Torta di carote e mandorle allo zabaione: il dolce perfetto per le feste

I dolci non devono essere complicati ma buoni e questa torta di carote e mandorle allo zabaione è così: una base piena di vitamine e un ripieno da urlo

Carote e mandorle insieme, per un pieno di vitamina e di energie. Ma anche una crema morbida a base di zabaione e panna per farcirla. Nasce così la torta di carote e mandorle allo zabaione, un dolce perfetto da servire alla fine di un pasto ma anche per celebrare una festa. Soffice e golosa, richiede una serie di passaggi che richiedono pazienza ma non sono difficili.

Torta di carote
Canva

Preparazione:
Per la base
190 g di farina 0
300 g di carote
90 g di mandorle spellate
3 uova
180 g di zucchero semolato
2 cucchiaini di cannella in polvere
1 limone

->>LEGGI ANCHE: Torta di carote all’inglese: tre mosse per un risultato da chef

1 bustina di lievito per dolci
150 ml di olio di semi
1 pizzico di sale
Per farcire
300 ml di panna fresca da montare
4 tuorli
30 g di fecola di patate
120 g di zucchero semolato
1 dl di marsala secco
acqua q.b.

Torta di carote e mandorle allo zabaione: alleggeritela così

Se volete alleggerire questa torta di carote e mandorle, invece della crema allo zabaione, servitela da sola oppure con una confettura agli agrumi.

 

Preparazione:

Lavate, pelate e tritate finemente le carote con il mixer, oppure grattugiatele con i fori piccoli della grattugia. Poi tritate le mandorle nel mixer: non dovete ottenere una polvere o una farina, solo spezzettarle e quindi procedete a scatti. Alla fine tenete tutto da parte.
In una ciotola capiente montate le uova con lo zucchero e un pizzico di sale usando le fruste elettriche. Andate avanti per qualche minuto, quindi aggiungete l’olio di semi continuando a montare con le fruste.

carote
Canva

Abbassate la velocità e aggiungete poco alla volta la farina setacciata, il lievito setacciato e la cannella. Per ultime versate le carote e le mandorle tritate, terminando con la scorza grattugiata di un limone non trattato.
Continuate a montare, fino a quando ottenete una crema omogenea e liscia. Poi prendete uno stampo a cerniera da 24 cm di diametro coprendo la base con carta da forno, imburrate e infarinate le pareti. Quindi versate il composto e lasciatelo cuocere in forno preriscaldato a 180° per circa 50 minuti.

Intanto che aspettate, preparate anche la farcitura. Mettete sul fuoco un tegame riempita per un terzo con acqua e lasciatela scaldare. In un pentolino più piccolo versate i tuorli, aggiungete lo zucchero e cominciate a montare con le fruste elettriche. Poi versate la fecola setacciata e continuate a montare fino a quando il composto diventa spumoso. A quel punto unite il marsala e montate ancora.
Poi spostate il pentolino sulla pentola più grande per scaldare tutto a bagnomaria senza che l’acqua tocchi il fondo del pentolino. Senza farlo bollire, continuate a montare fino ad ottenere una crema zabaione bella gonfia.

Quindi togliete il pentolino e versate la crema in un contenitore ampio, copritela con la pellicola, lasciatela intiepidire e poi mettetela in frigorifero per almeno mezz’ora.
Tornate sulla torta: quando è cotta sfornatela, poi aspettate diventi tiepida e solo allora toglietela dallo stampo. Mentre aspettate, montate la panna con le fruste elettriche e aggiungetela alla crema allo zabaione raffreddata in frigo. Mescolate con una spatola dal basso verso l’alto per non smontarla e siete pronte per farcire.
Tagliate la torta nel senso orizzontale ricavando due dischi e farcitela con la crema a base di zabaione e panna. Richiedete, mettete in frigorifero per almeno un’ora e poi servitela.