Castagnaccio sbagliato? Gli errori da non fare mai

Se il castagnaccio non viene come vorresti è sicuramente colpa di alcuni errori che fai senza saperlo. Ecco quali sono i più importanti e come agire per ottenere il risultato sperato senza fatica.

Il castagnaccio è uno dei dolci tipici della stagione autunnale. Il solo profumo invoglia chiunque ad assaggiarne almeno un boccone, conquistando del tutto grazie ad un sapore unico e al quale è davvero difficile resistere. Si tratta di un dolce che tutti amano e che spesso viene anche voglia di preparare in casa per la propria famiglia.

castagnaccio errori
(Adobe Stock photo)

Il tutto con risultati che spesso non sono quelli desiderati. Prima di scoraggiarsi è però molto importante apprendere quali sono gli errori più comuni e che tutti facciamo. Errori che una volta compresi ed evitati porteranno ad ottenere il dolce dei propri sogni. E tutto senza fare chissà quale fatica. Pronta a sorprendere amici e parenti prendendoli per la gola?

Castagnaccio: gli errori che non dovrai più fare

Dar vita ad una ricetta significa seguirne le regole passo passo e con la massima attenzione. In pasticceria ci sono infatti vere e proprie leggi che se non seguite possono portare a risultati disastrosi e del tutto distanti da quelli sperati. Un problema che si presenta quasi con tutti i dolci e che è più che mai attuale per la preparazione del castagnaccio.

castagnaccio errori
(Adobe Stock photo)

Ecco quindi quali sono gli errori che si fanno più spesso durante la preparazione di questo dolce e come rimediare per poter finalmente prepararne uno buono e tutto da gustare.

LEGGI ANCHE -> I panini al latte non sono buoni? Ecco gli errori che fai sicuramente

Mescolare la farina di castagne. Un errore che quasi tutti fanno, basandosi spesso su quanto accade con altre torte, è quella di unire la farina di castagne con amidi o altri tipi di farine. Si tratta però di un procedimento che rischia di togliere struttura e sapore alla torta. La farina di castagne è infatti sufficientemente collosa e strutturata per andar bene da sola e non necessitare di alcun tipo di aiuto esterno. Meglio quindi usarla senza tagliarla con altri ingredienti e affidarsi a ricette che suggeriscano di agire in questo modo.

Inserire lo zucchero. È vero, preparare un dolce senza zucchero fa strano ma nel caso del castagnaccio questa regola è d’oro. Dopotutto le castagne sono già abbastanza dolci e non occorre aggiungere alcun tipo di edulcorante. Fidarsi della farina usata sarà il miglior dono che si potrà fare al proprio dolce e sopratutto a se stesse.

Non prestare la giusta attenzione all’impasto. Per un buon castagnaccio, l’impasto deve essere colloso e non troppo liquido. È quindi molto importante seguire le indicazioni esatte senza improvvisare. Un impasto troppo liquido potrebbe infatti rovinare il risultato finale, portando il dolce ad avere un aspetto diverso da quello desiderato.

Sbagliare olio. L’olio per il castagnaccio deve essere assolutamente d’olio extra vergine d’oliva (ancor meglio se italiano, biologico ed estratto a freddo). Uno diverso ne altererebbe il sapore. Motivo per cui meglio evitare di improvvisare con altri oli pensando che il sapore rimarrà lo stesso. Non è affatto così e sapendolo si potranno evitare inutili errori nonché la perdita di tempo che servirà per rifare il dolce da capo.

Non cuocere per il giusto tempo. Ok la fretta di assaggiare il dolce ma sbagliare i tempi di cottura può provocare errori importanti. È quindi bene accertarsi del tempo richiesto e controllare il dolce più volte ma senza mai affrettarsi nell’estrarre dal forno né tantomeno cuocere troppo a lungo. Altra regola fondamentale per un risultato perfetto.

LEGGI ANCHE -> La pastella non viene mai bene? Ecco gli errori che stai commettendo

Ora che abbiamo appreso quali sono gli errori più comuni che si fanno durante la preparazione del castagnaccio, basterà appuntarseli, non ripeterli più e rimettersi al lavoro nel dar vita a questo dolce. Il risultato sarà sicuramente diverso e si potrà godere del dolce autunnale che tanto si sperava di poter gustare fin dall’inizio.