fecero accomodare in cucina, mentre i bambini giocavano e facevano i compiti intorno al tavolo. Per quanto fosse una scena perfettamente normale per una famiglia comune, pare che abbia completamente sconvolto la Regina, che si aspettava di essere ricevuta in una stanza diversa e, probabilmente, senza la confusione creata dai più piccoli.

Ti sei persa le ultime notizie sulla Famiglia Reale? Qui trovi tutti gli articoli sui Royals di Chedonna.it!

nuova casa william e kate
(Chedonna)

Oggi William e Kate non vivono più ad Anmer Hall: per diversi anni hanno abitato a Kensington Palace, mentre ora pare siano stati costretti a trasferirsi per volere della Regina, che dall’inizio della Pandemia non vive più a Londra ma si è spostata per ragioni di sicurezza nel suo castello di Windsor.