Il French Bob è il taglio corto top se sei un po’ romantica e un po’ moderna

Tra le tendenze capelli del 2022 il french bob spicca tra tutti i possibili tagli per capelli corti in virtù della sua capacità di essere perfettamente a metà tra innovazione e tradizione, modernità e romanticismo. 

Quali sono i punti di forza di questo taglio corto? E soprattutto, quali sono i visi più adatti a portare il french bob? Ecco tutto quello che c’è da sapere sul taglio più romantico di questo e di molti altri inverni.

french bob
(Chedonna)

Il French Bob è in assoluto il taglio di capelli che più di ogni altro fa pensare alla Francia. Si tratta di un taglio chic e sbarazzino, in grado di cambiare velocemente come l’umore di chi lo indossa, mantenendo sempre inalterati il suo fascino e la sua capacità di catturare gli sguardi.

Si tratta infatti di un taglio che sta benissimo con molte pieghe differenti, da quelle più dritte e rigorose, che ricordano gli anni Venti e Trenta dello scorso secolo, fino a quelle più morbide, romantiche e ariose che stanno tanto bene ai visi dalla forma a cuore.

Inoltre, non bisogna sottovalutare il grande pregio del french bob: la sua capacità di essere un taglio corto a bassa manutenzione, perfettamente in grado di “trasformarsi” naturalmente in un long bob senza perdere la sua forma e le sue proporzioni.

French Bob 2021: la versione super moderna di un taglio retrò

Dovendo definirlo, il french bob è un taglio corto dritto, che sfiora gli zigomi o la curva della mandibola, incorniciando il viso. Si porta generalmente con la riga centrale e il modo più classico di completarlo è una frangia più o meno corta, che completa in senso orizzontale la “cornice” del viso.

french bob
(Chedonna)

Per quanto riguarda la forma e il volume della frangia, si può dire che dipendano essenzialmente dalla forma del viso su cui il taglio si costruisce.

Una frangia dritta e piena è indicata per chi vuole coprire una fronte troppo alta ma è da evitare con il viso tondo o quadrato. Il motivo è che il french bob tende ad accentuare la larghezza del viso piuttosto che la sua lunghezza, quindi abbinandolo a una frangia piena e dritta questo effetto sarà moltiplicato, rendendo i visi quadrati o rotondi ancora più corti dal punto di vista visivo.

Molto meglio allora optare per una frangia sfilzata e non troppo piena, così da offrire un po’ di respiro alla parte alta del viso e “allungare” un po’ i volumi.

Per quanto riguarda invece la piega ideale da portare con il french bob, semplicemente non esiste: tutte le pieghe, dalla più morbida alla più rigorosa, risultano assolutamente perfette.

Bisogna soltanto capire se quella determinata piega si adegua ai tratti del nostro viso. Per esempio una piega dritta e “a spaghetto” non è l’ideale per chi ha la mandibola quadrata e i tratti del viso piuttosto duri, perché renderebbe l’aspetto generale del volto più mascolino. Meglio optare per una piega morbida e con le punte rigirate all’interno.

La piega dritta invece è adatta a chi ha il viso a cuore, perché è compensata dalla morbidezza del profilo della mandibola e dalla rotondità degli zigomi. Chi ha il viso a cuore in realtà potrà sbizzarrirsi con ogni tipo di piega, perché il french bob è davvero il taglio ideale per mettere in risalto occhi grandi e zigomi pronunciati.

Addirittura si potrebbe osare con una baby bang, ovvero con una frangetta sfilzata e super corta, proprio come quella che portava Amelie nel celebre film.

Leggi Anche => Baby Bang: come tagliare la frangetta senza far danni!

Quindi il french bob deve avere necessariamente una frangia più o meno corta? Assolutamente no. Come abbiamo detto dal principio, questo taglio si presta a ogni tipo di interpretazione, anche più sportiva e moderna.

Per questo motivo un french bob più sportivo e scanzonato sarà assolutamente perfetto anche senza frangia, mantenendo inalterata la riga in mezzo e quindi mantenendo inalterate due su tre delle sue caratteristiche base.

french bob
(Pinterest)

Chi ha i capelli naturalmente lisci potrà sfruttare la versatilità del french bob anche in estate: un look bagnato sarà chic e un po’ aggressivo, mentre lasciando i capelli asciugare naturalmente all’aria si otterrà senza dubbio un look morbido e dolcemente spettinato, perfetto per quel periodo dell’anno in cui non abbiamo alcuna voglia di perdere tempo allo specchio facendo la piega ai capelli.