Perché spuntano crepe sulla mia cheesecake, gli errori più comuni

La cheesecake cotta in forno è uno dei dolci più buoni che possiamo preparare, ma non dobbiamo commettere questi errori

 

Forse non vi è ancora successo, ma potrebbe capitare. Perché ormai la cheesecake è un dolce entrato di diritto nelle nostre case. Il problema è che ci sono due versioni: quella senza cottura in fondo è anche la più facile. Ma cosa può succedere quando preparate una cheesecake in forno? Ecco, avete già capito: come è brutto e anti estetico se sulla superficie appaiono della crepe?

cheesecake errori
Canva

Può capitare, nonostante tutte le attenzioni che prestiamo e non sempre è frutto di errori. Succede che durante la cottura il dolce cresce anche se non contiene lievito. Quindi aumenterà le sue dimensioni, ma non come una ciambella o una torta classica. É merito dell’aria che avete incorporato nell’impasto durante la sua lavorazione.

->> LEGGI ANCHE Cheesecake all’anguria: la torta più fresca dell’estate che ti conquisterà al primo assaggio

E allora come potete fare per evitare questo difetto davvero fastidioso? Partiamo dalla ricetta: il composto della cheesecake cotta in forno deve essere amalgamato ma non montato. Quindi usate le fruste giusto il tempo che serve per unire gli ingredienti.
Ma non esagerate nel montare troppo a lungo le uova e la panna. Troppa aria incorporata è la prima causa delle crepe. Quindi sempre meglio usare i formaggi a temperatura ambiente e setacciate bene la farina prima di aggiungerla al resto degli ingredienti.

Perché spuntano crepe sulla mia cheesecake? La cottura è importante

Un altro errore da evitare, in questo caso ma come in generale nella cottura dei dolci in forno, è avere fretta. Se sulla ricetta è indicato un certo numero di minuti, seguiteli e non fatevi tentare dalla voglia di aprire il forno prima del tempo.

cottura
canva

I tempi in cucina sono importanti, ma nella pasticceria ancora di più. Quindi, allo stesso modo cercate di non cuocere troppo la vostra cheesecake. Succede che quando suona il timer, il primo istinto è quello di controllare la torta. E se al centro vedete che è ancora leggermente liquida potete pensare che non sia cotta. Invece è proprio così che deve essere, leggermente morbida in mezzo, fidatevi e non fatevi trascinare dal panico.

Cosa dovete fare e non fare quando la cheesecake è cotta? Non tiratela subito fuori, ma lasciatela ancora in forno con lo sportello leggermente aperto in modo da farla respirare. Lo sbalzo della temperatura è una delle cause più comuni delle crepe, facendo così avrete risolto.
Invece quando la cheesecake è ormai raffreddata, coprirtela con pellicola trasparente e lasciatela riposare in frigorifero, ancora dentro la teglia, per almeno 3-4 ore Non vi garantiamo che l’aspetto sia perfetto, ma almeno presentabile