Chiara Iezzi, intervista all’attrice vista in Alex&Co e recentemente in Coliandro (VIDEO)

L’attrice di Alex&Co e Coliandro, Chiara Iezzi, si è raccontato ai nostri microfoni, mostrando al pubblico un lato inedito di sé.

Chiara Iezzi, attrice italiana nota anche all’estero per aver preso parte a produzioni televisive internazionali e targate Disney si racconta e racconta la sua carriera di attrice ai nostri microfoni di Chedonna.it.

chiara iezzi intervista

Chiara ha iniziato la sua carriera di attrice quando nel 2008 durante uno dei suoi mille traslochi in giro per la città di Milano trovò sotto casa un’Accademia di Teatro e Cinema. Un segno del destino che le ha permesso negli anni a seguire di intraprendere questa carriera stimolante ed emozionante, così come lei stessa la descrive. Proprio nel 2014, Chiara è stata co-protagonista con Gianmarco Tognazzi nella serie di 10 episodi “Under the Series” dove interpretava il personaggio di Tea.

Da quel momento, l’attrice di strada ne ha fatta parecchia, infatti nel 2015 ha preso parte a una produzione internazionale targata Disney, denominata “Alex&Co”. In questa occasione Chiara Iezzi ha preso parte allo show nel ruolo di Victoria Williams, la madre di Linda e proprietaria della scuola. Ma non è tutto.

Chiara ha preso parte a ulteriori numerose produzioni come, per citarne alcuni: “Loro” di Paolo Sorrentino (2018), “Il ragazzo della Giudecca” di Alfonso Bergamo (2016), “The Broken Key” di Louis Nero(2017) e il corto “Roller Coaster – Montagne russe” di Manuela Jael Procaccia (2019) con il quale ha vinto il suo primo premio come attrice al Florence Film Award.

Chiara Iezzi ai microfoni di Chedonna.it: “La prima volta che ho pensato di fare l’attrice…”

Nel corso dell’intervista che Chiara Iezzi ci ha gentilmente concesso abbiamo parlato del suo amore per la recitazione, di come si preparava per intraprendere un ruolo nuovo, di come grazie alla recitazione ha superato la timidezza e soprattutto di cosa direbbe alla Chiara bambina e la Chiara del futuro.

chiara iezzi intervista

Cosa ti ha fatto innamorare della Recitazione e in quale genere televisivo vorresti recitare?

La passione l’ho sempre avuta da ragazzina. Però la prima volta che ho pensato di fare l’attrice è stato intorno ai 12, 13 anni quando ho visto la commedia “Splash – Una sirena a Manhattan”. Quando vidi questo film dissi fra me e me: “Sarebbe bello fare l’attrice“. Poi, i percorsi mi hanno portata in altre direzioni artistiche però questo sovrappensiero mi è sempre rimasto fisso.

chiara iezzi intervista

Le persone spesso mi dicevo se volevo provare a intraprendere questa strada e io rimanevo interdetta perché non sapevo se sì o se no. Perché mi piaceva, mi piaceva andare al cinema però nell’atto pratico non sapevo che cosa volesse dire studiare e seguire propriamente un percorso professionale da questo punto di vista.

chiara iezzi

Fin tanto che nel 2008 avevo cambiato appartamento e mi sono ritrovata una scuola di cinema sotto casa. Ho preso coraggio mi sono iscritta e mi son data il tempo di capire nella pratica. In questa dimensione sono riuscita anche a collocare delle emozioni come la tristezza, la paura, la malinconia. Mi piace proprio l’idea di vivere attraverso le esperienze di altri personaggi. È bello non essere me e entrare nelle vite altrui. 

Guarda l’intervista integrale di Chiara Iezzi qui: